Troppa Montegranaro per Cento, due punti facili per la Poderosa

Troppa Montegranaro per Cento, due punti facili per la Poderosa

Dominio sin dal primo tempo, ai 21 di White risponde Corbett con 25.

di La Redazione

XL Extralight Montegranaro – Baltur Cento 87-68 (17-13, 23-14, 25-19, 22-22)

XL Extralight Montegranaro: Lamarshall Corbett 25 (6/9, 3/6), Jeremy Simmons 14 (6/8, 0/0), Valerio Amoroso 11 (1/3, 2/5), Andrea Traini 9 (1/2, 1/2), Matteo Negri 8 (0/0, 1/2), Danilo Petrovic 7 (1/1, 0/0), Martino Mastellari 5 (1/1, 1/5), Matteo Palermo 3 (0/0, 0/4), Filippo Testa 3 (0/0, 1/5), Kaspar Treier 2 (1/2, 0/1)
Tiri liberi: 26 / 30 – Rimbalzi: 31 9 + 22 (Jeremy Simmons, Matteo Negri 5) – Assist: 17 (Andrea Traini 4)

Baltur Cento: Tyshawn Taylor 30 (6/17, 2/2), James White 21 (6/12, 3/4), Alberto Chiumenti 6 (3/6, 0/0), Celis Taflaj 4 (2/5, 0/2), Giovanni Gasparin 2 (1/4, 0/0), Michele Benfatto 2 (1/5, 0/0), Michele Ebeling 2 (1/2, 0/0), Yankiel Moreno 1 (0/2, 0/1), Sergio Invidia 0 (0/0, 0/0), Giorgio Di bonaventura 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 21 – Rimbalzi: 32 8 + 24 (James White, Giovanni Gasparin 6) – Assist: 9 (Yankiel Moreno 4)

Vittoria d’autorità per la XL EXTRALIGHT® al ritorno al PalaSavelli. I gialloblu dominano dall’inizio alla fine contro il fanalino di coda Baltur Cento, cui va sì riconosciuto il merito di non aver mollato fino ai minuti finali, ma che non ha mai davvero messo i brividi alla banda di coach Pancotto. Grande prova corale quella della Poderosa, che manda tutti e dieci a referto e non rischia niente in una partita nella quale il rischio era quello di prendere sotto gamba l’impegno.
E invece è stata una partita solida e con poche sbavature quella dei gialloblu, che dopo un primo quarto con qualche difficoltà, alzano il volume nel secondo periodo, quello nel quale scavano il solco che si rivelerà decisivo a fine partita. Le zampate di Corbett ingrossano il bottino gialloblu, i tentacoli di Simmons sbarrano la strada alle folate di Taylor (30 punti alla fine, ma molti a gara ormai compromessa) e compagni e la Poderosa prende il volo già prima dell’intervallo lungo (37-18 al 17’ con due liberi di Negri).
Coach Bechi prova a dare fastidio alla Poderosa con la tattica, ma la zona 3-2 riesce solo a tamponare per poco le perdite biancorosse. L’abulico White del primo tempo prova a ruggire nel terzo quarto, ma i veregrensi restano saldi con le mani sul volante della partita. Il vantaggio resta sempre ampiamente sopra la doppia cifra anche entrando nel quarto periodo, quando però Cento prova il tutto per tutto. La Benedetto XIV ha la forza per riaffacciarsi a -12 con la palla in mano a 7’ dalla fine (65-53 con bomba di White), ma nell’azione successiva Taflaj fallisce la tripla che riporterebbe dopo una vita gli emiliano sotto i 10 punti di distacco. Cento accusa il colpo a livello emotivo e Simmons e Corbett abbattono le ultime resistenze della Baltur facendo schizzare la Poderosa a +22. I minuti finali sono di puro garbage time, la XL EXTRALIGHT® risponde ai successi di Bologna e Treviso e conserva il secondo posto in vista del big match in arrivo domenica prossima: al PalaSavelli scenderà la Tezenis Verona.
Queste le parole di coach Pancotto in sala stampa: «Una partita di mentalità, quella per la quale mi sto battendo da inizio anno: ovvero che non ci sono partite facili o difficili e che non si gioca contro statistiche e classifica. Tutto questo ha una sintesi nel fatto che tutti i giocatori hanno portato un grandissimo contributo a questa vittoria, chi con i punti, chi con i rimbalzi, chi con la difesa. Siamo stati sempre in controllo e l’obiettivo era quello di non dare fiducia ad un avversario di cui abbiamo grande rispetto. Abbiamo messo in campo una grande difesa, indirizzata sugli obiettivi che ci eravamo dati, ovvero non concedere contropiede e canestri in uno contro uno. Il 38% concesso da 2 è un dato saliente in questo senso. In attacco abbiamo fatto molto contropiede, tirato bene, avuto un buon rapporto tra assist e palle perse. Una piccola tiratina di orecchie per aver usato troppo il tiro da 3 in una serata dove potevamo fare di più in area, visto che abbiamo tirato al 65%. E picconate sulle gengive per aver concesso 41 punti nella ripresa».
Queste le parole di Petrovic in sala stampa: «Abbiamo giocato una partita molto solida, dura in difesa. Abbiamo eseguito il piano partita che ci aveva indicato il coach e il risultato ne è stato la conseguenza. Torniamo a vincere dopo due sconfitte che ci potevano stare, siamo felici di aver ripreso la nostra corsa».

FONTE: Uff. Stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro S.S.D.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy