Coppa Italia LNP 2020, competizione presentata a Roma

Presentata la Coppa Italia LNP 2020 nella sala cerimonie della sede del Corriere dello Sport.

di Gabriele Leslie Giudice

E’ stata presentata in mattinata, nella sede del Corriere della Sera di Roma, la Coppa Italia LNP 2020. La competizione è in programma dal 6 all’8 Marzo a Ravenna, snodandosi tra i due impianti cittadini del PalaDeAndrè e del PalaCosta.
Molti gli interventi illustri a presenziare la cerimonia, sia di organi federali che della Lega Nazionale Pallacanestro, nonchè dei singoli club coinvolti nella kermesse ravennate. Dopo il benvenuto del direttore del Corriere dello Sport Ivan Zazzaroni, ha preso la parola Gaetano La Guardia, vice presidente FIP: “Complimenti alla Lega, al Presidente Basciano perché la A2 è un campionato di italiani e per il costante tentativo di cercare di creare delle società forti economicamente. Creare un futuro credo sia la nostra più importante attuale scommessa“.
A seguire è stato il turno del saluto del Presidente LNP Pietro Basciano: “E’ il terzo anno che siamo qua, ed è la mia quinta Coppa Italia. Per ottenere questi risultati ci siamo dati e continuiamo a darci delle regole, ma bisogna fare anche altro perché le regole non bastano a tenere in piedi questo movimento. Abbiamo fatto dei progetti anche universitari con risultati sorprendenti, perché guardiamo al futuro dei giocatori e delle persone che lavorano all’interno dei nostri club. La Coppa Italia a Ravenna credo sarà un evento molto più bello degli anni passati, sono stati organizzati anche eventi di contorno interessanti e mi aspetto, come lo scorso anno, della bella pallacanestro e un’ulteriore crescita di pubblico. Il Pala De Andrè è una bella struttura e merita di essere vista. L’augurio più grande è di divertirsi“.
Gli segue Fabio Manca, Presidente LNP servizi: “La Coppa Italia a Ravenna è un motivo di orgoglio della Lega, al momento in cui è arrivata la candidatura ci siamo resi conto che tutto era già organizzato nei minimi dettagli. L’appeal turistico della città dovrebbe anche garantire un buon numero di spettatori. Stiamo lavorando per far sì che la manifestazione sia più che perfetta, ci siamo presi l’incarico di confezionare un prodotto televisivo di streaming di nostra produzione, pensiamo che la Coppa Italia sia la nostra vetrina e vogliamo darle il corretto servizio di streaming, sottolineandone la qualità. Sono contento della scelta e di poter lavorare anche con gli sponsor che ci stanno accompagnando“.
Giulio Trovato, D.G. e organizzatore delle Final Eight 2020, ha poi aggiunto: “Abbiamo un grande entusiasmo nell’organizzare questo evento, vogliamo fare un buon lavoro. Vogliamo legare questo evento alla città, stiamo portando avanti delle idee particolari: il possessore del biglietto darà anche una serie di sconti per visitare i monumenti di Ravenna, e daremo risalto anche alla tradizioni di mosaici della città, con dei laboratori all’interno del Pala De Andrè, grazie all’accademia delle Belle Arti di Ravenna“.
In seguito, la parola è passata ai protagonisti delle Final Eight di Serie B e A2. Il primo quarto di finale (Vapoart Bernareggio – Bawer Olimpia Matera) è stato presenziato dai giocatori Giacomo Baldini e Pasquale Battaglia, Simone Rischia ha rappresentato la City Sight Seeing Palestrina e Edoardo Rossetto la Rucker San Vendemiano per il secondo quarto di finale, mentre il terzo quarto di finale, quello tra Paffoni Omegna e Tremec Cento, ha visto la partecipazione di Marco Arrigoni ed Emanuele Rossi. Per l’ultimo match in programma nei quarti, invece, hanno diviso il palcoscenico Francesco Fratto (Ristopro Fabriano) e Alberto Benites (Blukart San Miniato).
La cerimonia è stata chiusa dalla presentazione dei quarti di A2. Il G.M. Nicola Minessi ha rappresentato Biella, al microfono al fianco di Francesco Ihedioha per la Assigeco Piacenza. Fortitudo Agrigento – Pompea Mantova è stata presenziata dal G.M. Cristian Mayer e Mario Josè Ghersetti, Jacopo Giachetti ha rappresentato la UniEuro Forlì e l’A.D. Renato Nicolai la Reale Mutua Torino, mentre per l’ultimo quarto di finale di A2 hanno cerimoniato Julio Trovato per la Orasì Ravenna e il G.M. Giacomo Carrera per la Novipiù Casale Monferrato. Godersi l’evento ma anche cercare di arrivare fino in fondo sembra essere il diktat generale delle squadre impegnate nella Coppa Italia LNP, un premio per quanto di buono fatto nella prima parte dell’anno ma anche l’occasione giusta per provare a mettere in bacheca un trofeo importante.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy