Urania avanti tutta, vittoria meritata anche contro Roseto

Urania avanti tutta, vittoria meritata anche contro Roseto

I Wildcats continuano a ruggire e, dopo la storica vittoria in trasferta contro Verona, si confermano tra le squadre più in forma del campionato. Grinta e contropiedi fulminanti, sono stati l’antidoto dei ragazzi di coach Villa contro le pessime percentuali nelle triple.

di Marco Giacomini

Quintetti:            Urania: Sabatini, Benevelli, Lynch, Raivio, Montano

Sapori Veri Roseto Sharks: Pierich, Jones, Bayehe, Canka, Nikolic

PRIMO QUARTO: Primo canestro della partita di Raivio in penetrazione, poi è Pierich a rispondere per Roseto con un bel piazzato dalla media. L’Urania gioca con concentrazione, Raivio da sotto e capitan Benevelli da fuori portano i padroni di casa sul 6 a 2. Gli Sharks faticano in attacco e concedono il contropiede a Milano che trova l’8 a 2 con una schiacciata di Lynch. Ancora errori per gli abruzzesi ma Montano non riesce ad approfittarne, sul ribaltamento di fronte, sbagliando tre triple consecutive. Bayhehe contrattacca con decisione e ne fa due di fila in contropiede riportando a galla i suoi, l’Urania non demorde e Sabatini sfrutta al meglio i due tiri conquistati dalla lunetta. A 5.16 dalla fine, Jones dalla linea della carità riporta Roseto a meno due, Benevelli non trova la tripla ma nell’azione successiva si fa perdonare con un importante canestro da sotto, ben servito da Sabatini. Il veterano Pierich piazza una strepitosa tripla con fallo ma non completa il gioco da quattro punti, poi Lynch lotta come un gladiatore nell’area e ne piazza altri due per il 14 a 11 a favore dei Wildcats. Gli ultimi due minuti e mezzo vedono diversi errori da una parte e dall’altra, con il solo canestro di Bayehe e il libero di Canka per Roseto. Lynch e De Fabritiis smuovono le retine e siglano il 16 pari a 31 secondi dalla fine. Ancora Lynch fa uno su due in lunetta e il quarto si chiude sul 17 a 16.

SECONDO QUARTO: Si riparte con Roseto che non sfrutta una buona azione da sotto con Jones e con Benevelli che non insacca da tre dopo un’ottima circolazione di palla dell’Urania. Jones si rifà subito con una efficace penetrazione e Canka non gli è da meno, lasciando sul posto il difensore e segnando il canestro del 20 a 17 per gli Sharks. Negri entra in campo e cerca subito la tripla ma senza successo mentre Roseto è rapidissima a chiudere il contropiede con Bayehe e poi con De Fabritiis che piazzano il mini break per Roseto sul 24 a 17. L’Urania accusa il colpo e soffre la difesa aggressiva degli ospiti. Bianchi liberissimo da tre non va a segno, Roseto non ne approfitta e lo stesso Bianchi, nell’azione successiva, ne fa due in penetrazione facendo respirare i suoi. Pierich dalla lunetta mantiene i sette punti di vantaggio per gli Sharks e Raivio gli risponde da fuori, poi è Negri a restituire la tripla a De Fabritiis siglando il 29 a 24 per Roseto. A 3.53 dal termine Bayehe ne mette solo uno dalla lunetta, Montano non trova la tripla e ancora Bayehe si lancia in contropiede con schiacciata che vale il più otto per la Sapori Veri. Pierich, stranamente, sbaglia entrambi i liberi che si era guadagnato e, dall’altra parte, Negri per un soffio non insacca la tripla dall’angolo. Coach Villa dà fiducia a Negri e questo risponde con una bella azione in cui subisce fallo e segna i due liberi. Il solito Bayehe va a segno ma subito Benevelli, da sotto, riporta il punteggio sul 28 a 35 per gli ospiti. Fasi concitate di gioco nell’ultimo minuto con parecchi errori, Roseto spreca malamente in attacco e Raivio fa uno su due dalla lunetta. Si va all’intervallo con Gli Sharks in vantaggio per 36 a 29.

TERZO QUARTO: Jones apre le danze per Roseto mentre Milano non riesce a trovare il canestro per i primi due minuti. Bayehe è sempre più ispirato e sigla il più undici, subito ridotto a nove dall’ottima entrata di Sabatini. L’Urania cerca di riprendere il ritmo, difende forte ma continua a sbagliare in attacco. Bayehe non si ferma più ma Benevelli riesce a smorzare il buon momento degli ospiti con una tripla dall’angolo di vitale importanza per il 35 a 42. E’ ancora il capitano a insaccare due punti dalla lunetta e riportare i Wildcats sul meno cinque. Nell’azione successiva Milano recupera palla e in contropiede Sabatini trova libero Raivo che punisce la difesa con un gran tiro da tre. Tripla anche per Jones che ristabilisce il 45 a 40 per gli ospiti, poi Lynch accorcia le distanze da sotto. A 4.04 dal termine, Roseto conduce per 47 a 42 e sembra mantenere il controllo della gara senza però il colpo del KO, poi Raivio risveglia l’Allianz Cloud con una tripla che vale il meno due Wildcats. Jones pasticcia in attacco e Sabatini riporta in parità la partita con una grande penetrazione mancina. Raivio si esalta e riporta in vantaggio i suoi con un gran canestro da due, Pierich gli risponde subito ma è ancora il numero 30 dell’Urania a illuminarsi, piazzando la tripla del 52 a 49 per Milano. Bianchi fa due su due dalla lunetta e l’Urania vola a più quattro. Negli ultimi 40 secondi nè la Sapori Veri nè l’Urania trovano la via del canestro e il quarto termina sul 54 a 50.

QUARTO QUARTO: Il primo minuto e mezzo del quarto se ne va senza particolari sussulti fino al contropiede di Bianchi che sfrutta un grande assist di Sabatini. Bayehe è immarcabile e segna ancora da sotto mentre Piunti sigla il primo punto della sua partita dalla lunetta per il 57 a 52 Wildcats. La difesa aggressiva di Milano dà i suoi frutti ed è ancora Piunti in contropiede che va a segno. Partita a mille all’ora ma le squadre ne perdono in concentrazione quando si tratta di metterla dentro. A sei minuti dal termine Urania avanti di sette e palla in mano, con Montano che trova tre punti e Jones che replica dall’altra parte con una gran schiacciata. I milanesi lottano su tutti i palloni e Raivio infila una tripla formidabile che vuol dire 65 a 54 per i suoi. Fallo in attacco di Roseto che sembra essersi smarrita, Raivio non trova il canestro allo scadere dei 24 secondi ma Roseto perde ancora palla. Raivio è di un altro pianeta e segna ancora da fuori, poi, sul ribaltamento di fronte, Lynch commette il suo quinto fallo ed è costretto a uscire. Raivio dalla lunetta ne mette uno solo e l’urania va a più tredici sul 68 a 55 a 3 minuti dal termine, Pierich segna anche lui un solo libero e, nell’azione successiva, ne fa due dalla media distanza. Milano cerca di abbassare il ritmo negli ultimi due minuti nonostante la pressione degli avversari, Sabatini prende le redini della regia e affonda nella difesa ospite con un gran tiro da sotto. 71 a 60 per i Wildcats a un minuto dal termine, Roseto recupera palla e Bayehe, sempre lui, ne fa due da sotto riportando Roseto a meno nove, 62 a 71 con solo 26 secondi da giocare. I giochi sono fatti per i padroni di casa ed è Sabatini che chiude la partita con il punteggio di 73 a 62.

RISULTATO FINALE: URANIA BASKET MILANO – SAPORI VERI ROSETO SHARKS  73-62

PARZIALI: ( 17-16 : 12-20  : 25-14 : 19-12  )

URANIA BASKET MILANO: Piunti 3, Pagani , Negri 5, Benevelli 11, Lazzari ,Montano 3, Giardini, Lynch 9, Raivio 24, Bianchi 6, Sabatini 12. All. Villa

SAPORI VERI ROSETO: Mabor , Giordano , De Fabritiis 8, Mouha 1, Canka 3, Nikolic , Oliva, Fokou , Jones 11, Bayehe 27, Ghirlanda , Pierich 12. All. D’Arcangeli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy