Una Virtus Bologna straripante domina Forlì per la settima vittoria in fila

Una Virtus Bologna straripante domina Forlì per la settima vittoria in fila

Le Vunere asfaltano i romagnoli sin dalle prime battute e rimangono così in testa alla classifica. Ottime le prestazioni dei giovanissimi Oxilia e Pajola.

di Matteo Capelli

La Segafredo Bologna rimane in testa alla classifica, dominando la Unieuro Forlì con il punteggio finale di 82 a 68. La formazione di coach Ramagli, arrivata alla settima vittoria consecutiva, ha giocato tre periodi perfetti: 66 a 40 il parziale dei primi 30 minuti, con un clamoroso 83 a 37 di valutazione. Tutti abbondantemente oltre la sufficienza per la Virtus – con ben 5 giocatori in doppia cifra -, ma meritano sicuramente una menzione particolare Tommaso Oxilia (MVP con 12 punti, 5 rimbalzi, 4 falli subiti e 3 assist) ed Alessandro Pajola (13 pt, 2 ass con 3/3 da 3). Ottime prove anche per Umeh (14 pt con 4/8 dall’arco) e Spissu (11 pt e 4 ass), mentre ha brillato meno del solito Lawson, nonostante la doppia cifra. Per il roster di coach Garelli, si è trattata di una prova incolore: di certo un pessimo impatto alla gara non ha aiutato i biancorossi a giocarsi la partita contro una delle squadre migliori del campionato. A fronte di un Blackshear a tratti incomprensibile, solo Crockett (16 pt e 11 rim) e Infante (10 pt e 8 rim) si sono salvati tra i romagnoli.

MVP Basketinside.com: Tommaso Oxilia

Quintetti

Bologna: Spissu, Umeh, Rosselli, Oxilia, Lawson.

Forlì: Ferri, Vico, Blackshear, Crockett, Rotondo.

In un ambiente piuttosto caldo (anche a causa della rivalità tra le due tifoserie), partono forte i padroni di casa che, trascinati da Umeh e Oxilia, sfruttano l’eccessiva fretta degli ospiti e volano sul 14 a 0 dopo poco più di 5′. Forlì si schiera a zona e trova il gol con Rotondo e Ferri, ma soffre la fisicità di Lawson e rimane sotto in doppia cifra sul 22 a 11 della prima sirena (31 a 8 di valutazione). Con Pajola, Oxilia e Penna in campo contemporaneamente non diminuisce l’intensità difensiva dei bolognesi, che possono così trovare facili soluzioni in campo aperto e volare sul 36 – 17 (16′). I romagnoli provano a scuotersi con due bei canestri di Infante, ma vengono puniti dalle triple di Pajola e Oxilia che mandano le squadre al riposo sul 44 a 24. Si riprende con la Virtus che soffre e molto a rimbalzo, ma l’improvvisa esplosione offensiva di Umeh (11 punti in 3 minuti) le dà 25 punti di vantaggio – 57 a 32 al 26′. Bologna non sembra avere alcuna intenzione di fermarsi: la pressione difensiva continua e le triple di Spissu consentono di chiudere il terzo quarto sul 66 a 40. L’ultimo periodo è di fatto un lungo garbage time in cui alcuni giocatori, tra cui Infante e Crockett da una parte, Oxilia e Pajola dall’altra, hanno occasione di sistemare le proprie cifre: finisce col punteggio di 82 a 68.

Segafredo BolognaUnieuro Forlì 82 – 68 (22 – 11; 44 – 24; 66 – 40)

Segafredo Bologna: Spissu 11, Umeh 14, Pajola 13, Spizzichini 3, Petrovic 4, Ndoja NE, Rosselli 2, Michelori 9, Oxilia 12, Penna 4, Lawson 10. All. Ramagli.

Unieuro Forlì: Rotondo 9, Vico, Paolin, Ferri 11, Bonacini 9, Infante, Thiam, Blackshear 4, Crockett 16, Pierich 9. All. Garelli.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy