Caserta, presentati ds e team manager ma scoppia il caso della rata federale pagata in ritardo

Caserta, presentati ds e team manager ma scoppia il caso della rata federale pagata in ritardo

Lo Sporting Club Juvecaserta ha presentato alla stampa ds e team manager e ha chiarito la sua posizione in merito alle contestazioni della FIP.

di Emanuele Terracciano

Lo Sporting Club Juvecaserta ha presentato oggi alla stampa gli ultimi tasselli del mosaico del suo nuovo assetto societario. Nella sala stampa del PalaMaggiò i protagonisti di giornata sono stati il nuovo direttore sportivo Linton Johnson e il team manager Antonio Terracciano ma, all’inizio della conferenza stampa, il presidente Nicola D’Andrea ha voluto chiarire la questione del presunto ritardo nel pagamento dell’ultima rata federale legata alla scorsa stagione che, a dire della FIP, sarebbe arrivata in ritardo di circa sei giorni.

D’Andrea ha specificato che il ritardo nella contabilizzazione del pagamento non è imputabile alla società che ha eseguito il bonifico da €38.500 entro la scadenza del 10 giugno anche se l’operazione è stata contabilizzata in deciso ritardo a causa del rallentamento dei lavori in ambito bancario dovuti al Covid-19.

Il neo patron bianconero ha lanciato anche una frecciatina alla vecchia gestione che a suo tempo aveva fatto sapere pubblicamente di essere pronta a provvedere al pagamento di tutte le incombenze per la stagione appena terminata. Comunque sia il presidente si è mostrato molto sicuro della sua posizione e senza ombra di dubbio verrà presentato un ricorso che carte alla mano stabilirà chi ha torto e chi ha ragione. Ricordiamo che il ritardo in questo tipo di pagamento può comportare una penalizzazione fino a tre punti in classifica, cosa che ovviamente D’Andrea e i suoi vogliono evitare a tutti i costi.

Passando al lato sportivo della conferenza stampa, i protagonisti, come detto, sono stati Linton Johnson, ex tra le altre dei San Antonio Spurs, Avellino, Sassari e la stessa Caserta, e il nuovo team manager Antonio Terracciano. L’ex lungo ha manifestato grande entusiasmo rispetto a questa nuova avventura e si è detto sicuro di poter dare una mano alla Juve grazie alla sua esperienza da giocatore che potrà tornargli utile anche nella gestione del rapporto con gli americani. Antonio Terracciano, anche lui ex cestista, ha parlato invece di un nuovo progetto per il settore giovanile che possa coinvolgere il territorio nel suo complesso per avviare una programmazione di lungo periodo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy