OF G2 – L’Edilnol Biella espugna Udine e “pareggia” i conti

OF G2 – L’Edilnol Biella espugna Udine e “pareggia” i conti

Nella seconda gara play off, l’Edilnol si impone al PalaCarnera per 72-80. Mvp dell’incontro Sims con 21 punti. Prossima sfida giovedì in Piemonte

di Barbara Castellini

Vittoria importante per l’Edilnol Biella. Nella seconda gara di play off di Serie A2, la formazione di Michele Carrea ha sconfitto per 72-80 la Gsa Udine al PalaCarnera portando la serie sull’1-1 dopo il ko all’esordio di sabato. Battuta d’arresto che pesa parecchio per i friulani, che ora saranno costretti a vincere almeno una gara in Piemonte (la prima si giocherà giovedì sera) per sperare di qualificarsi alla prossima fase. D’altronde gli uomini di Alberto Martelossi hanno commesso troppi errori sia in fase difensiva che offensiva, rendendo fin troppo facile il cammino degli avversari. In particolare, Marshawn Powell e Trevis Simpson, assoluti protagonisti in gara 1, si sono visti solo dopo l’intervallo lungo, quando l’Edilnol aveva già raggiunto un discreto margine di vantaggio. Le prossime due gare (in programma giovedì e sabato a Biella), dunque, si annunciano particolarmente “calde”.

Gsa Udine Edilnol Pallacanestro Biella SaccaggiAncora privo di Riccardo Cortese e con Alessandro Amici fuori causa per un problema alla mano rimediato in gara 1, coach Martelossi manda in campo un quintetto inedito con: Penna, Pinton, Simpson, Powell e Pellegrino. Mentre Correa schiera dal primo minuto: Saccaggi, Harrell, Wheatle, Sims, Chiarastella. A siglare il primo canestro è la formazione ospite, a segno con Saccaggi (0-3) dopo 32 secondi. Immediata la replica di Pinton (3-3), ma Biella torna subito avanti grazie alla tripla di Harrell (3-6). I piemontesi continuano a spingere e dopo quattro minuti di gioco si portano sul +7 (5-12), grazie ai due liberi trasformati da Saccaggi (fallo di Simpson). Udine prova a rientrare in partita, ma in difesa fatica a prendere le misure agli avversari, che continuano a macinare punti grazie a un incontenibile Saccaggi. Nel finale di periodo, anche l’ex snaiderino Antonutti dà il proprio contributo: suo il canestro del +16 (9-25) a 52 secondi dalla fine della prima frazione. Allo scadere, poi, Pellegrino sigla il canestro dell’11-25 con il quale si va al secondo periodo. Proprio in avvio, Powell realizza i suoi primi punti (13-25), ma la verve dei friulani si esaurisce velocemente. Biella arriva al tiro con estrema facilità e continua a pungere: dopo tre minuti e 14 secondi sono nuovamente 16 i punti che separano le compagini (17-33), grazie alla tripla del giovane Massone. A metà periodo il margine si allarga ulteriormente con Sims (20-38), ma il buon momento dell’Edilnol viene interrotto subito dopo dalla tripla di Penna (23-38). La formazione di Martelossi prende finalmente coraggio e a 2 minuti e 52 secondi dall’intervallo lungo si porta sul -12 (28-40) grazie al canestro di Mortellaro e al libero trasformato (fallo di Saccaggi). Lo stesso italo-americano, poi, sul punteggio di 30-42 fallisce i due liberi assegnati per fallo di Massone che avrebbero consentito ai friulani di ridurre le distanze dai piemontesi. Non perdona, invece, Antonutti la cui tripla a 32 secondi dalla seconda sirena fissa il secondo parziale sul 30-45. Nel terzo quarto, si sblocca anche Simpson, che tra il primo e il secondo minuto di gioco mette a segno 5 punti (35-47). Lo stesso Simpson firma il -10 dopo 3 minuti e 9 secondi (37-47) e il successivo -7 a metà periodo grazie a una tripla da applausi (41-48), giunta qualche secondo dopo l’antisportivo fischiato ad Antonutti per fallo su Powell. Negli ultimi due minuti, i padroni di casa continuano a spingere e con Nikolic si portano a meno 4 (49-53) nell’ultimo minuto di gioco. Lo stesso numero 25 bianconero mette il sigillo del 51-55 con il quale si arriva all’ultimo periodo. L’onda emotiva dei bianconeri viene annullata dal canestro di Sims e soprattutto dalla tripla di Antonutti nei primi due minuti (51-60). Ma l’Apu ritrova coraggio e punti preziosi nel quarto minuto con Pellegrino e soprattutto con la tripla di Simpson che di fatto riapre il match (59-62). A metà periodo, però, l’Edilnol torna a +8 con Wheatle (59-67), ma la Gsa rialza immediatamente la testa grazie ai due liberi trasformati da Powell (63-67). Negli ultimi quattro minuti, Biella prova a chiudere definitivamente la gara con Sims (63-72), approfittando dei tanti errori dei friulani. A 47 secondi dal termine dell’incontro Harrell sigla il 68-76 che di fatto annulla le ultime speranze dei padroni di casa. Finale 72-80.

 

GSA UDINE – EDILNOL PALLACANESTRO BIELLA 72-80

(11-25, 30-45, 51-55)

GSA UDINE: Mortellaro 4 punti, Visintini ne, Cautiero ne, Pinton 8, Simpson 19, Amici ne, Chiti ne, Penna 5, Nikolic 16, Pellegrino 10, Powell 8, Spanghero 2. All. Alberto Martelossi.

EDILNOL PALLACANESTRO BIELLA: Harrell 8 punti, Savio ne, Antonutti 16, Nwokoye ne, Chiarastella 6, Saccaggi 19, Sims 21, Pollone, Massone 3, Wheatle 7. All. Michele Carrea.

Uscito per cinque falli: Spanghero.

Spettatori: 3.420 circa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy