Supercoppa LNP – La Fortitudo vince la coppa nel segno di Leunen

Supercoppa LNP – La Fortitudo vince la coppa nel segno di Leunen

I biancoblu battono 75-73 la Novipiù Casale Monferrato grazie ai 19 punti e 13 rimbalzi di Leunen e al canestro finale di Hasbrouck

di Matteo Airoldi, @MatteoAiroldi88

La Fortitudo Lavoropiù Bologna vince la sua seconda Supercoppa LNP battendo in finale la Novipiù Casale Monferrato 75-73 al termine di un match combattutissimo. Per i biancoblu, che anche oggi erano privi di Mancinelli e Cinciarini, sono state decisive le prove sotto i tabelloni di Leunen – nominato MVP della finale dopo aver portato a casa 19 punti e 13 rimbalzi – e di Giovanni Pini (15 punti e 7 rimbalzi). Il canestro che ha però risolto il punto a punto finale porta la firma di Kenny Hasbrouck ch a 17″ alla fine ha bucato in maniera decisiva la difesa di una Novipiù che ha tirato per ben 44 volte da tre punti e a cui non sono bastati i 17 punti di Martinoni, i 15 di Musso e i 14 a testa di Pinkins e Valentini.

Buon avvio della formazione piemontese che, grazie ad un buon giro palla e all’ispirato Pinkins si porta subito sul 12-6 costringendo Martino al timeout. In uscita dal minuto di sospensione la musica cambia perché la Novipiù inizia a litigare con il ferro da oltre l’arco e Bologna ne approfitta appoggiandosi all’esperienza di Leunen che ricuce quasi interamente lo strappo dominando nel pitturato e portando i biancoblu a -2 al suono della prima sirena (20-18). Il pareggio dell’Aquila non tarda ad arrivare e porta la firma di Hasbrouck che apre il secondo quarto con il liberi del 20 pari che anticipano la bomba di Venuto che cale il sorpasso felsineo. Una volta messo il naso avanti, Bologna allunga fino al 28-24 ma Casale non molla e replica con un 9-0 chiuso dal contropiede di Valentini che riporta a +5 i suoi (33-28). Questa volta la mini-pausa non lenisce la grinta di Casale che in difesa continua ad usare bene il corpo e in attacco risponde colpo su colpo alla Effe con le bombe di Valentini che manda a bersaglio il 39-32 a 3’15” dalla fine. Anche questa mini-fuga però perde vigore quando Hasbrouck si accende bucando la difesa a zona chiamata da Ferrari e lancia la volata finale della Lavoropiù che chiude il primo tempo a +1 grazie anche alla tripla a fil di sirena di Leunen.

In uscita dagli spogliatoi il match prosegue sui binari dell’equilibrio (50-49): la svolta arriva quando anche Martino si gioca la carta della zona che alla lunga imbriglia l’attacco della Novipiù. La Fortitudo è brava ad approfittarne e, grazie a 5 punti consecutivi di Pini ben imbeccato da Leunen, dà il là ad un parziale di 10-2 a cavallo tra i due quarti finali, che vale il +8 (65-57). Casale tenta di attutire anche quest’onda d’urto con le triple di Musso e Valentini, ma la Lavoropiù tiene dritta la barra del timone e spinta dal buon lavoro sotto le plance d’attacco di Benevelli tiene a distanza gli avversari (69-66 a 3’35” dall’ultima sirena). Il finale è una volata punto a punto in cui è Leunen a provare a fare la differenza con la sua classe pura: dopo aver catturato il suo dodicesimo rimbalzo, l’ex Avellino manda infatti a bersaglio a 1’51” dalla fine la tripla che fa respirare Bologna e la porta a +4 (72-68). La Lavoropiù non ha però fatto i conti con il cuore di Casale che si affida a Musso e Martinoni per ristabilire l’equilibrio a 1′ dalla fine (73-73). Non è finita perché sul ribaltamento di fronte a 17″ dalla fine la palla finisce ad Hasbrouck che si getta nel cuore dell’area avversaria e segna il sottomano del definitivo successo biancoblu. Casale infatti fallisce con Pinkins la bomba del possibile controsorpasso finale.

Novipiù Casale Monferrato – Lavoropiù Fortitudo Bologna 73-75 (20-18, 25-28, 10-16, 18-13)

Novipiù Casale Monferrato: Niccolò Martinoni 17 (7/8, 0/2), Bernardo Musso 15 (0/0, 5/17), Kruize Pinkins 14 (2/7, 3/9), Fabio Valentini 14 (1/1, 4/7), Bradley glen Tinsley 8 (3/4, 0/4), Davide Denegri 3 (0/2, 1/5), Luca Cesana 2 (1/1, 0/0), Riccardo Cattapan 0 (0/0, 0/0), Leonardo Battistini 0 (0/0, 0/0), Niccolò Lazzeri 0 (0/0, 0/0), Edoardo Giovara 0 (0/0, 0/0), Federico Banchero 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 6 / 7 – Rimbalzi: 24 6 + 18 (Kruize Pinkins 10) – Assist: 17 (Davide Denegri 6)

Lavoropiù Fortitudo Bologna: Maarty Leunen 19 (5/6, 2/3), Giovanni Pini 15 (4/8, 1/1), Kenny Hasbrouck 10 (2/5, 1/7), Andrea Benevelli 9 (3/4, 0/3), Guido Rosselli 8 (3/3, 0/3), Marco Venuto 8 (1/1, 2/5), Matteo Fantinelli 6 (2/3, 0/1), Giacomo Sgorbati 0 (0/0, 0/0), Marco Prunotto 0 (0/0, 0/0), Matteo Franco 0 (0/0, 0/0), Daniele Cinciarini 0 (0/0, 0/0), Stefano Mancinelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 21 – Rimbalzi: 38 6 + 32 (Maarty Leunen 13) – Assist: 17 (Kenny Hasbrouck 5)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy