Brescia-Veroli: il preview

0

Unica matricola di questa LegaDue ad essere stata promossa sul campo, la Leonessa sta riportando il grande basket a Brescia, citta’ che ha vissuto un passato glorioso anche in serie A (quarti playoff-scudetto, stagione 81/82). La squadra e’ stata costruita intorno al nucleo di giocatori che ha dominato i playoff di A dilettanti: gli ex Ghersetti, Bushati e Rezzano (capitano) guidano il blocco di cui fanno parte anche Rombaldoni, Stojkov, Gergati e Farioli. Il general manager Ario Costa ha poi scelto bene i due americani per la propria squadra: Leemire Goldwire aveva gia’ espresso tutto il suo talento nella passata stagione, quando fu determinante nella disperata rincorsa alla salvezza di Forlí; Ryan Thompson e’ un esterno molto duttile, forte fisicamente e non a caso e’ il miglior rimbalzista della squadra (la migliore di tutta la LegaDue nella speciale classifica). Altro colpo del mercato estivo e’ Deividas Busma, pivot di 212 cm per 110 kg: il lituano appena uscito da Idaho Univesity ha cifre importanti per un esordiente a questi livelli (11.3 punti con circa il 65% dal campo, 6.3 rimbalzi, 1 stoppata in 21′ di media), con lui Brescia ha completato un pacchetto-lunghi molto ben assortito.

Del momento della Prima Veroli si e’ parlato molto: con l’arrivo di Gentile, la squadra ha ritrovato un paio di vittorie, grazie soprattutto ad un paio di prestazioni super di Rowe e Rullo; Veroli pero’ continua a difendere poco, il roster rimane tra i migliori per qualita’ individuale, ma i singoli sono troppo discontinui (vedi Jackson, Lee o lo stesso Rowe). Il nuovo coach dovra’ provare a dare un’identita’ di gioco ai suoi, mentre si fanno sempre piu’ insistenti le voci di mercato: un paio di colpi potrebbero riportare entusiasmo in una piazza delusa e rilanciare le ambizioni di promozione della societa’ giallorossa. Intanto, c’e’ l’importante trasferta lombarda in cui resta in dubbio David Brkic (infiammazione al ginocchio), assente gia’ martedí in Coppa Italia: non dovesse esserci il cesenate, domenica la Prima potrebbe essere ancora una volta molto corta nel pacchetto-lunghi e in una sfida dura come quella che si preannuncia (Brescia e’ la seconda squadra per falli commessi) potrebbe rivelarsi uno svantaggio non da poco. Resta poi la necessita’ per i ciociari di avere un rendimento migliore dagli esterni: Colussi e Cortese appaiono ancora fuori dal sistema-Veroli, Jackson non sta fornendo il contributo previsto, Rowe e’ reduce da tanti minuti di panchina punitiva contro Verona; l’unico ad aver convinto fin qui e’ Roberto Rullo, che al di la’ delle buone cifre (8.8 punti con il 62.5% da tre in 17′ di media) sta dimostrando un carattere da giocatore vero che potrebbe portarlo alla definitiva consacrazione almeno in questa categoria.

Appuntamento al Centro San Filippo di Brescia (domenica ore 18.15)

Pronostico: Brescia 60% – Veroli 40%