Ebanks detta legge, Siena facile su Biella

Impresa della Mens Sana contro una Eurotrend sottotono.

di La Redazione

Soundreef Siena – Eurotrend Biella 90-75 (21-20, 30-22, 19-19, 20-14)

Soundreef Siena: Devin maurice Ebanks 29 (9/13, 0/2), Tomas Kyzlink 12 (1/6, 2/4), Daniele Sandri 12 (2/3, 2/3), Lorenzo Saccaggi 11 (4/5, 0/4), Giovanni Vildera 9 (4/7, 0/0), Andrea Casella 9 (2/2, 1/3), Stefano Borsato 5 (1/1, 1/1), Marko Simonovic 3 (1/1, 0/0), Federico Lestini 0 (0/0, 0/0), Cosimo Costi 0 (0/0, 0/0), Leonardo Ceccarelli 0 (0/0, 0/0), Niccolo Lurini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 24 / 28 – Rimbalzi: 31 4 + 27 (Giovanni Vildera 10) – Assist: 21 (Daniele Sandri, Lorenzo Saccaggi 5)

Eurotrend Biella: Jazzmarr Ferguson 18 (3/7, 2/10), Amedeo Tessitori 14 (7/11, 0/3), Giorgio Sgobba 12 (3/3, 2/3), Carl Wheatle 10 (2/3, 1/1), Lorenzo Uglietti 9 (3/8, 1/1), Timothy jermaine Bowers 8 (3/11, 0/2), Albano Chiarastella 4 (2/4, 0/0), Luca Rattalino 0 (0/0, 0/0), Luca Pollone 0 (0/0, 0/1), Matteo Pollone 0 (0/0, 0/0), Andrea Ambrosetti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 15 – Rimbalzi: 30 12 + 18 (Carl Wheatle 7) – Assist: 11 (Timothy jermaine Bowers 4)

La Mens Sana Siena si conferma indigesta per i rossoblù, mai vincenti nella loro storia sul “bollente” parquet del PalaEstra. «Uscita inconsistente», il commento telegrafico di coach Carrea nel post gara. Bastano poche parole per analizzare la prestazione sottotono dell’Eurotrend Biella (comunque seconda nel girone) nel 22° turno di regular season. Una serata chiusa male, parente nel suo racconto di quella scritta dai lanieri a Legnano nella fase di andata; una macchia da cancellare velocemente già nel prossimo impegno interno contro Agrigento (domenica ore 18.00), davanti al pubblico di casa. Giornata amara anche per le dirette avversarie playoff di Ferguson e compagni (ko Casale, Scafati, Legnano e Tortona) e classifica a Ovest sempre più corta: ora sono ben 14 le squadre immerse nella lotta per allungare la stagione.

Primo quarto. Alla palla a due la Soundreef schiera Ebanks, Vildera, Sandri, Saccaggi e Kyzlink; Biella replica con Ferguson, Chiarastella, Bowers, Uglietti e Tessitori. Sandri smuove dall’arco, Ferguson dalla lunga riceve fallo sulla parabola e pareggia i conti con tre perfette esecuzioni in lunetta. Ma è la formazione toscana a raccogliere migliori percentuali dal campo: l’Eurotrend, a segno con Chiarastella e Uglietti, fa circolare bene la palla ma deve rincorrere: 14-7 al primo time out di Carrea (con un break di 6-0 per i padroni di casa). Al rientro i rossoblù non decollano (la Mens Sana scappa sul +8) ma si tengono in scia con i colpi di Ferguson e Tessitori (schiacciata per lui in contropiede), poi sul finale del periodo esce Sgobba e con cinque punti dell’ex trascina i suoi a -1, 21-20.

Secondo quarto. Sgobba è in fiducia, fa suo il momento, ne scocca un’altra da tre e non sbaglia: biellesi con la testa avanti. La Soundreef c’è, centra con Kyzlink, Casella e Simonovic, ma patisce la solidità degli ospiti nella lotta a rimbalzo. Wheatle timbra il 31 pari, Tessitori il 33-33 e coach Mecacci prenota il minuto. Alla ripresa Siena archivia cinque punti consecutivi con Borsato ed Ebanks; Biella e viva e ritrova la retina con Uglietti e Ferguson, in risposta a Vildera: 40-38. A 1’14” dall’intervallo la Mens Sana spinge con Saccaggi e Vildera e si spinge a +7. Dopo un nuovo timeout, l’Eurotrend fa due su due dai liberi con Wheatle ma poi perde ulteriore terreno: i biancoverdi all’intervallo sono avanti di +9, 51-42.

Terzo quarto. Pronti via e Siena scatta a quota +14 con Daniele Sandri; per Biella l’esordio a referto nel quarto è firmato Albano Chiarastella. Poi, per i rossoblù, passano quattro minuti senza canestri. Carrea prenota la pausa per riordinare le idee: al rientro Wheatle aggiunge punti dalla lunga e riduce la forbice. Siena però rimane accesa e firma il nuovo massimo vantaggio con Ebanks e Kyzlink: +15, 62-47. La riscossa rossoblù arriva dall’arco con Ferguson e Uglietti: 63-55 e minuto di sospensione questa volta chiamato da coach Mecacci. Nei minuti conclusivi l’Eurotrend risponde agli assalti dei toscani con Ferguson e chiude la frazione dietro 70-61.

Ultimo quarto. Biella accorcia a -7 (Tessitori), avrebbe l’opportunità di ridurre ancora di un possesso ma sbaglia con Bowers e insacca dall’altra parte del campo un missile dalla lunga firmato Kyzlink: Siena è di nuovo a +10. l’Eurotrend smuove un solo libero con Wheatle e subisce un altro break firmato Ebanks: da +7 in un amen la Soundreef si riporta a +13. La strada per Biella resta in salita, ripidissima a 4′ dal game over per la perdita di Amedeo Tessitori causa quinto fallo commesso. Il punto esclamativo sulla vittoria senese arriva ancora con Ebanks, in schiacciata: 83-66. Nervosismo sul finale del match, macchiato dall’espulsione di Jazz Ferguson per doppio tecnico. Sul parquet, Sgobba realizza il 69-86 ma di tempo a disposizione per Biella non ce né più. Al quarantesimo vince Siena 90-75.

FONTE: Uff. Stampa Pall. Biella

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy