OF G2 – La De’ Longhi schiaccia Trappani e vola in Sicilia per il match point

OF G2 – La De’ Longhi schiaccia Trappani e vola in Sicilia per il match point

Grazie ad un super David Logan Treviso si aggiudica anche gara 2, alla 2B Control non basta un rRenzi tuttofare da 14 punti, 8 rimbalzi e 7 assist.

di Gianmarco Tonetto

DE’ LONGHI TREVISO BASKET – 2B CONTROL TRAPANI 98-68 (20-14, 51-36, 70-55)

TREVISO BASKET: Tessitori 16 (7/10, 0/1), Logan 19 (2/2, 5/7), Burnett 16 (4/5, 2/5), Sarto, Alviti 6 (0/2, 2/6), Saladini (0/1 da 2), Barbante, Imbrò 9 (0/2, 3/6), Chillo 8 (2/5, 1/1), Uglietti 12 (5/6, 0/1), Severini 3 (0/1, 1/3), Lombardi 9 (3/4, 1/3).

TRAPANI: Renzi 14 (2/4, 3/4), Artioli 2, Miaschi 9 (3/4, 1/3), Czumbel 2 (1/3 da 2), Clarke 12 (2/8, 2/5), Mollura 6 (0/3, 2/4), Marulli (0/1, 0/3), Nwohuocha (0/1 da 2), Ayers 10 (4/5, 0/3), Pullazi 13 (5/8, 1/4).

NOTE: pq 20-14, sq 51-36, tq 70-55. Tiri Liberi: Treviso 7/9, Trapani 7/8. Rimbalzi: Treviso 39 (Tessitori 3+6), Trapani 30 (Renzi 2+6). Assist: Treviso 30 (Imbrò 8), Trapani 17 (Renzi 7).

Archiviata gara 1 con Treviso che per larghi tratti l’ha controllata sapientemente, dopo una cinquantina di ore è già tempo di gara 2. Una partita che potremmo già definire senza ritorno per la truppa siciliana di coach Parente, e una De’ Longhi che sicuramente farà di tutto per affrontare la lunga trasferta insulare con due match point a disposizione. La partita è praticamente senza discussione, anche se TVB ci mette tre quarti prima di chiudere definitivamente i giochi grazie ad un Logan che decide di scalare una marcia. Treviso si aggiudica anche il secondo punto della serie ed ora, già venerdì, ha la possibilità di chiudere i giochi con percorso netto.

PRIMO PERIODO: lo starting five di coach Menetti è costituito da Logan, Imbrò, Burnett, Lombardi e Tessitori, mentre coach parente parte con Clorke, Ayers, Miaschi, Pullazi e Renzi. A rompere il ghiaccio è Burnett in arresto e tiro, gli fanno seguito Tessitori e Imbrò per un 7-0 in meno di due minuti che costringe la panchina siciliana al time out discrezionale. Deve passare un altro minuto e mezzo prima che gli ospiti riescano a sbloccarsi grazie al canestro di Ayers, che si rivela iniziatore di un parziale di 5-0 chiuso dalla tripla di Imbò (10-5, 5:30). Trapani riesce a prendere le misure alla gara e si riporta a -1 grazie a un canestro da tre punti di Renzi (13-12, 3:00), la partita è ora un botta e risposta continuo, con la 2B Control che, come in gara 1, continua schierarsi a zona e la De’ Longhi che si affida al tiro da oltre l’arco con fortune alterne. la prima frazione si conclude con la scucchiaiata di Chillo che vale il 20-14 per i padroni di casa.

SECONDO PERIODO: con l’inizio del seondo quarto Treviso porta il vantaggio in doppia cifra (29-19), con i granata ad inseguire e tentare una rimonta affidandosi soprattutto al solito Renzi, ma è la tripla di Burnett che vale il +15, nuovo massimo vantaggio, a obbligare definitivamente Parente al minuto di sospensione (37-22, 4:40). la seconda metà del periodo vede TVB sempre più in controllo, arrivando fino al +17, per poi andare alla pausa lunga di nuovo sul +15 dopo che Clarke aveva capitalizzato dalla lunetta e la preghiera di Imbrò non ha raggiunto il ferro per il 51-36 di fine primo tempo.

TERZO PERIODO: si prte all’insegna delle polveri bagnate da ambo le parti, ma poi Treviso vede brillare il talento di Logan che con una schiacciata a due mani in contropiede fa esaltare tutto il Palaverde, questo è il periodo del professore che in sette minuti fa lievitare il suo tabellino fino a quota 13 segnando in ogni modo. La De’ Longhi gioca meglio ed è più intensa, ma non riesce ancora a mordere la giugulare degli avversari che continuano a galleggiare sul -12. La 2B Control cerca di non soccombere grazie ai punti di Clarke e Pullazi, ma è ancora una volta il numero 1 biancoceleste a fare il bello e il cattivo tempo. All’ultima pausa il tabellone dice 70-55 Treviso.

QUARTO PERIODO: Trapani ormai sembra aver alzato bandiera bianca e dopo tre minuti di gioco è anche costretta a rinunciare a Mollura caduto male dopo uno scontro sotto canestro. La De’ Longhi si porta quindi in vantaggio di 20 lunghezze, da qui in poi è solo un conto alla rovescia per la sirena finale con giocate da highlights di Uglietti e Lombardi che esaltano il pubblico del Palaverde. La De’ Longhi si aggiudica anche gara 2 con il punteggio di 98-68 e venerdì si gioca il primo match point in sicilia.

MVP BASKETINSIDE: David Logan 19 punti (7/9 dal campo), 5 assist, 28 di valutazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy