Un’ Assigeco in grande crescita, si sbarazza di Roseto

Un’ Assigeco in grande crescita, si sbarazza di Roseto

La crescita Assigeco è costante, sono 4 vittorie in 5 partite, a dimostrazione che il lavoro di coach Ceccarelli sta dando i suoi frutti.

di Emanuele Maffi

Una Assigeco in buono stato di forma si appresta ad affrontare Roseto, squadra sulla carta di levatura inferiore rispetto alla squadra di Ceccarelli, al momento in zona playoff. Roseto invece bazzica verso l’11esima posizione, e un ruolino piuttosto altalenante, 2 vittorie nelle ultime 5 partite. L’Assigeco può contare su un Hall in più.

La squadra di Ceccarelli parte bene, quattro triple nei primi minuti di Santiangeli due volte, Gasparin e Piccoli, tengono Roseto a debita distanza, 12 – 8 a 5:09 dalla prima sirena. Un paio di errori aiutano Roseto, soprattutto fuori dall’arco: Gasparin e Santiangeli sbagliano, ma Piccoli è sempre pronto sotto canestro e lotta.

L’Assigeco rimane comunque avanti di 6, Hall innesca sempre molte azioni insidiose e l’intesa con Santiangeli sembra buona. 2 minuti sul tabellone, 16 – 10. Roseto con un buon parziale pareggia, 16 – 16. Sinora comunque una buona Assigeco al PalaBanca. Il capitano Ihedioha mette a segno una tripla da fermo, e sempre lui si ripete sullla sirena del primo quarto: 21 – 16.

Il rientrante Ogide si immola a inizio secondo quarto, procurandosi un gioco da tre punti. Assigeco ancora avanti di 5, 23 – 18. Altro fallo fischiato alla difesa di Roseto, Defabritis vien spedito in panca a riflettere sui troppi falli sinora. L’Assigeco macina gioco, fallo dubbio sul 23 – 20 ma l’arbitro è irremovibile. Ciribeni appoggia facile da sotto e per la seconda volta l’Assigeco si trova Roseto col fiato sul collo. Ceccarelli vuole riordinare le idde, timeout.

La fortuna assiste i biancorossoblu: prima errore da principianti per Ciribeni (appoggio a una mano sbagliato) e Ogide castiga da fuori, 26 – 22 e nuova occasione per il centralone dalla lunetta, 1/2. Buona difesa Assigeco e Ogide dall’altra parte può riscattarsi con ben 3 liberi, stavolta li mette tutti e Piacenza vola a +8, 30 – 22.

La produzione di gioco paga, Roseto è molto fallosa e concede molte opportunità a gioco fermo. Bayehe schiaccia da sotto canerstro, lasciato colpevolmente solo. A 4:31 dell’intervallo lungo Piacenza tiene, 31 – 25.

Mouaha impedisce a Santiangeli di andare a canestro, partita ora che vede ritmi un po’ ridotti rispetto all’inizio, e l’Assigeco molla: Mouaha e Pierich riportano nuovamente la parità a quota 32. L’Assigeco pare non avere abbastanza benzina per lasciare sul posto Roseto.

Tre minuti da giocare , non va lo scambio Ihedioha – Gasparin, 8 secondi rimasti e Hall non riesce a mettere la tripla. Bellissima percussione di Mouaha e Roseto tiene la parità. Littles Piccoli fa una cosa grandissima, dando nuovo slancio emotivo con la tripla, 39 – 34 a un minuto. Sperando che sia solo l’inizio di un allungo. Santiangeli si procura d’esperienza un fallo, e poco dopo regala il +9 alla fine del secondo parziale, 44 – 35. Buona Assigeco, sta crescendo alla distanza.

Tra le statistiche emergono le buone percentuali dall’arco, 42%.

Buon piglio di Roseto a inizio terzo quarto, sfortuna Piccoli sul 51 – 43, il pallone danza sul ferro ma viene risputato. Santiangeli su assist di Hall battezza il +10, Ceccarelli & Co. ora stanno gestendo. A 3 minuti dalla sirena Assigeco ancora avanti 54 – 49, Santiangeli dice che il vantaggio è troppo esiguo e da tre aumenta, Rota finalizza il parziale con una cavalcata sulla fascia che lo porta ad appoggiare facilmente: ancora +10.

Infrazione di passi che fa il gioco di Piacenza, che in attacco lascia sul posto la difesa di Roseto, tiro senza uomini per Ogide da 3, sbaglia, ma sotto il solito combattente Piccoli rimette la palla nel cesto, +12, 63 – 51. Anche Turini si iscrive alla festa, da fuori area sulla sirena fa esplodere il PalaBanca, in attesa dell’ultimo parziale siamo 66 – 52.

Santiangeli vero mattatore di questa partita, 25 punti sinora e tanta grinta, sul 75 – 60 Piacenza anche Ogide dimostra che l’infortunio è solo un lontano ricordo. Ancora 3 minuti prima della fine del match, ma il +17 è abbastanza rassicurante. Roseto già in bonus falli, Ogide ancora sugli scudi, Assigeco porta a casa una bella partita, sudata all’inizio ma gestita benissimo nella seconda parte.

La crescita Assigeco è costante, sono 4 vittorie in 5 partite, a dimostrazione che il lavoro di coach Ceccarelli sta dando i suoi frutti.

ASSIGECO PIACENZA – SAPORI VERI ROSETO (87 – 67)

Assigeco: Montanari, Ogide 18, Molinaro 3, Rota 2, Gasparin 11, Piccoli 11, Ihedioha 7, Turini 3, Cremaschi, Santiangeli 27, Jelic, Hall 2

Roseto: Mabor, Lattin 7, Giordano 5, Menalo, Defabritiis 15, Mouaha 18, Canka 6, Oliva, Cocciaretto, Ciribeni 2, Bayehe 4, Pierich 10.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy