Fortitudo Bologna-San Giobbe Chiusi, la sala stampa: le parole di Caja e Bassi

0

Le parole dei due coach al termine della gara.

CajaMolto contento per la società, oggi era un debutto per molti. Questa società ha avuto un grande credito da parte dei tifosi, c’è stata una campagna abbonamenti straordinaria per cui non ringrazierò mai abbastanza ed è stata fiducia data al nuovo corso. Noi siamo contenti di averlo fatto iniziare nel modo giusto. Tanti di noi, me compreso, erano alla prima volta su questo campo dalla parte giusta, e questo ci ha dato una grande energia. Ottima prova difensiva, un po’ bloccati in attacco nel primo tempo prima di scioglierci: ci eravamo preparati bene in preseason, sono contento che la gente abbia apprezzato il modo in cui la squadra si è battuta, specie sulle palle vaganti, recuperando possessi dalle rimesse o per infrazioni di 5”. Questa deve essere la base difensiva per tutto l’anno, mentre servirà più fluidità in attacco. Ma forse la tanta voglia di fare ci ha un po’ bloccati, nel secondo tempo è aumentato il ritmo e anche le percentuali: i tiri erano gli stessi, migliore era la fluidità. Sergio? Arriva da un anno e mezzo di inattività, tempo che per uno sportivo è infinito: pur sapendo che bisogna avere pazienza questa partita me la sarei aspettata tra un mese. E’ una persona seria e che lavora. Morgillo ha fatto 8 rimbalzi in 18’, giocando più di Freeman perché è piaciuto di più. Conti e Panni posso avere momenti positivi e negativi, il mio giudizio su di loro non cambia e faranno bene se non la prossima quella dopo. Ci sta che ci possano essere partite buone e non buone, non mi sorprendo né dello 0/4 né magari di un prossimo 4/6: hanno fatto un precampionato di alti e bassi, ma non mi preoccupa così come non mi preoccupa il 2/9 di Aradori. Quando hai una buona difesa riesci a superare eventuali problemi in attacco. Freeman? E’ un ragazzo esordiente nel basket di un certo livello, su alcune cose potrebbe fare fatica ma siamo a solo un mese di lavoro, e se avesse avuto un’altra mente forse giocherebbe altrove. Niente di particolare, è tutto parte del percorso, ma anche lui ha dato una presenza difensiva molto utile. E sapevo che avrebbe avuto alti e bassi mentali.

BassiQualcuno dei miei fisicamente non sarebbe stato in grado di giocare ma si è messo comunque a disposizione, e per questo ringrazio tutti. Abbiamo retto un po’ pur non facendo quanto avremmo voluto, venendo a tratti graziati da Aradori. Ma se vieni al Paladozza e perdi 24 palloni senza fare tagliafuori, devi ringraziare se perdi di solo 21 punti.

(Da bolognabasket.org)