UFFICIALE: Coach Jesi, la “telenovela” è finita, l’Aurora ingaggia Maurizio Lasi

0

Erano le ore decisive, per il nuovo coach di Jesi. Dopo i “nulla di fatto” dei colloqui con GriccioliRamondino e Frates, allenatori che si sono fatti un nome a livello nazionale chi ormai da tempo e chi solo recentemente, che hanno rifiutato le avances della Fileni BPA Jesi per l’incarico di head coach per la prossima stagione in terra marchigiana accasandosi in altre piazze come Capo D’Orlando e Casale Monferrato, si era parlato di Cagnazzo, giovane vice allenatore in rampa di lancio che però per la società avrebbe voluto dire rischiare sia per la squadra sia per la carriera del givoane coach, e anche “Lupo” Rossini aveva ormai perso terreno; dunque il campo era ristrettissimo, e la scelta sul successore di Coen sarebbe ricaduta su uno tra Maurizio Lasi e Gianpaolo Di Lorenzo.

LASI – IL PROFILO

Nativo di Faenza, è conosciuto dall’ambiente jesino più per il suo passato nelle panchine di Fabriano, Pistoia e recentemente Imola, mentre la sua ultima esperienza in una panchina è datata 2013 nel campionato femminile con Schio, vincendo anche campionato, Coppa Italia e 2 Supercoppe Italiane.

DI LORENZO – IL PROFILO
Di Lorenzo al contrario vanta solamente un’esperienza nel campionato di LegaDue nella panchina della Fulgor Libertas Forlì quando all’epoca, campionato 2010/2011, venne esonerato a fine gennaio dopo un filotto di sconfitte drastiche per lasciare il posto a Nenad Vucinic; da lì in poi siede sulla panchina di Omegna in A Dilettanti (poi Lega Silver) e quest’anno ha concluso il campionato al primo turno dei playoffs.

PERCHE’ LASI? PERCHE’ DI LORENZO?

Dalla sua, Di Lorenzo ha il vantaggio di essere di patria napoletana proprio come il responsabile del sett. giovanile dell’Aurora Basket Jesi Massimo Costagliola ed anche di stessa agenzia (Pool Sport Agents), mentre Lasi a suo favore ha la pluriennale esperienza da capo allenatore nella vecchia LegaDue, fattore non indifferente per la società jesina che punta a rialzarsi dopo 4 anni consecutivi senza mai raggiungere i playoffs.

L’UFFICIALITA’

L’Aurora Basket Jesi è lieta di annunciare che il nuovo allenatore sarà Maurizio Lasi. Nato a Faenza il 22/01/1959, Lasi è stato prima playmaker ad ottimi livelli e poi allenatore subito dopo aver appeso le scarpette al chiodo.

Da giocatore, Lasi ha avuto la possibilità, ad inizio carriera, di frequentare la Henninger High School di Syracuse prima di rientrare in Italia. Nel corso della sua carriera è stato capace di cogliere numerose promozioni nella massima serie:  la prima con Forlì al rientro dagli States a cui hanno fatto seguito quelle con Fabriano, Brescia e la Mens Sana Siena. Proprio con la maglia di Siena, ha chiuso la sua carriera da giocatore ed ha iniziato quella da allenatore: dal 1994 al 1996 è stato vice del marchigiano Cesare Pancotto sulla panchina della Mens Sana. Nell’estate del 1996 ha lasciato il ruolo di vice allenatore alla Mens Sana per approdare nell’altra formazione cittadina, la Virtus Siena, dove ha ricoperto il ruolo di allenatore e di Responsabile del Settore giovanile fino al 1999, gettando le basi per i futuri successi di uno dei vivai più importanti d’Italia. Lasciata la Toscana, Lasi ha accettato un altro incarico come vice allenatore in quel di Fabriano come spalla di coach Alberto Bucci. La stagione successiva ha visto per la prima volta il faentino capo allenatore, sempre a Fabriano: Lasi, dopo aver subito l’esonero a gennaio ed essere stato richiamato dopo qualche settimana, ha portato la formazione marchigiana in Serie A battendo in finale Napoli con un secco 3 – 0 e andando a vincere per ben due volte in terra campana. Alla prima esperienza da allenatore nella massima serie, ha conquistato l’11° posto che è valso la qualificazione agli ottavi playoff: sarà la Scavolini Pesaro a fermare la corsa dei fabrianesi.

Nel 2002 si è interrotta la sua esperienza a Fabriano e, nel gennaio 2003, è arrivata subito una nuova chiamata: Lasi è stato scelto per sostituire in corsa coach Tonino Zorzi sulla panchina di Rieti. Nel 2004 ha conquistato un’altra promozione, riportando la Nuova Sebastiani nel basket professionistico. Al termine dell’annata 2005/2006, si è interrotta la collaborazione con la formazione laziale ma è subito arrivata una nuova offerta, nuovamente dalla Toscana: stavolta è Pistoia ad offrire la panchina al coach romagnolo che, al primo tentativo, è riuscito a conquistare un’altra promozione riportando un’altra piazza importante nel basket professionistico. Nel 2009 le strade di Lasi e di Pistoia si sono separate e nell’estate 2009 è Imola a volerlo sulla propria panchina.

Nel 2011 Lasi si è lanciato in una nuova sfida accettando l’offerta della Famila Wuber Schio, formazione regina della massima serie del campionato italiano femminile: nelle due annate sulla panchina veneta Lasi ha conquistato una Supercoppa nel 2012 e, nella stagione successiva, è stato capace di portare Schio alla tripletta conquistando Supercoppa, Coppa Italia e Scudetto. Inoltre è riuscito a conquistare, sempre con Schio, per due anni consecutivi le finali di Eurolega, impresa che non accadeva ad una squadra italiana da oltre 10 anni.

Recentemente è stato voluto da coach Andrea Capobianco come vice allenatore della Nazionale Italiana Under 18 che è riuscita a conquistare il primo posto al Torneo di Mannheim, un vero e proprio mondiale della categoria.

“Siamo molto contenti di aver firmato Maurizio Lasi, tecnico di valore  con tanta voglia di ritornare ad allenare nel secondo campionato nazionale maschile.” – afferma l’Amministratore Unico Altero Lardinelli – “Proprio questa sua voglia e la serenità della persona ci hanno convinto ad affidargli la panchina della Fileni BPA per le prossime due stagioni. Siamo certi che Maurizio riesca a raggiungere tutti gli obiettivi che ci siamo posti”.

Soddisfazione anche per il neo-coach Maurizio Lasi: “Sono molto contento ed orgoglioso di entrare a far parte di questa famiglia allargata, dove tutte le componenti sono importanti a partire dai tifosi. Tutte le persone che sono transitate da qui me ne hanno sempre parlato in maniera positiva . Nella mia carriera tutto quello che ho ottenuto l’ho fatto mettendoci sempre il massimo impegno ed entusiasmo. Sono pronto ad iniziare ad affrontare le nuove sfide tutti insieme.”

A coach Maurizio Lasi va il benvenuto nella famiglia Aurora Basket e i migliori in bocca al lupo per questa nuova esperienza sulla panchina della Fileni BPA Jesi

LE RIPERCUSSIONI SULLA SQUADRA

Trovato l’uomo che siederà nella panchina della Fileni BPA Jesi, di conseguenza a breve potranno partire le prime mosse di mercato per rinforzare una squadra che vanta una solida ossatura tutta italiana con un misto di freschezza giovanile (SantiangeliFallucca ed il rientrante Gaspardo) e grande esperienza (MaggioliMigliori, l’infortunato Rocca e Borsato meno degli altri “santoni”), a cui mancano i due stranieri e magari un altro rinforzo per allungare le rotazioni a disposizione del nuovo coach fresco di firma Maurizio Lasi, che sicuramente nelle prossime settimane inizierà assieme al DS Manzotti ed al suo staff a cercare quei pezzi del puzzle mancanti per costruire una squadra competitiva il più possibile per il prossimo campionato di Lega Gold.