Effe, la questione Paladozza ferma il mercato

0

Dopo la gioia per aver “comprato” la LegaDue, il cielo su Bologna ritorna a farsi grigio. Tutto questo per colpa del Paladozza: si perchè la disponibilità economica del club dipende tutta dalla gestione del palazzetto perchè in caso la Fortitudo (anche se non si chiama più così) debba andare avanti a pagare l’affitto, gli euro nelle casse di Romagnoli e soci non sarebbero molti e da qui un mercato ridotto al minimo. Con  la gestione del Paladozza, invece, le entrate sarebbero notevolmente maggiori e quindi un altro tipo di mercato per la squadra di Markovski; ecco che quindi passa tutto nelle mani del Comune ed è per questo che tutti i nomi circolati fino ad adesso (da Pecile a Blizzard a Boykin) non sono realisticamente accostabili alla società di Romagnoli, con anche il rischio di farseli soffiare da altre squadre. Ecco che la soluzione (auspicata dall’assessore allo sport Luca Rizzo Nervi) è quella di un accordo fra le due Fortitudo (di Romagnoli e di Sacrati) ma per il momento l’idea non sembra andare a genio a nessuno. L’incontro con il Comune è imminente ma di sicuro le situazione non si sbloccherà nelle ultime ore e quindi la campagna acquisti rimane in stallo con il raduno precampionato che ormai è alle porte.