Verona, che fatica: un’ottima Orzinuovi battuta solo nel finale

Verona, che fatica: un’ottima Orzinuovi battuta solo nel finale

Non bastano alla squadra di Corbani i 27 punti e 16 rimbalzi di Mekowulu, Verona vince alla distanza soffrendo ma portando a casa il secondo successo consecutivo dopo quello contro Roseto.

di Jacopo Burati

Tezenis Verona – Agribertocchi Orzinuovi 90-88 (24-15; 51-46; 69-66)

Verona vince ma non sorride. Contro l’ultima in classifica Orzinuovi, venuta a combattere all’Agsm Forum a viso aperto, la Tezenis soffre fino in fondo ma porta a casa il secondo successo consecutivo. Non bastano alla squadra di Corbani i 27 punti e 16 rimbalzi di un monumentale Christian Mekowulu.

Subito a segno all’alba della partita Bobby Jones, con i primi punti in maglia scaligera, oltre a Candussi. Mekowulu e Negri dall’altra rispondono per il 4-4 iniziale. Inizio pessimo al tiro pesante da parte di entrambe le squadre (0/6) prima del centro dalla distanza di Tomassini che vale l’11-6 per i locali. È ottimo il coinvolgimento gialloblu di Candussi, che firma dieci punti nei primi 6′ dando ai suoi il rapido +9 (19-10). Per Orzinuovi rimane in ombra Miles (a secco nel primo quarto), anche se Mekowulu tiene in vita gli ospiti, segnando 11 punti personali nel 24-15 Tezenis a fine primo quarto.

Continuano nel secondo periodo le difficoltà di Miles, stoppato da Udom. Verona ne approfitta per accelerare fino al 27-15. A tenere a galla l’Agribertocchi ci pensa sempre il solito Mekowulu, anche se la doppia puntura di Loschi vale il +14 veronese (37-23) dopo lo squillo di Carenza. La Tezenis ha varie risorse: Hasbrouck e Udom regalano il +18 (41-23). Orzinuovi però ha i primi segni di impatto di Bossi, si affida a Negri e conta anche sulla tripla di Parrillo e i primi punti di Miles. Così produce addirittura un contro 16-4 che la riporta a -6 (39-45) approfittando della crisi offensiva scaligera. Il momento d’oro per l’attacco di Orzinuovi continua: la squadra bresciana accumula 31 punti nell’intero secondo quarto che si chiude con i liberi di Jones per il 51-46 Verona.

Ritorna a segnare Candussi a inizio terzo quarto. Verona prova a ritrovare la solidità difensiva perduta e con l’impatto dei due americani piazza il +14 (62-48) concedendo solo due punti nei primi 4′ a Orzinuovi. La squadra di Corbani si affida alla coppia Mekowulu-Miles per risalire la china fino a -8 (54-62) prima di subire il tiro pesante dal solito Candussi e il primo canestro di Rosselli per il nuovo +13 (67-54) veronese. Peraltro l’Agribertocchi può contare su un Miles ritrovato che con l’aiuto di Bossi costruisce un break di 10-0 coronato dalla tripla di Parrillo. Verona si ritrova solo a +3 (69-66) dopo 30′.

Orzinuovi pareggia e sorpassa (71-69) all’alba del quarto periodo con un 5-0 firmato Mekowulu. Parziale che si estende ancora grazie a Miles e Bossi. In totale fa 19-0 per il 75-69 grazie anche all’efficace zona di Corbani. Rosselli e Jones dalla lunetta chiudono la voragine, Verona tenta lo sforzo difensivo importante e pareggia (76-76) con Tomassini dalla lunga a 3′ dalla fine. Lo stesso Tomassini, Parrillo e Jones salgono sull’altalena del punteggio. Rosselli firma il +3 (84-81) locale in entrata. La catena finale dei tiri liberi premia Verona, anche se Miles ha in mano il pallone dell’overtime ma non trova neppure il ferro.

Tabellini:

Verona: Tomassini 10, Hasbrouck 19, Rosselli 5, Jones 22, Candussi 18, Prandin 2, Udom 6, Loschi 8.

Orzinuovi: Bossi 21, Miles 18, Negri 7, Carenza 3, Mekowulu 27, Parrillo 12, Galmarini, Siberna.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy