UFFICIALE – Rieti ingaggia Conti e Savoldelli

Doppio arrivo in casa Rieti.

di La Redazione

È Alberto Conti il secondo under ingaggiato dalla Npc Rieti per la prossima stagione. 193 cm di altezza per 93 kg, Alberto, nato a Bologna nel 1998, è una guardia tiratrice. È cresciuto cestisticamente tra le fila della Virtus con cui ha sempre disputato le Finali Nazionali di categoria, vincendo lo scudetto a Porto San Giorgio con l’Under 17 eccellenza. Disputa un torneo a Roma per l’Eurolega dove vince una borsa di studio per andare a studiare negli States. Cosí l’anno successivo vola in America per frequentare un anno scolastico nella High School di Charlotte dove gioca nella Prep School. Concluso l’anno scolastico, Alberto rientra in Italia per militare nelle fila di Derthona Basket a Tortona dove frequenta l’ultimo anno del Liceo Scientifico. Contatto Carlo in aeroporto, è appena tornato dal viaggio di maturità a Zante.

“Sono molto contento di questa nuova avventura, sono molto determinato e voglioso di fare, non vedo l’ora di iniziare, di migliorare, di cercare di aiutare la squadra a vincere e a raggiungere gli obiettivi stagionali”.
Cosa ti ha portato a scegliere Rieti?
“La lunga conversazione con coach Nunzi che è stato molto chiaro e diretto”.
Cosa ti aspetti da questa stagione?
“Le mie aspettative sono quelle di cercare di farmi trovare pronto, di essere a disposizione della squadra e dell’allenatore e di aiutare la squadra in campo a fare il necessario per vincere”.
Vuoi mandare un messaggio ai tifosi?
“Quando sono venuto a Rieti è stato molto bello giocare nel palazzetto cosí caldo e con un tifo cosí bello. Sono felice di indossare questa maglia e poter rappresentare anche io in campo la loro passione. Daremo il massimo per renderli felici. L’augurio è che vengano in tanti”.

La Npc Rieti ha ingaggiato Nicola Savoldelli, playmaker lombardo classe 1997, 183 cm per 78 kg. Il primissimo approccio alla pallacanestro Nicola lo pratica nell’Excelsior Bergamo allenato dal suo papà, per poi passare alla Bluorobica Bergamo dove disputa tutto il settore giovanile. L’ultimo anno da under lo gioca con la Stella Azzurra Roma andando a disputare le Finali Nazionali Under 19 a Torino dove vince lo scudetto. Nicola conta belle esperienze in Nazionale con cui ha disputato l’Europeo under 16 a Kiev e il Mondiale under 17 a Dubai. Il primo anno da professionista è con la Remer Treviglio per poi andare l’anno successivo in prestito in Serie B alla Gessi Valsesia in Piemonte. Ed ora arriva a Rieti.

Ciao Nicola, sei felice di indossare i colori di Rieti?
“Sono felicissimo. Era la mia prima scelta, tra tutte le società che mi avevano contattato. Mi hanno sempre parlato tutti bene di questa città, dell’incredibile passione che la anima. E’ una stagione importante per me, innanzitutto perché torno in A2 e poi perché lo farò in una piazza importante. E’ un passo importante e sono pronto per affrontarlo”.
Cosa ti aspetti da questa stagione?
“Mi aspetto individualmente di fare bene, almeno come lo scorso anno e di migliorare sotto la guida del play titolare Tommasini che sarà per me fonte di ispirazione tutto l’anno. Da un punto di vista di squadra, che la Npc sta allestendo con giocatori forti, mi aspetto di raggiungere gli obiettivi societari”.
Cosa può aspettarsi Rieti da te?
“Un giocatore che sputerà sangue ogni domenica e che si metterà a disposizione del team. Porterò un mattoncino ogni partita per far sì che si vinca”.
Vuoi mandare un messaggio ai tifosi?
“Mi hanno parlato molto del tifo di Rieti e non vedo l’ora di incontrarlo. La tifoseria ha un ruolo importantissimo, ti sprona e riesce a sollevarti nei momenti di difficoltà. Aspetteremo i tifosi ogni domenica per divertirci insieme”.

Uff.Stampa Npc Rieti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy