UFFICIALE – Lorenzo Querci prolunga con Assigeco Piacenza

0

Anche se l’eco della fantastica stagione chiusa alla “bella” di semifinale con la Givova Scafati è ancora molto forte dalle parti del “Campus”, l’UCC Assigeco archivia un’annata piena di soddisfazioni culminate con la storica partecipazione ai playoff, prima volta in dieci anni di A2, e comincia a programmare il prossimo futuro.

Sistemata la prima tessera del mosaico con il rinnovo biennale del rapporto con il coach Stefano Salieri, la conseguenza diretta e immediata all’estensione biennale del rapporto con il tecnico bolognese, da leggere nell’ottica della continuità del progetto sportivo iniziato due anni fa, è l’estensione contrattuale fino al 2024 concordata con Lorenzo Querci, 21 anni compiuti il 17 gennaio.

Un attestato di riconoscenza e fiducia nei confronti dell’esterno di Prato, capace di ritagliarsi un ruolo importante nel roster della serie A2 alla prima stagione in biancorossoblu, da parte del coach Stefano Salieri e della dirigenza Assigeco.

Stefano Salieri ha le idee chiare. «Vogliamo dare continuità al gruppo e al progetto tecnico intrapreso e il prolungamento di questo accordo è in perfetta linea con questa idea – conferma il coach Assigeco -. E’ un ragazzo solare che conosco bene e che incarna perfettamente l’identità di gioco e lo spirito di gruppo che richiedo. Ha umiltà, voglia, di sacrificio e la giusta ambizione di continuare a crescere e migliorarsi».

Lorenzo Querci è molto soddisfatto. «Già a metà stagione avevo maturato l’idea di rimanere in Assigeco: mi fa molto piacere che coach e società mi abbiano proposto questa estensione dell’accordo che ho firmato in pochissimi secondi – sottolinea il giovane esterno di Prato -. Avere la fiducia di Alessandro Pagani, il diesse, del presidente (Franco Curioni) e del coach (Stefano salieri) è molto stimolante per un giovane come me che, sono convinto, non può che rimanere nel posto dove si è trovato benissimo e grazie al super ambiente del “Campus” ha avuto possibilità di impegnarsi e migliorare. Ho fortissimi stimoli per affrontare al meglio la prossima stagione partendo dai buoni risultati di questa e puntare a fare ancora meglio».

L’esterno toscano ha saputo far lievitare minutaggio e rendimento nel corso della stagione chiudendo la regular season con 3.8 punti firmati in 15.5’ di gioco di media, saliti a 8.3 punti in 25’ minuti nella fase a orologio e condizionati dall’infortunio all’adduttore nel corso dei playoff (2.9 punti in 15’ di gioco con 47% da tre). «Beh, a inizio anno in tanti ci etichettavano buoni per la salvezza e basta, mentre noi con duro lavoro e contando sulla forza del gruppo, abbiamo sempre puntato ai playoff: siamo stati squadra vera, ci siamo protetti l’uno con l’altro felici dei successi dei compagni – ricorda il baby biancorossoblu -. Siamo arrivati quarti in regular season sfiorando la finalissima playoff. Una progressione importante sviluppata seguendo il grande ritmo di allenamento imposto dal coach, bravo a migliorare tutta la squadra responsabilizzando tutti. Siamo stati bravi a tenere duro nei momenti difficili per finire in crescendo la stagione. Un’ottima base di partenza per affrontare il prossimo campionato».

Uff stampa UCC Assigeco Piacenza