QF G3- Treviso sbanca il PalaDozza e tiene viva la serie

QF G3- Treviso sbanca il PalaDozza e tiene viva la serie

La De Longhi vince 81-79 e sigla il primo punto della serie. Lunedì gara 4 sempre a Bologna

di Matteo Airoldi, @MatteoAiroldi88

Sotto gli occhi di 5500 spettatori tra cui anche Giorgio Seragnoli – principale protagonista dell’epoca d’oro fortitudina – la De Longhi Treviso centra un importantissimo colpo esterno battendo 81-79 la Fortitudo Kontatto e giocando una gara di grande sostanza in cui è  riuscita a non sbandare anche quando nell’ultimo quarto Bologna sembrava aver ripreso l’inerzia del match. La formazione ospite gioca un’ottima prova corale mandando ben 5 uomini in doppia cifra tra cui spicca l’americano Perryu autore di 16 punti e 6 rimbalzi. 

Avvio di gara molto equilibrato e giocato a ritmi alti da entrambe le formazioni (13-13). La prima scossa tellurica della serata è di marca trevigiana e porta le firme di Negri e Moretti che dopo qualche palla persa di troppo fortitudina piazzano un 4-0 che vale il 17-13 esterno a 1′ dalla prima sirena. Cinciarini prova a metterci una pezza ma dall’altra parte Saccaggi mette la tripla del +5 (20-15) anticipando di pochi istanti il lay up finale di Montano. In apertura di secondo quarto la De Longhi prova a scappare a +7 grazie ad Ancellotti e Saccaggi, ma Knox e Legion tengono in linea di galleggiamento i biancoblu emiliani prima della tripla di Perry che ristabilisce tre possessi tra le due squadre (28-21). Moretti segue la strada del compagno e sigla una bomba dopo una sospetta infrazione di campo trovando il +10 trevigiano (31-21). La formazione ospite mantiene il pieno controllo chiudendo il primo tempo sul 43-33 grazie soprattutto ad un eccellente 12/19 nel tiro da due.

L’approccio con cui Bologna rientra in campo è totalmente differente da quello del primo tempo soprattutto in difesa dove i biancoblu riescono ad imbrigliare le trame di gioco trevigiane con il pressing asfissiante. Di conseguenza anche la fase offensiva ne trae giovamento riuscendo a portare il disavanzo a soli quattro punti (48-44). L’inerzia del match torna così a riavvicinarsi alle mani dell’Aquila che chiude le linee di passaggio agli avversari non permettendo più loro di trovare il cuore dell’area con facilità e riuscendo a limare punti preziosi grazie a Knox Legion e Candi che propiziano il -6 alla terza sirena (58-52). Ruzzier inaugura l’ultima porzione del match con la bomba del -3 ma subito dopo commette il quarto fallo personale lasciando spazio a Candi che appena entrato mette il -1 della Kontatto in sottomano (58-57). E’ il preludio al vantaggio fortitudino che arriva con il gioco da tre punti di Cinciarini che non sbaglia mandando a bersaglio il 60-58. Treviso attutisce l’urto con Perry e Perl e Moretti e sfruttando un paio di errori felsinei torna a +6 a 3’45” dalla fine (71-65). Un tecnico per proteste fischiato a Ruzzier – che esce per raggiunti limite di falli – complica ancor di più le cose spingendo Treviso nuovamente a +9. Nel momento di maggior difficoltà è capitan Mancinelli a caricarsi la squadra sulle spalle segnando 4 punti in fila che riportano Bologna in scia. Knox e Cinciarini fanno il resto dalla linea della carità trascinando la Effe ad un solo possesso da Treviso. Perl sbaglia la bomba della staffa ma Rinaldi è lesto a svettare su Knox catturando un rimbalzo pesantissimo e a servire Saccaggi che guadagna i due liberi del più 5. La Effe non sbanda e rientra a -2 con tre liberi di Montano ma la  lunga processione finale dalla linea della carità premia i veneti.

TABELLINI:

Kontatto Bologna – De Longhi Treviso 79-81 (17-20, 16-23, 19-15, 27-23)
kontatto Bologna: Justin Knox 14 (4/8, 0/1), Daniele Cinciarini 13 (4/6, 0/2), Leonardo Candi 11 (2/7, 1/3), Stefano Mancinelli 10 (5/12, 0/3), Alex Legion 8 (4/6, 0/2), Michele Ruzzier 5 (1/2, 1/3), Luca Gandini 5 (1/3, 0/2), Matteo Montano 5 (1/3, 0/2), Nazzareno Italiano 3 (1/1, 0/0), Luca Campogrande 3 (0/0, 1/1), Davide Raucci 2 (1/2, 0/0), Daniele Costanzelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 22 / 26 – Rimbalzi: 37 12 + 25 (Justin Knox 11) – Assist: 12 (Michele Ruzzier 4)
De Longhi Treviso: Jesse Perry 16 (3/11, 3/5), Davide Moretti 14 (3/4, 1/3), Zoltan Perl 13 (3/5, 0/2), Matteo Fantinelli 11 (4/7, 0/0), Tommaso Rinaldi 10 (5/10, 0/1), Andrea Ancellotti 8 (2/2, 0/0), Andrea Saccaggi 7 (1/1, 1/2), Matteo Negri 3 (0/2, 0/3), Dorde Malbasa 0 (0/0, 0/0), Andrea La torre 0 (0/0, 0/0), Federico Poser 0 (0/0, 0/0), Leonardo Marini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 25 / 38 – Rimbalzi: 36 13 + 23 (Tommaso Rinaldi, Andrea Ancellotti 8) – Assist: 13 (Jesse Perry 5)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy