Supercoppa LNP – Assigeco, primo sorriso. Ravenna battuta

Supercoppa LNP – Assigeco, primo sorriso. Ravenna battuta

Assigeco vincente contro Ravenna.

di Emanuele Maffi

Primo impegno tra le mura amiche del PalaBanca per l’Assigeco Piacenza, in cerca di un buon risultato in Supercoppa LNP dopo la sconfitta infelice a Imola. Contro Ravenna da segnalare la bella iniziativa della società biancorossoblu, che devolverà l’intero ricavato della partita alla Croce Rossa di Codogno.

Inizio in salita per gli uomini di Ceccarelli, grazie a un parziale di 0 – 6 inflitto dai romagnoli. A 6:08 punteggio ancora basso, 4 – 8. Gasparin da 3 aggancia Ravenna, ora a solo una lunghezza di svantaggio. Jazzmar Ferguson per ora non proprio brillante dall’arco, almeno un paio di errori per lui. Chi sembra essere in buona forma è invece Thomas, sempre al centro dell’azione d’attacco ospite.

Ferguson di tabella tiene l’Assigeco a -1 quando mancano 4 minuti alla prima sirena. L’Assigeco spinge e si mantiene vicina a Ravenna, ma il quarto finisce con la squadra di casa sotto 15 – 22.

Nel secondo quarto Ceccarelli prova a mescolare le carte: dalla panchina entra Andy Ogide, il quale aiuta i suoi a riavvicinarsi nuovamente a Ravenna, grazie a due punti da sotto su assist di Gasparin. Buona azione Assigeco, Gasparin recupera palla dalla propria metà campo, arriva quasi fino in fondo, si accorge dell’arrivo di Rota, che dall’arco mette 3 punti importanti. Coach Cancellieri è costretto al timeout per Ravenna.

L’onda emotiva porta in dote il sorpasso Assigeco per la prima volta nel match, grazie ad un redivivo Andy Ogide. 23 – 22 a 7 minuti dall’intervallo lungo. Potts porta nuovamente avanti i suoi a 6 minuti dalla fine, ma Ferguson in percussione non molla, ora la partita comincia ad accendersi. Ogide torna a sedersi in panchina per far posto a Molinaro, il quale si rende subito protagonista, +3 Assigeco. Jazzmar Ferguson ha preso il ritmo partita, mette una bella tripla, Ravenna tiene il passo e a 3 minuti dall’ intervallo è parità a quota 32. Male ora l’attacco Assigeco che pare andare a vista, senza un’idea precisa, Ravenna ne approfitta e allunga, sulla sirena circolazione di palla perfetta, Potts si trova il pallone buono da 3 e porta i suoi sul +5, 35 – 40.

Terzo quarto iniziato con un piglio diverso per la squadra di Ceccarelli, che lotta su ogni pallone ed è più aggressiva a canestro. a 6 minuti dallla fine del quarto il vantaggio è tuttavia minimo, Santiangeli va in doppia cifra con una bellissima palla rubata, si invola sulla fascia e va ad appoggiare, Gasparin poco dopo si accoda alla scia positiva e da 3 porta sul +6 l’Assigeco, 54 – 48. Gasparin non perdona e nuovamente dall’arco decreta il massimo vantaggio, +9. Ravenna fa fallo in attacco, è in stato confusionale al momento, 4 minuti abbondanti da giocare prima del quarto finale.

Da qui in avanti l’Assigeco prende il largo, la difesa di Ravenna viene tagliata come un coltello caldo nel burro, Ferguson e Gasparin fanno quello che vogliono, coadiuvati da un buon Ogide che ora fa benissimo il suo lavoro. 2 minuti e 24 sul cronometro, l’Assigeco fa registrare +17 sul tabellone, 63 – 48. Quarto chiuso sul 66 – 52.

Buona azione Ravenna in avvio di ultima frazione, poi Ogide si iscrive al registro delle triple, tenendo i romagnoli a debita distanza. Rota con una bella palomba allunga, Marino risponde da 3, Jazz Ferguson vola e Assigeco ancora sul +11, con ancora 6 minuti di gioco. Un po’ di fortuna assiste l’Assigeco nei rimbalzi, leggero calo di tensione che Gasparin frena dall’angolo, con una tripla che manda nuovamente a +10 gli ospiti, 3:20 da giocare. Jazz Ferguson prosegue il lavoro di concerto con Gasparin.

Le velleità di rimonta sono sopite, buona vittoria per l’Assigeco e buone indicazioni per coach Ceccarelli in vista della stagione. L’Assigeco è partita piano ed ha sapto soffrire per uscire poi alla distanza.

ASSIGECO PIACENZA – ORASI RAVENNA (84 – 79)

Assigeco: Montanari, Ferguson 21, Ogide 23, Molinaro 3, Rota 6, Gasparin 17, Piccoli 2, Turini, Santiangeli 12, Cremaschi 1, Jelic.

Ravenna: Farina, Potts 14, Jurkatamm, Thomas 33, Chiumenti 14, Marino 8, Zanetti, Treier 4, Venuto 3, Sergio 3, Bravi, Locci.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy