Il cuore del Credito di Romagna batte impavido contro Ferentino

0

FORLI’ – Siamo alle solite per la Fulgor Libertas, ultime partite cruciali da preparare con la rosa “azzoppata”. L’indispensabile Crow, in infermeria per problemi alla caviglia e il lungo Cain con gli acciacchi per i postumi della battaglia di domenica contro Casale, insomma situazione critica per coach Galli in vista dello scontro salvezza in terra laziale.

Diciamocelo chiaro, il Credito di Romagna gioca, da ora in avanti, quattro finali; dove i passi falsi non sono in programma e i calcoli sulle avversarie a poche lunghezze nemmeno. È imperativo solo portare a Forlì i punti necessari per raggiungere una salvezza difficile, ma non improbabile.

L’atteggiamento giusto perché questo possa avvenire è quello messo sul parquet contro Casale; difesa solida, spirito di sacrificio, combattività e una buona dose di fortuna che permetta alla palla di entrare a lambire la retina anche nei momenti più delicati. Ferentino è sicuramente uno scoglio sulla strada di Forlì, ma non è sicuramente la “Cima Coppi” invalicabile che tutti pensano, nonostante abbiano ancora un conto aperto nella lotta per la post-season. Sono reduci, è vero, dalla “legnata” subita domenica scorsa in quel di Jesi, ma davanti trovano una compagine che in 20′ contro Casale, ha ribaltato un pronostico già scritto in maniera limpida e meritata dopo un primo tempo a rincorrere il treno piemontese.

Guarino – FMC Ferentino
Guarino (7pt con il 33%TT) e Pierich sono gli ex di turno che proveranno a chiudere la pratica stagionale per Forlì; Pierich (12pt, 47%TT) forte della sua esperienza e qualità dalla distanza proverà ad affossare le idee romagnole, Guarino, con la sua regia e la sua velocità nel l’attaccare il ferro, sfiancherà i diretti avversari di reparto. Nel Lazio si sono accasati poi giocatori esperti della Ex Legadue, il pericoloso realizzatore Ryan Bucci (16pt con il 49%TT) che con Guarino, si alterna nella regia diretta da coach Gramenzi proviene da Barcellona mentre la guardia Giuri, in uscita spesso dalla panchina, ex Brindisi metteranno a disposizione di coach Gramenzi la loro duttilità e qualità per spezzare i ranghi avversari nei momenti “hot” del match. Il pitturato è il regno di Mosley, ex Fortitudo, le prestazioni del lungo sono in fase calante (8pt e 6,5 rimb finora) in quanto le ultime apparizioni non sono state entusiasmanti, ma incontrando un Cain sempre in segno positivo come prestazione ma con gli acciacchi di cui è vittima, potrebbe prevalere contro l’USA di Romagna. A mettere pepe al match solitamente per gli amaranto, ci pensa “il bomber” Green (20pt di media finora) giocatore completo qualitativamente che potrebbe seriamente mettere in difficoltà coach Galli. Le rotazioni in casa Ferentino non mancano per dar respiro al quintetto iniziale, Paesano e Parrillo (5pt di media in due) ed il giovane Duranti vengono chiamati in causa con buoni risultati da Gramenzi, consapevole di avere altri valori aggiunti da alternare sul parquet, coach Galli, dal canto suo, può scommettere sulla fame dell’ex Rosignoli, che darà una mano a Cain nel difendere il canestro dagli attacchi dei lunghi laziali, la panchina giovanissima di Forlì potrebbe essere quella che può aiutare il quintetto base a fare il salto di qualità, finora l’apporto della panchina romagnola è stato mediocre, ma è nei momenti dove contano gli attributi che i giovani diventano uomini.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here