L’Urania Milano fa tremare l’Unieuro Arena ma Forlì vince di misura

L’Urania Milano fa tremare l’Unieuro Arena ma Forlì vince di misura

L’Unieuro Forlì batte l’Urania Milano 80-79 al termine di una gara quasi sempre condotta fino al black-out degli ultimi minuti durante i quali smette di segnare, si fa rimontare e concede anche il pallone della possibile vittoria che Benevelli non riesce sfruttare

di Simone Santolini

Partenza sprint dell’Unieuro Forlì che conquista il primo possesso della gara e con l’accoppiata Bruttini in gran spolvero in un paio di minuti è già avanti 10-2. Anche se apparentemente superati i problemi di approccio riscontrati anche dall’allenatore biancorosso Dell’agnello, l’Urania Milano non impiega molto a rientrare e dopo i due canestri di Benevelli, con la tripla di Raivio è già 13-11. Watson batte un colpo per Forlì ma gli rispode dall’altra parte Lynch (15-13) seguito poi da Piunti e Montano che firma il 17-17. Ancora 2 pnti per parte nel finale di frazione, con Bruttini che risponde al percorso netto di Raivio dalla linea della carità ed il punteggio che dopo i primi 10′ vede le squadre in parità a quota 19.
Negri inaugura la seconda frazione con la tripla ma l’8-0 avversario chiuso dalla tripla Marini induce coach Villa a fermare il tempo con il cronometro che indica 07:32 da giocare e il tabellone sul 25-22 per i padroni di casa. Lynch segna in uscita dal time-out ma un nuovo parziale a favore dell’Unieuro questa volta con protagonisti Watson Marini e la tripla del capitano Giachetti porta i padroni di casa a toccare il massimo vantaggio a +10 (36-26). Passa il tempo di tre azioni, canestro di Lynch e cesto+fallo di Piunti e, col vantaggio ridotto a soli 3 punti, questa volta è coach Dell’agnello a voler parlare ai suoi ragazzi, quando nel quarto restano 1:57 da giocare. Ultimo scampolo di primo tempo avaro di emozioni, con un solo canestro per parte e squadre che girano la boa di metà gara sul punteggio 38-35 in favore dei biancorossi di casa.
Segna subito al rientro Benevelli ma il risveglio di Rush, al primo canestro dal campo dopo 22′, e soprattutto gli 8 punti personali di Marini portano Forlì al massimo vantaggio (+14 53-39) con il canestro di Benvenuti su bellissimo assist di un ispirato Maurice Watson.
La coppia stelle e strisce meneghina prova a battere un colpo ma Benvenuti con 5 punti personali mantiene i suoi ben oltre la doppia cifra di vantaggio prima che un parziale di 11-3 per gli ospiti mandi tutti all’ultimo mini-break con 6 lunghezze tra le due squadre e il tabellone sul 61-55.
Con Marini, Bruttini e Giachetti l’Unieuro scappa nuovamente a +10 (67-57) costringendo coach Villa a fermare il tempo. Non porta frutti immediati l’interruzione del coach meneghino ma sicuramente tiene alta la concentrazione dei suoi, che dopo essere stati a -10 sul canestro di Giachetti con 05:48 sul cronometro, segnano un parziale di 9-0 in proprio favore ed hanno anche il pallone della possibile vittoria che Benevelli, questa volta ben chiuso dalla difesa mercuriale non riesce a mettere nel cesto e così sfuma la rimonta meneghina e l’Unieuro Forlì torna alla vittoria, pur di strettissima misura, con il punteggio finale di 80-79.
Luci e ombre da entrambe le parti con i padroni di casa che rischiano di perdere per la seconda volta dopo essere stati avanti di 10 nell’ultima frazione e gli ospiti che per la quarta volta perdono con uno scarto inferiore a tre punti. Bene Marini e Watson tra i padroni di casa mentre ancora discontinuo Rush (autore di soli 4 punti) mentre dall’altra bene Raivio e male Benevelli che sciupa il pallone che poteva valere la vittoria.

Unieuro Forlì – Urania Milano 80-79 (19-19, 19-16, 23-20, 19-24)
Unieuro Forlì: Pierpaolo Marini 20 (4/7, 3/5), Maurice Watson jr 14 (7/9, 0/2), Davide Bruttini 12 (6/9, 0/0), Klaudio Ndoja 11 (4/7, 1/3), Jacopo Giachetti 11 (2/4, 2/3), Lorenzo Benvenuti 8 (3/6, 0/0), Erik Rush 4 (2/5, 0/3), Kaspar Kitsing 0 (0/1, 0/1), Danilo Petrovic 0 (0/0, 0/0), Luca Campori 0 (0/0, 0/0), Samuel Dilas 0 (0/0, 0/0), Paolo Bandini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 6 / 9 – Rimbalzi: 38 7 + 31 (Davide Bruttini, Erik Rush 8) – Assist: 14 (Maurice Watson jr, Erik Rush 4)
Urania Milano: Nik Raivio 18 (4/14, 2/3), Giorgio Piunti 13 (5/9, 0/2), Sebastiano Bianchi 10 (4/5, 0/2), Matteo Montano 9 (2/4, 1/3), Andrea Negri 9 (0/2, 3/4), Reggie Lynch 8 (4/11, 0/0), Andrea Benevelli 6 (3/5, 0/1), Gherardo Sabatini 6 (2/2, 0/1), Giordano Pagani 0 (0/1, 0/0), Samuele Giardini 0 (0/0, 0/0), Michele Piatti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 14 – Rimbalzi: 28 7 + 21 (Nik Raivio 9) – Assist: 17 (Gherardo Sabatini 5)

Giacchetti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy