Supercoppa LNP – Alla prima Imola non stecca, battuta l’Assigeco

Supercoppa LNP – Alla prima Imola non stecca, battuta l’Assigeco

UCC paga l’indisponibilità di Ihedioha, che ha costretto a minutaggi e carichi di falli pesanti gli altri lunghi, mentre Morse e Ingrosso ne hanno approfittato. Buone cose difensive dei romagnoli, che hanno spesso trovato tempi giusti per i raddoppi e anticipi sulle linee di passaggio.

di Alberto Dalmonte


Primo appuntamento ufficiale della stagione 2019-20, con la Supercoppa LNP Old Wild West. Inserite nel girone Bianco, Assigeco Piacenza e Andrea Costa Imola schierano questi quintetti base:
Valentini, Bowers, Taflaj, Masciadri, Morse; Ferguson, Gasparin, Santiangeli, Molinaro, Ogide.
Primo attacco per Assigeco, che al terzo tentativo va a segno con Ogide. Ancora Piacenza, con Santiangeli, 0-4. L’ex di turno, Gasparin colpisce da 3, poi finalmente segna la squadra di casa, con 4 punti di Morse, ben presente a rimbalzo: 4-9. Ferguson si accende da 3, 4-12, ma è ancora Morse a tenere a galla Le Naturelle, col sesto punto. Bella stoppata di Masciadri su Ogide, ma il contropiede non va. Ancora rimbalzi per Morse sotto la plancia di casa, poi arriva la prima tripla, con Masciadri: 9-12. Segnano Ogide, poi 2 liberi Taflaj, 11-14. Primi cambi, Baldasso e Fultz per Valentini e Taflaj, e al primo tentativo Fultz piazza la bomba per il pari 14. Dall’altra parte Rota entra per Gasparin. La tripla di Ingrosso dà il vantaggio a Imola: 17-15. 1 libero per Ferguson, poi un altro dopo la stoppata subita da Fultz, ma è Ingrosso da sotto a segnare il 19-17. Tripla di Ferguson, risponde Bowers, 21-20. Piccoli ferma fallosamente Morse, che però fallisce i tiri liberi. Tripla di Turrini, replica Baldasso, 24-23. Gasparin chiude il quarto, 24-25.

2° quarto: Fultz lucra un canestro + fallo, 26-25, ma Piccoli riporta avanti i suoi dalla lunetta per il fallo subito da Ivanaj: 26-27. Alcuni attacchi confusionari di Imola, sono puniti da Gasparin con la puntuale bomba. Calvi si fa apprezzare col 2+1, 29-30, ma è Ogide a rimettere un possesso di distanza, 29-32. Si mette in proprio Bowers, che subisce fallo in entrata ma fa solo 1/2, e poco dopo si ripete con canestro e fallo, 33-34. Ingrosso viene ancora pescato bene sotto le plance, 35-34, e Baldasso dà +4 con la tripla d’angolo. Imola lascia parecchi rimbalzi offensivi agli ospiti ma non vengono sfruttati; dopo il time out ospite, bell’attacco imolese, che manda Taflaj in lunetta, 40-34. Si continua a segnare solo dalla lunetta (Santiangeli e Morse, 44-39. Ci pensa Ferguson a piazzare la tripla, 44-42, poi ancora Bowers coi liberi. Baldasso ha la mano calda, 48-42, allora arriva un altro time out UCC a -1′. Alla ripresa delle operazioni, sfuma l’attacco ospite per 24″, poi Bowers punisce da 3, ma sulla sirena segna Turini, 51-44.

3° quarto: Colpisce Ogide da 3, 51-47, ma rispondono da 3 Valentini, poi Morse, 57-47. Ancora Ogide, 57-49, ma un’altra bomba di Masciadri lancia oltre la doppia cifra il vantaggio di casa: 60-49; altri 2 di Masciadri, la risposta di Santiangeli, poi Valentinifissano il 64-52 prima del nuovo time out di coach Ceccarelli. Ancora non ne esce bene Piacenza, con Taflaj che prende lo sfondamento da Molinaro, poi Masciadri dà il massimo vantaggio di casa, da 3, 67-52. Taflaj fa 2/2 e allunga il parziale di 25-10 per Imola, 69-52. Gasparin reagisce da 2, poi Turini punisce la difesa non efficace di Valentini, 69-57, time out di casa.
Ingrosso fa 0/2, poi strappa il rimbalzo difensivo che lancia Fultz da 2, 71-57; arriva un tecnico a Ceccarelli, per proteste, e Morse capitalizza da 2, ma Ogide con 2+fallo, e Rota, 2/2 in lunetta, fissano il 73-62.

4° quarto: Botta e risposta Morse-Ogide, 75-64, poi è bravo il giovane Rota a prendere con coraggio la tripla del -8, ma Fultz ‘la spiega’ ancora e ribatte da tre, 78-67. Fallo antisportivo di Ogide su Valentini, da cui arrivano dalla lunetta 2 punti, poi Le Naturelle conclude il gioco da 4 con Ingrosso in reverse, 82-67. Bella reazione di Imola, che risponde al ritorno di Piacenza, e rimette 14 punti di distacco. Molinaro segna 1 libero, Fultz trova con un pizzico di fortuna il +15, Santiangeli tenta ancora di reagire, 84-73, ma deve uscire per 5 falli Molinari; Valentini, poi Masciadri, dalla lunetta per l’ 88-73, ma ormai è finita, segna ancora Rota, 88-75, che poi non tiene Baldasso in post, 90-75, e all’ultimo secondo Cremaschi fissa il 90-77.

Causa un guasto al computer delle statistiche, abbiamo solo dati parziali: segnaliamo Santiangeli 16, Ogide 14, Gasparin 14 per Assigeco, Morse 15, Masciadri 13 e Fultz 12 per Le Naturelle.
Parziali: 24-25, 27-19, 22-18, 17-15

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy