Eurobasket Roma: a tu per tu con Moe Deloach

Parla il leader dell’Eurobasket Deloach.

di La Redazione

Per ricevere il regalo più bello è stato necessario aspettare un giorno e mezzo in più, ma l’attesa è stata pienamente ripagata. Trentunesimo compleanno con vittoria a Trapani e doppia doppia (18 punti e 10 rimbalzi, con 7 assist) nello scout per Michael Deloach, che ha potuto festeggiare adeguatamente con staff e compagni di squadra in albergo dopo il bel successo del PalaIlio.

“Avevo promesso a me stesso di di impegnarmi di più anche in difesa con l’inizio dell’anno nuovo”, ha ammesso con sincerità la guardia di Rocky Mount a fine gara. E in effetti, oltre che con la abituale solida prestazione offensiva (sedicesima gara su diciassette oltre quota 10), “Moetivation” ha aggiunta anche una difesa in post basso determinante contro la grande fisicità avversaria e recuperato, soprattutto, un paio di palloni che hanno spianato la strada al terzo successo esterno della Roma Gas & Power. “La sensazione è che adesso ognuno sappia esattamente cosa fare per poter essere utile alla squadra e di poter essere importante in tanti modi – prosegue il numero 2 biancoblu – e ogni aspetto, come la difesa e i rimbalzi, può essere decisivo, non solo fare canestro. E questa è la cosa più importante per continuare ad essere un leader”.

Proprio nel maggior momento di difficoltà (-8 al 28′ dopo due quarti in equilibrio) e quando stava per scappar via una occasione da non sprecare sul campo di una squadra dalle rotazioni accorciate, i ragazzi di Davide Bonora hanno prodotto lo sforzo decisivo nella propria metà campo, riempendo l’area nel non concedere tiri facili agli avversari e trovando dall’altra parte la fiducia e la pazienza di colpire con l’uomo di volta in volta più pericoloso. “Sapevamo che poteva essere una ottima occasione per vincere anche in trasferta e provare a cambiare anche marcia e volto alla nostra classifica, – prosegue l’ex Ravenna e Reggio Calabria – dopo l’infortunio di Bonessio avevamo spesso giocato ottime partite in casa, ma avevamo bisogno di farlo anche in trasferta e prendere ulteriore fiducia su un campo così importante e con un pubblico numeroso. Per questo nelle difficoltà non ci siamo disuniti, ma anzi aiutandoci l’un l’altro in difesa e avendo lucidità in attacco nel cercare il tiro migliore, abbiamo costruito le basi della vittoria”.

La scossa è arrivata con un parziale di 8-0 che ha rimesso subito in parità la situazione prima della fine del terzo quarto, griffato proprio da Deloach con una bomba e due assist. Saranno sette alla fine (4.4 di media), conditi da dieci rimbalzi per la prima volta in stagione. Non male per una guardia di 186 cm, che, però, resta proiettata solo sui risultati della sua squadra in vista della sfida con Tortona: “All’andata siamo stati sfortunati a non completare una grande rimonta da -17, ma adesso vogliamo vincere, perché solo in questo modo potremo non vanificare la vittoria di Trapani e dare un volto davvero positivo anche alla classifica”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy