Supercoppa LNP – Cusin sugli scudi, blitz Caserta a San Severo

Supercoppa LNP – Cusin sugli scudi, blitz Caserta a San Severo

Allianz Pazienza San Severo – Sporting Club JuveCaserta 89-93

di La Redazione

Allianz Pazienza San Severo – Sporting Club JuveCaserta 89-93 (27-22, 17-23, 18-17, 27-31)

Allianz Pazienza San Severo: Delano jerome Demps iii 20 (4/7, 3/7), Andrea Saccaggi 16 (4/4, 2/6), Markus Kennedy 16 (6/10, 0/0), Michele Antelli 11 (1/1, 3/6), Giacomo Maspero 10 (2/2, 2/2), Marco Spanghero 7 (1/2, 1/5), Chris Mortellaro 7 (1/2, 0/0), Emidio Di donato 2 (0/0, 0/2), Alberto Conti 0 (0/0, 0/2), Simone Angelucci 0 (0/0, 0/0), Simone Niro 0 (0/0, 0/0), Simone Sentinella 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 20 – Rimbalzi: 24 7 + 17 (Markus Kennedy 9) – Assist: 17 (Markus Kennedy 4)

Sporting Club JuveCaserta: Marco Cusin 24 (11/11, 0/0), Marco Giuri 20 (7/7, 2/5), Norman Hassan 16 (1/1, 4/6), Mirco Turel 15 (1/4, 3/4), Michael Carlson 10 (3/4, 1/3), Tommaso Bianchi 6 (3/4, 0/0), Paolo Paci 2 (0/1, 0/0), Nicolas manuel Stanic 0 (0/2, 0/2), Andrea Valentini 0 (0/0, 0/0), Bruno Del vaglio 0 (0/0, 0/0), Roberto Gervasio 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 15 – Rimbalzi: 24 3 + 21 (Marco Giuri 7) – Assist: 19 (Marco Giuri 7)

La Juvecaserta bissa il successo di Supercoppa passando sul campo di San Severo con il punteggio di 93-89. I carichi di lavoro che caratterizzano questo periodo di preparazione non rendono certamente fluida la manovra delle due contendenti, ma va sottolineato che i bianconeri hanno violato il Pala Falcone e Borsellino, nonostante la perdurante assenza di uno degli stranieri e dell’ala forte Dimitri Sousa. Una buona prova di squadra con un Cusin perfetto al tiro (11/11), Turel ed Hassan precisi dalla distanza ed un Marco Giuri vero metronomo della squadra sia in fase di playmaking che come realizzatore (7/7 da 2, 2/5 da 3 e 7 rimbalzi ed altrettanti assist). Vittoria, quindi, preziosa ed importante per i bianconeri che domenica prossima, al Palasavelli di Porto San Giorgio, contenderanno l’accesso alla fase successiva all’Extralight Montegranaro passata sul campo di Roseto con il punteggio di 75-64.

La partita è stata contraddistinta da un grande equilibrio registrato fin dalle prime batture di gioco con i padroni di casa, però, che sono riusciti a capitalizzare qualche palla persa di troppo dei casertani per guidare nel punteggio per tutto il primo periodo chiuso sul 27-22. Non dissimile l’avvio del secondo quarto con una serie di errori da una parte e dall’altra prima che Turel dall’area portase ad un solo possesso lo svantaggio sul San Severo (27-24), prontamente ampliato da Kennedy, che ha segnato, poi, due liberi che hanno dato alla sua squadra il +5 (31-26). Caserta ha reagito con Cusin, autore di quattro punti consecutivi, e con due triple di Hassan che prima hanno impattato il punteggio e, poi, hanno dato il primo vantaggio bianconero sul 34-31; un divario che i casertani sono riusciti a conservare praticamente fino a pochi minuti dal termine anche se con momentanei sorpassi dei padroni di casa. All’intervallo lungo, comunque, la tripla di Giuri a pochi secondi dalla sirena ha consentito alla squadra casertana di andare negli spogliatoi sul punteggio a favore di 45-44. Alla fine dei primi 20’ la Juvecaserta ha avuto Cusin in doppia cifra (11 punti senza errori dal campo), facendo registrare anche percentuali elevate: 12/16 (75%) da 2, 6/11 (54%) da 3 e 3/ 4 (75%) ai liberi. Il ritorno in campo non ha modificato l’andamento del confronto con il quintetto d coach Gentile che ha preso leggeri vantaggi (46-49, 54-59, 56-62) e poi ha subiti il rientro dei padroni di casa. Ed al 30’ il tabellone del Pala Falcone e Borsellino ha evidenziato un punteggio in perfetta parità: 62-62. L’avvio dell’ultimo periodo ha visto cinque punti consecutivi di Hassan e Turel (67-62) con Giuri che ha risposto, poi, a Saccaggi conservando i cinque punti di vantaggio ai suoi colori (69-64). È stato sempre Saccaggi a tenere i suoi a contatto, mettendo in partita anche la tifoseria locale. La Juvecaserta ha ripreso un possesso pieno di vantaggio con un canestro di Carlson, che ha poi realizzato anche il libero aggiuntivo (78-74). Di Donato con due tiri dalla linea della carità ha riportato i padroni di casa a -2 (72-74) e nella successiva azione Cusin ha realizzato uno solo dei due liberi a disposizione portando il punteggio sul 76-79; poi ha risposto al canestro di Kennedy conservando i tre punti di vantaggio per la sua squadra /78-81) a 2’05” dalla fine. Il successivo errore di Kennedy è stato sfruttato da Turel che ha trasformato il fallo subito dallo stesso americano per ampliare il gap a favore degli ospiti sul 78-83, che è diventato 80-86 dopo il canestro di Demps e la tripla dalla lunga distanza di Giuri. Il canestro più libero di Kennedy è stato annullato dalla tripla di Hassan così come i due punti di Spanghero sono stati neutralizzati da un’entrata di Cusin. È stato ancora Kennedì a mettere a segno altri due punti, ma sul fallo immediato commesso dai pugliesi non ha tremato la mano di Turel che ha portato la sua squadra a 93 punti vanificando gli ultimi due liberi di Spanghero che hanno fissato il punteggio finale 89-93.

Uff.Stampa Juvecaserta

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy