Ultimo quarto a senso unico, Forlì sbanca Roseto

Ultimo quarto a senso unico, Forlì sbanca Roseto

Bastano sette minuti spaziali nel corso dell’ultimo quarto all’Unieuro Forlì a rimediare ad una prova fin lì da dimenticare ed espugnare il PalaMaggetti. 56-69 il punteggio con il quale la squadra di Dell’Agnello passa sul campo della Sapori Veri Roseto

di Piergiorgio Stacchiotti

SAPORI VERI ROSETO – UNIEURO FORLI’ 56-69

ROSETO: Lattin 11, Giordano 1, Menalo 2, De Fabritiis, Mouaha 8, Canka 8, Nikolic 7, Oliva, Fokou, Ciribeni n.e, Bayehe 14, Pierich 5. Coach Germano D’Arcangeli

FORLI’: Rush 15, Kitsing, Giachetti 12, Campori 5, Watson 6, Petrovic 8, Marini 4, Cinti n.e, Dilas n.e, Oxilia n.e, Benvenuti 15, Bruttini 4. Coach Sandro Dell’Agnello

ARBITRI: Moretti, Gonella, Giovannetti

Note: parziali 16-15; 34-27; 46-41; 56-69. Tiri da due Roseto 19/42, Forlì 18/33. Tiri da tre 2/19, 9/24. Tiri liberi 12/17, 6/11. Rimbalzi 39(27+12), 39 (30+9)

 

Bastano sette minuti spaziali nel corso dell’ultimo quarto all’Unieuro Forlì a rimediare ad una prova fin lì da dimenticare ed espugnare il PalaMaggetti. Il 56-69 con il quale la squadra di Dell’Agnello passa sul campo della Sapori Veri Roseto è frutto soprattutto di un parziale di 1-22 che taglia letteralmente le gambe al quintetto di casa.

Subito a segno Benvenuti su suggerimento di Watson. Bisogna attendere un paio di minuti per vedere variare il punteggio: a timbrare con una tripla è il “rosetano d’esportazione” Pierpaolo Marini. D’Arcangeli chiama il primo time-out della gara sullo 0-5. Menalo sigla in penetrazione i primi punti biancazzurri. Unieuro avanti 6-9 al 5’. Roseto caccia la freccia sul 10-9 a 3’30” dalla conclusione del periodo ma qualche secondo più tardi Giachetti riporta avanti i suoi. Debutta Oliva in casa Sharks, al rientro dopo l’infortunio di metà gennaio subito nella sua esperienza nei college americani. Dopo il momentaneo +3 rosetano, Benvenuti firma allo scadere della frazione il canestro del 16-15.

Benvenuti e Bayehe muovono il punteggio in apertura di quarto, prima di una lunga fase in cui non si segna da ambo le parti. L’epurato Lattin (salvo colpi di scena, nei prossimi giorni tornerà negli Usa e sarà sostituito da Bobby Jones) firma il canestro del 20-17 a 6’53” dall’intervallo. La Sapori Veri allunga sul +7 con Pierich e due liberi di Nikolic. Al 15’ Roseto conduce 24-18. Il quintetto di D’Arcangeli scappa di nuovo sul +9, sprecando almeno due opportunità per estendere il divario. Si rientra negli spogliatoi sul 34-27 con Forlì protagonista di un pessimo secondo quarto, con il solo Benvenuti ed in parte Petrovic a mettere in piedi la baracca. Top scorer Bayehe con 12 punti ( e 10 rimbalzi) e proprio Benvenuti con 13.

La squadra di Dell’Agnello sembra rientrare in campo con un altro piglio e con un parziale di 0-8 confezionato in poco più di 4’ passa a condurre 34-35. Al 25’ però la Sapori Veri torna avanti grazie a Canka. L’Unieuro rimette la testa avanti con una bomba di Petrovic ma dall’altra parte ancora Canka e poi Mouaha portano gli Sharks in vantaggio 44-41, costringendo il coach ospite a chiedere un time-out a 1’26”dalla fine del terzo quarto. Proprio allo scadere è sempre Canka a trovare il tap-in del +5 dopo la conclusione di Mouaha sputata dal ferro.

L’Unieuro comincia la frazione decisiva andando a bersaglio con Rush, due volte dalla lunetta con Bruttini e con Watson in penetrazione: Forlì di nuovo avanti. Il momento positivo degli ospiti prosegue con altre due conclusioni vincenti dalla linea della carità di Watson, una tripla di capitan Giachetti, un semigancio di Benvenuti, un’altra bomba di Giachetti: 0-16 di parziale e punteggio sul 46-57 a 5’30” dalla fine. Roseto torna a muovere il punteggio con un libero di Nikolic ma dall’altra parte colpisce due volte Rush da tre: il parziale del periodo recita Sapori Veri 1 Unieuro 22. Gli Sharks tornano a segnare dal campo ancora con Nikolic ma sul capovolgimento partecipa alla festa del tiro da tre anche Campori: 49-66 al 37’. Gli Sharks non trovano le forze per replicare ed il match termina con quello che molto probabilmente è stato l’ultimo canestro di Khadeem Lattin in maglia biancazzurra. Risultato finale 56-69.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy