L’Unieuro Forlì ha più fame e batte la Tezenis Verona nel lunch-match

L’Unieuro Forlì ha più fame e batte la Tezenis Verona nel lunch-match

La migliore Uniuero Forlì della stagione batte nell’incontro dell’ora di pranzo la Tezenis Verona con il punteggio finale di 83-69. Prova convincente dei padroni di casa soprattutto in difesa e che con un Giachetti da 24 punti conducono la gara dall’inizio alla fine.

di Simone Santolini

Reduce dalla vittoria contro Montegranaro nel turno infrasettimanale, l’Unieuro Forlì ospita nell’incontro anticipato all’ora di pranzo la Tezenis Verona cercando di dare continuità ai risulta fin qui altalenanti. Entrambi i coach possono tornare a contare sui propri infortunati ma il coach di casa Dell’agnello tiene a sedere l’americano di passaporto svedese Erik Rush aprendo per la seconda volta di fila le porte del quintetto base alla giovane ala forlivese Luca Campori.
L’inizio di gara vede le squadre un po’ contratte e non troppo precise in attacco. A trarne beneficio è Forlì, che dopo i primi tre -punti di Marini, con il canestro e due liberi di Benvenuti è avanti 7-4. Tomassini prova a rispondere per i suoi ma l’ingresso di Giachetti sposta l’inerzia a favore dei padroni di casa che si stringono dietro e con 4 punti del capitano ed altrettanti del rientrante Davide Bruttini costringono il coach ospite Dalmonte a fermare il gioco con 2:25 sul cronometro e il 15-10 sul tabellone. Al rientro Verona trova il canestro dalla panchina di Rosselli ma è ancora Giachetti a dominare la scena mettendosi in proprio e distribuendo palloni ai compagni e così Forlì chiude il primo quarto con 7 lughezze di vantaggio (24-17).
Hasbrouck trova il fallo di Watson sul tiro da fuori e converte i 3 tiri liberi, Candussi prova a dare la sveglia ai suoi ma questa volta a salire in cattedra è Rush che riporta i suoi a 7 lunghezze di vantaggio e sul 32-25 e 4:50 da giocare costringe nuovamente coach Dalmonte a fermare il gioco. Udom segna in uscita dal time-out ma la musica non cambia, anzi, e sull’asse Rush-Giachetti i padroni di casa chiudono il primo tempo avanti di 8 (42-34).
L’ex di turno Severini apre la seconda metà di gara con la tripla. Love e Candussi con il canestro più fallo (49-43) provano a tenere i scia la Tezenis ma la difesa dei padroni di casa ed un Giachetti in versione extra-lusso prima mantengono il vantaggio attorno alle 7 lunghezze poi con la tripla sulla sirena del quarto, sempre del capitano biancorosso, chiudono la frazione con 11 punti di vantaggio (66-55) e l’inerzia della gara in mano.
L’ex Fulgorlibertas Poletti apre l’ultima frazione e Candussi carica i compagni sulle spalle inseguendo la rimonta ma nonostante i 17 punti personali anche lui deve arrendersi e l’Unieuro trova la vittoria con il punteggio di 83-69 che ne rilancia le ambizioni proprio contro una delle candidate alla promozione.

Unieuro Forlì – Tezenis Verona 83-69 (24-17, 18-17, 24-21, 17-14)
Unieuro Forlì: Jacopo Giachetti 24 (5/9, 4/5), Erik Rush 13 (5/9, 1/4), Lorenzo Benvenuti 12 (5/7, 0/2), Pierpaolo Marini 11 (5/10, 0/2), Maurice Watson jr 9 (3/4, 1/4), Davide Bruttini 8 (3/3, 0/0), Klaudio Ndoja 6 (2/3, 0/5), Luca Campori 0 (0/0, 0/1), Danilo Petrovic 0 (0/0, 0/1), Kaspar Kitsing 0 (0/0, 0/0), Samuel Dilas 0 (0/0, 0/0), Federico Cinti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 10 – Rimbalzi: 35 11 + 24 (Klaudio Ndoja 8) – Assist: 16 (Pierpaolo Marini 6)
Tezenis Verona: Francesco Candussi 17 (8/15, 0/2), Kenny Hasbrouck 14 (0/4, 3/10), Giovanni Tomassini 11 (4/5, 1/1), Jermaine Love 10 (2/3, 2/2), Mattia Udom 7 (2/3, 1/2), Guido Rosselli 4 (2/7, 0/1), Giovanni Severini 3 (0/2, 1/4), Mitchell Poletti 2 (1/2, 0/2), Roberto Prandin 1 (0/0, 0/0), Alessandro Morgillo 0 (0/0, 0/0), Davide Guglielmi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 7 / 8 – Rimbalzi: 34 10 + 24 (Mattia Udom 8) – Assist: 14 (Jermaine Love 3)

Giacchetti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy