Supercoppa LNP: Prima gioia per Ferrara nel segno di Campbell

Supercoppa LNP: Prima gioia per Ferrara nel segno di Campbell

Il Kleb chiude la Supercoppa imponendosi per 90-83. Protagonista l’americano con trenta punti autore di un bellissimo duello con Visconti nell’ultimo quarto

di Andrea Mainardi

PRIMO QUARTO: Inizio bruciante del Kleb capace di trovare agilmente la via del canestro con Vencato, Fantoni e Campbell. Gli Stings dal canto loro ci mettono unò a carburare ma vanno a segno prima con Ghersetti e Visconti, per poi colpire con Raspino dall’arco (11-7 al 4′). Ferrara riesce a caricare gli americani biancorossi di falli e coach Finelli è costretto almeno a cambiare Lawson che inizialmente soffre molto il dinamismo di Fantoni a rimbalzo. Entra in partita anche Wiggs bravo a chiudere l’alley oop servitogli a Baldassarre, Mantova resta comunque ad un possesso di svantaggio grazie alla seconda tripla di Raspino. Entrambe le formazioni continuano a lavorare bene nel pitturato con Ghersetti da una parte e Baldassarre dall’altra, anche se tra le due Ferrara riesce a capitalizzare maggiormente dalla lunetta. Coach Leka dà fiducia a Ianelli che lo ripaga con la tripla del 26-19 al quale si aggiunge il libero di Wiggs per il 27-19 di fine quarto.

SECONDO QUARTO: Gli Stings gestiscono male i primi possessi del quarto permettendo ai biancoazzurri di correre in contropiede e guadagnarsi altri liberi che valgono il +10 estense (32-22 al 12′). La partita si imbruttisce con tanti falli da ambo le parti e poca precisione al tiro pesante eccezion fatta per Buffo e Clarke che trovano il canestro pesante. Gli ospiti rosicchiano un pò di vantaggio con alcuni liberi (35-29 al 15′). Il Kleb torna poi a segnare dal campo con Fantoni bravo a chiudere il gioco a due con Vencato, sul ribaltamento e poi Clarke a colpire da tre in maniera estemporanea. Qualche persa di troppo continua a rallentare i progetti di rimonta virgiliani ed è Campbell che ne approfitta segnando dall’arco e, assieme a tre liberi di Fantoni, restituisce la doppia cifra di vantaggio ai suoi (43-32 al 18′). Nel finale di quarto Mantova accorcia nuovamente con la terza tripla di Raspino ed il gioca da quattro punti concluso da Visconti allo scadere dei 24′ secondi. Replica Wiggs con sette punti consecutivi e si arriva all’intervallo col Kleb saldamente avanti 50-41.

TERZO QUARTO: Vencato e Clarke aprono il quarto segnando da tre e l’equilibio persiste anche coi canestri in area di Campbell e Ghersetti. Gli Stings sembrano aver trovato in Ebeling il punto debole della difesa estense e provano a riprendersi un pò di inerzia andando forte a rimbalzo e segnando in area con Visconti (59-52 al 24′). Subito dopo però Lawson commette un antisportivo che è anche il suo quarto fallo personale ridando ossigeno al Kleb e riportandolo sul +12 con il jumper di Campbell al quale replica una pregevole penetrazione di Ghersetti. A dominare in questa fase è la regia di Vencato che trova in almeno tre circostanze Fantoni tutto solo sotto canestro. Segnano anche Baldassarre da tre così come Raspino, seguito da Ghersetti e Ferrara (71-61 al 29′). Non succede altro con errori al tiro da parte di entrambe le squadre negli ultimi possessi ed il terzo quarto va in archivio sul 72-62.

ULTIMO QUARTO: Quattro punti di Visconti puniscono un Kleb troppo superficiale, fiaccato dalle scelte sbagliate di Wiggs in attacco. Coach Leka chiama timeout ma il copione si ripete: Visconti ancora una volta è efficacissimo sulle linee di passaggio tra Wiggs e Buffo andando a segnare e subire fallo per il -3. Il giovane esterno non si ferma andando anche a segnare in transizione la tripla del pari alla quale replica subito dopo Campbell buttandosi dentro, segnando e subendo fallo. Ancora l’ala americana guida i suoi con esperienza e leadership anche se dall’altra parte un irreale Visconti continua nel suo personalissimo show (81-76 al 36′). Baldassarre dalla media rimette distanza tra le due squadra, tanto per cambiare dall’altra parte Visconti spara e segna da tre uscendo dai blocchi e poi convertendo due liberi (17 punti nel quarto fin’ora). Il bellissimo duello con Campbell prosegue incessante perchè anche l’americano ha la mano calda segnando dall’arco e propiziando le azioni che portano Fantoni e Wiggs ad andare in lunetta (87-81 al 39′). Il Kleb ha la mano ghiacciata ai liberi (24/40) e Mantova resta aggrappata alla partita con l’appoggio di Ferrara che vale il -4 ma con venti secondi rimasti Campbell si alza da tre e segna il canestro che chiude la partita e consegna al Kleb la prima vittoria stagionale per 90-83.

Kleb Basket Ferrara – Pompea Mantova 90-83 (27-19, 23-22, 22-21, 18-21)
Kleb Basket Ferrara: Folarin Campbell 27 (7/9, 3/4), Tommaso Fantoni 17 (6/7, 0/0), Patrick Baldassarre 17 (2/3, 1/2), Sekou Wiggs 13 (3/5, 1/3), Luca Vencato 10 (3/4, 1/2), Alessandro Buffo 3 (0/0, 1/1), Giovanni Ianelli 3 (0/0, 1/3), Michele Ebeling 0 (0/0, 0/2), Alessandro Panni 0 (0/0, 0/0), Alessio Petrolati 0 (0/0, 0/0), Carlo Balducci 0 (0/0, 0/0), Matteo Ramazziotti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 24 / 40 – Rimbalzi: 27 2 + 25 (Folarin Campbell 8) – Assist: 17 (Luca Vencato 5).
Pompea Mantova: Riccardo Visconti 29 (6/8, 3/6), Tommaso Raspino 19 (3/5, 4/5), Mario jose Ghersetti 15 (6/8, 0/3), Rotnei Clarke 8 (1/1, 2/5), Lorenzo Maspero 6 (1/2, 1/3), Matteo Ferrara 4 (2/3, 0/0), Kenny Lawson jr. 2 (1/4, 0/1), Alvise Sarto 0 (0/1, 0/2), Alessandro Vigori 0 (0/1, 0/0), Giovanni Poggi 0 (0/0, 0/1), Andrea Colussa 0 (0/0, 0/0), Andrea Epifani 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 18 – Rimbalzi: 23 5 + 18 (Riccardo Visconti 5) – Assist: 16 (Tommaso Raspino 6)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy