Ferentino cerca la quarta vittoria consecutiva contro una GTG “incerottata”

0

La prima di ritorno mette di fronte per la quarta volta, in questa stagione, Pistoia e Ferentino. I toscani hanno sempre avuto la meglio, ma molto è cambiato rispetto a pochi mesi fa, quando la FMC entrò timidamente al PalaCarrara, per la prima in Lega2.

Ferentino ha cambiato volto e passo. Il mercato ha portato nel Lazio il play americano Lamont e Allegretti mentre sono partiti El Amin, Righetti e capitan Carrizo. I nuovi arrivi, il progressivo ambientamento di James e Experigin e la crescita di Guarino e dell’ex GTG Gurini, hanno portato i frusinati fuori dal momento buio cominciato ad inizio novembre. Le cinque sconfitte consecutive sembravano destinare gli amaranto ad un campionato di bassa classifica, ma le ultime prestigiose vittorie contro Scafati, Jesi e Bologna, hanno evidenziato la forte inversione di tendenza avvenuta a cavallo del nuovo anno. Gramenzi vuole continuare la striscia positiva risalendo verso i playoff, piazzamento a cui un gruppo con queste potenzialità può senza dubbio aspirare. Il coach di Ferentino, tra campionato e coppa, ha avuto modo di studiare i toscani, sa che dovrà superare lo sbarramento Toppo-Galanda per rendere proficuo il gioco da sotto dei suoi lunghi. Potrà invece sperare, ed eventualmente sfruttare, nella diffusa sterilità offensiva che sembra aver colpito in questi ultimi tempi i biancorossi, nelle ultime quattro gare sempre sotto i 73 punti realizzati. Anche se Incerottati ed imprecisi, i toscani rimangono comunque temibili. Sembra ripetersi la storia dello scorso anno, squadra in emergenza ma sempre al vertice. 

Pistoia infatti non ha certo deluso le attese, ma il giro di boa arriva in un momento difficile, tra infortuni e mal di trasferta. L’ultima tegola è arrivata domenica, l’infortunio a Cortese sembrava più grave del previsto, la guardia biancorossa starà fuori “solo” per una ventina di giorni. Una buona notizia rispetto alle previsioni, ma Moretti non può certo stare allegro. Saccaggi è rientrato domenica dopo un lungo infortunio alla spalla e deve ritrovare la forma migliore, Meini svolge lavoro differenziato per la distorsione alla caviglia ed Hicks è alle prese con un problema al piede. Lo staff medico biancorosso è da tempo sovraccarico di lavoro, gli allenamenti a ranghi ridotti e gli acciacchi più o meno gravi, hanno inevitabilmente influenzato le ultime prestazioni. La GTG, nelle ultime cinque partite, ha vinto solo le due gare giocate in casa. I biancorossi sono dunque determinati a ritrovare il sorriso lontano dal PalaCarrara. La continuità nel gioco offensivo e nei risultati esterni sono le prime preoccupazioni della capolista. Coach Moretti dovrà però dosare bene le forze dei suoi giocatori “incerottati” per riuscire a domare una FMC, lanciata nella risalita della classifica.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here