Basketinside Awards 2019 – A2 Ovest

I premi stagionali all’A2 Maschile, girone Ovest.

di La Redazione

Con il campionato andato in archivio nello scorso weekend, arriva il tempo dei premi stagionali, targati basketinside.comMvp della stagione regolare del girone Ovest è Henry Sims della Virtus Roma, mentre il titolo di coach of the year va a Adriano Vertemati coach della Remer Treviglio.

Q2019OVEST

PRIMO QUINTETTO
PG: Brandon Triche (Benfapp Capo d’Orlando): 24.0 ppg, 6.4 apg, 25.6 val
G: Terrence Roderick (Bergamo): 20.4 ppg, 10.8 rpg,  27.9 val
G: Andrea Pecchia (Remer Treviglio): 13.9 ppg, 7.1 rpg, 21.9 val
PFJordan Parks (Benfapp Capo d’Orlando): 23.0 ppg, 7.8 rpg, 22.9 val
CHenry Sims (Virtus Roma): 19.4 ppg, 11.3 rpg, 27.6 val

SECONDO QUINTETTO
PG: Brandon Taylor (Bergamo): 17.2 ppg, 5.8 apg, 21.3 val
G: Rotnei Clarke (2B Control Trapani): 20.4 ppg, 4.3 rpg,  21.6 val
F: Jalen Cannon (M Rinnovabili Agrigento): 16.9 ppg, 8.2 rpg, 23.2 val
PF: Deshawn Sims (Edinol Biella): 21.5 ppg, 6.8 rpg, 20.4 val
C: Kruize Pinkins (Novipiù Casale Monferrato): 16.6 ppg, 10.3 rpg, 22.0 val

COACH DELL’ANNO:  1- Vertemati  2- Dell’Agnello 3- Sodini. E’ il coach della Remer Treviglio a salire sul gradino più alto del podio. Dopo essere stato a un passo dalla firma con Legnano lo scorso Luglio, Vertemati ha deciso di sposare ancora una volta il progetto della Blu Basket. Una scelta che alla fine si è rivelata vincente per il coach milanese che ha collezionato numeri importanti quali 18 vittorie e solo 10 sconfitte che gli hanno permesso di chiudere al terzo posto dietro le due corazzate Roma e Orlandina. Un traguardo frutto del fortino costruito tra le mura amiche, con il PalaFacchetti che ha visto 12 vittorie in 14 gare. Alla guida di Treviglio ha inoltre sempre chiuso con almeno il 50% di vittorie stagionali. Che sia davvero arrivato il momento del grande salto in serie A? Alle sue spalle le nostre scelte vedono coach Sandro Dell’Agnello e Marco Sodini. Il coach di Bergamo aveva il difficile compito di essere il successore di Sacco, colui che aveva compiuto un miracolo salvando gli orobici l’anno precedente. Azzecca la coppa di americani, tra le migliori del torneo, disputa un girone d’andata chiuso al comando tallonando per gran parte della stagione la Virtus Roma. Qualche passo falso di troppo nella seconda fase non sbiadiscono quanto fatto e il quarto posto finale rende comunque onore a un cammino frutto di 17 vittorie e 11 sconfitte. Completa il podio Marco Sodini, che dopo una stagione incredibile con Cantù ha accettato la sfida del presidente Sindoni per riportare l’Orlandina nella massima serie. Un girone d’andata di alti e bassi, chiuso al quinto posto e senza partecipazione alla Coppa Italia non hanno tolto entusiamo ai paladini, che hanno cambiato marcia nel ritorno scalando posizioni su posizioni. Nel 2019 ha infatti perso solo due volte, l’ultima datata 31 Gennaio a Biella. Poi un filotto di 10 vinte consecutivamente e lo stesso record della Virtus Roma (ma in realtà senza il caso Siena la Benfapp avrebbe un successo in più), promossa in Serie A solamente per differenza punti negli scontri diretti.

MIGLIOR UNDER (nato dal 1-1-1997 in poi): Andrea Pecchia (Remer Treviglio). Per il secondo anno consecutivo si conferma miglior Under scelto dalla nostra redazione il giocatore di Treviglio. Una crescita sempre più costante che lo hanno portato ormai stabilmente a toccare cifre notevoli che vanno ad abbinarsi alla solida difesa. Faro offensivo dei lombardi, ha più volte toccato e superato i 30 alla voce valutazione. Pazzesca la sua prova contro Latina, dove chiuse con 25 punti, 13 rimbalzi e 9 assist per un sontuoso 56 di valutazione. L’infortunio al menisco subito nel corso del match contro Tortona priva tutti gli appassionati di uno dei giocatori che avrebbe sicuramente illuminato gli imminenti playoff.

MVP STAGIONALE: Henry Sims (Virtus Roma). Arrivato dal piano maggiore per fare la differenza, il lungo americano si è confermato come il miglior giocatore nel suo ruolo ergendosi a principale protagonista nella promozione del club capitolino. Primo per rimbalzi (11.3), primo per stoppate (1.9), secondo per valutazione (27.6!!!), chiude il campionato in doppia doppia producendo 19.4 punti a partita. In tutte le 28 gare disputate ha chiuso in doppia cifra, con il record personale di 34 punti nella sfida contro Scafati.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy