Piacenza vittoriosa in casa contro la Fortitudo Bologna

Piacenza vittoriosa in casa contro la Fortitudo Bologna

Una Fortitudo dai passi incerti, cade al PalaBanca contro la Assigeco Piacenza

di Simone Efosi

ASSIGECO PIACENZA 68 – FORTITUDO BOLOGNA 58

Una Fortitudo dai passi incerti, cade al PalaBanca contro la Assigeco Piacenza

1° QUARTO:

Primo possesso per la Fortitudo, ma è Piacenza a inaugurare il tabellone con una tripla di Kenny Hasbrouck. La replica non tarda ad arrivare da parte di Candi che piazza 2 punti; dall’altra parte il capitano della Assigeco Infante, piazza la bomba del 6-2 piacentino. Passa poco più di 1 minuto quando Hasbrouck mette la sua seconda tripla, stavoltà però risponde la Fortitudo con 2 punti di Mancinelli. Continua a spingere Piacenza, che con Raspino trova il canestro dell’ 11-4 per i suoi e Coach Boniciolli chiama time out per riordinare le idee. Il rientro in campo vede un’altra tripla di Hasbrouck che porta il vantaggio piacentino in doppia cifra, anche se solo momentaneamente visto che Candi replica con un bel canestro da 2 punti. Sembra però solo un episodio, Bologna continua a sparare a salve dal campo, mentre l’Assigeco con 2 liberi a segno di Jones e la successiva tripla del solito Hasbrouck si porta in vantaggio sul 19-7, tuttavia faticando tremendamente a rimbalzo. Rossato in lay up scrive il +12 piacentino; la sirena suona sul 21-9 per l’Assigeco.

2° QUARTO:

Si riprende con la Fortitudo a cercare di limare lo svantaggio. I primi punti li mette a tabellone Candi segnando 2 liberi su fallo subito, ma sono ancora 10 le lunghezze che separano le 2 squadre, che hanno le polveri bagnatissime all’inizio della seconda frazione. Passano 4 lunghissimi minuti prima che Rossato metta la tripla del +14 piacentino, con il primo canestro dal campo del secondo quarto. Sul 3° fallo di Raspino, viene chiamato time out dalla Fortitudo che trova 2 punti da Mancinelli anche se ancora dalla lunetta. Ruzzier con un bel recupero va a segnare in contropiede per il 25-15, ma la replica di Rossato con un gioco da 3 punti prima e con una tripla qualche istante dopo, fa piombare la squadra ospite a -16 in un amen. Il minuto di sospensione chiesto dalla Kontatto è solo il preludio al massimo vantaggio Assigeco fino a questo momento; con i 2 liberi di Jones è 33-15 per Piacenza. E’ proprio un “ex piacentino” a segnare una tripla per la Fortitudo, ovvero Nazareno Italiano, protagonista prima del suo arrivo a Bologna proprio nella città Farnese, con la Bakery Pallacanestro Piacentina. Knox con un gioco da 3 punti fa alzare un sopracciglio alla Kontatto, che si riavvicina a -12 prima dell’intervallo, grazie alla tripla ancora di Italiano sulla sirena. Istantanea del primo tempo, Coach Boniciolli seduto in disparte, arrabbiatissimo per la cattiva condotta della sua squadra, alla quale non parla durante i time out e che lascia completamente dirigere ai suoi assistenti.

3° QUARTO:

Il rientro in campo vede entrambe le formazioni a commettere errori banali, è comunque la Fortitudo a segnare per prima con Italiano, ancora da 3 punti, ma la replica di Hasbrouck non tarda ad arrivare. Nikolic scrive 2 punti immediatamente all’azione successiva, mentre De Nicolao piazza la tripla sul lato opposto. Ancora 2 di Italiano e risposta di Infante da sotto, punteggio 44-31 Assigeco ma con la Fortitudo che sembra destatasi dal letargo. Con 5 minuti da giocare nel terzo quarto, Nikolic segna la tripla del -12 ma nonostante l’ottima difesa, la Fortitudo viene ricacciata a -15 dal tiro dall’arco di Hasbrouck per il 49-34 Assigeco. Arriva un tentativo di reazione della Kontatto che segna 2 canestri con Candi e Gandini. Sale l’intensità di Bologna, tuttavia ancora in difficoltà; al suono della sirena il punteggio recita 49-38 in favore di Piacenza.

4° QUARTO:

Il piazzato di Persico apre le danze dell’ultima frazione, ma la replica di Gandini con una tripla raffredda gli audaci pensieri di Piacenza. Ruzzier successivamente va a segno con 4 punti consecutivi e la Fortitudo riapre definitivamente la partita; con la tripla di qualche istante più tardi ad opera di Gandini, Bologna si porta a -6, complice anche una difesa convincente. Mancano poco meno di 5 minuti al termine, quando Ruzzier dalla lunetta piazza il 2\2 del -4 bolognese, mentre l’ Assigeco sembra aver perso fiducia cominciando ad accusare un po’ di nervosismo. Il fallo di Italiano su Jones, che segna entrambi i liberi e il successivo canestro di Rossato, riportano Piacenza con vantaggio più consistente, sul 58-50. Mancano meno di 3 minuti al termine quando Hasbrouck dalla lunetta porta l’Assigeco sul +9, ma la Fortitudo (ora privata di Candi e Italiano per raggiunto limite di falli) non molla, anche se manca ormai davvero troppo poco per una rimonta. La tripla di Hasbrouck, la settima della gara, per il 66-54 a 1:20 dalla fine, manda i titoli di coda a una gara che la Fortitudo ha giocato decisamente al di sotto delle proprie capacità. Il punteggio finale è 68-58 in favore della Assigeco che torna a vincere al PalaBanca.

ASSIGECO PIACENZA: Borsato 2, Jones 16, De Nicolao 3, Infante 5, Persico 2, Raspino 2, Dincic , Brigato , Gaadoudi , Zucchi , Hasbrouck 22, Rossato 16

FORTITUDO BOLOGNA: Gandini 8, Nikolic 11, Mancinelli 5, Knox 5, Costanzelli , Montanari , Raucci , Italiano 11, Campogrande , Ruzzier 10, Montano , Candi 8

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy