Jesi a Barcellona, sfida tra due squadre senza solidi obiettivi in campionato

0

E’ una sfida particolare quella che nella 25esima giornata di A2 Gold vedrà affrontarsi la Orange Moon Barcellona Pozzo di Gotto dello ‘sceriffo’ Perdichizzi e la Fileni BPA Jesi di coach Lasi. Particolare perché tutti sappiamo del salvataggio in extremis della società gialloblu da parte del gruppo Canditfrucht e dei giorni di panico che lo storico club siciliano ha vissuto nel recente passato, ma ora sembra ormai tutto finito anche se la classifica non è delle migliori: 14 punti e terzultimo posto in classifica, con un campionato che all’apparenza non sembra aver molto da dire. Jesi non può dire certamente d’essere in una situazione migliore: 10 punti all’attivo frutto di 5 vittorie, un ruolino di marcia di 4 sconfitte consecutive, ultimo posto in classifica e tanti punti interrogativi in un roster che, molto probabilmente, non potrà più contare fino a fine stagione sul capitano Michele Maggioli, uno dei punti fermi della squadra di quest’anno con Santiangeli ed Elliott costretto allo stop da un noioso infortunio al ginocchio. Due squadre che quindi non hanno particolari pressioni addosso, se non quelle dei tifosi: vincere per onorare la maglia e per portare a termine un periodo non felicissimo, per mettere a tacere qualche bocca e per riportare un pizzico di speranza nelle rispettive città, almeno in ottica futura. Entrambe le compagini, rispetto alla gara di andata, hanno apportato importanti modifiche al proprio roster: i padroni di casa infatti non potranno contare sul playmaker americano Alfrie ‘Tre’ Kelley (allontanatosi dalla Sicilia nei momenti di difficoltà economica del club) e Jacopo Borra, accomodatosi in Silver con la maglia di Roseto anche lui durante il periodo di disordini societari. Gli jesini hanno effettuato un cambio in cabina di regia, lasciando partire la stella della squadra Ian Miller per sostituirlo con un deludente Kendall Williams da Pesaro, mentre qualche settimana prima aveva lasciato la squadra Franco Migliori (accasatosi poi a Matera in Silver) dopo essere stato messo fuori squadra per motivi disciplinari. Perdichizzi dopo questa situazione ha fatto di necessità virtù, dando minuti importanti a giocatori ‘da rotazione’ come Fiorito e Marchetti, ma soprattutto consegnando le chiavi della squadra a Jevohn Shepherd, atleta non indifferente che proprio nell’ultimo match, il derby perso a Trapani, ha messo a referto 26 punti con 7/12 al tiro. Grazie all’esperienza di capitan Giuliano Maresca e Luca Garri ed alla freschezza di Matteo Da Ros, la squadra vuole assolutamente concludere il campionato in essere al meglio, senza lasciare nulla di intentato. Al contrario Lasi, anche per via dell’approccio timido e confusionario di Williams, non è riuscito a trovare la chimica giusta e soprattutto le giuste rotazioni, con i soli Santiangeli ed Elliott a portare la bandiera anche nelle sconfitte. I giovani Picarelli, Procacci e Benvenuti non stanno dando l’apporto auspicato dallo staff tecnico e le rotazioni finiscono con l’essere ridotte all’osso, con i titolari spremuti per 40′ e non in grado di affrontare i momenti topici della gara con la giusta lucidità. Anche nelle Marche sperano di vedere un miglioramento da qui a fine stagione, soprattutto guardando al futuro: l’Amministratore Unico Lardinelli in settimana ha infatti affermato che la società si sta già preparando per la prossima stagione, e queste ultime gare serviranno a tutti per capire chi potrà essere confermato e chi dovrà fare le valigie. Capitolo infortuni: la Orange Moon avrà la squadra a ranghi completi per il match di domenica, mentre Jesi dovrà fare a meno del già citato Maggioli, con i restanti giocatori abili ed arruolabili. Venerdì 6 marzo, approfittando della pausa per la IG Cup, la Coppa Italia LNP, Jesi ha tenuto in quel di Recanati uno scrimmage contro la formazione leopardiana militante in Silver, conclusosi con una buona vittoria dei ragazzi di Lasi: sugli scudi il solito Marco Santiangeli, autore di ben 32 punti. Anche Barcellona ha cercato di mantenere il ritmo gara giocando un’amichevole mercoledì 11 marzo contro la Viola Reggio Calabria: la vittoria è andata però alla formazione di A2 Silver, a nulla sono serviti i 18 di Shepherd ed i 13 di Maresca. ALL’ANDATA FINI’ COSI’: Fileni BPA Jesi Sigma Barcellona 83-80 (Maggioli 30, Miller 22, Elliott 10; Shepherd 22, Kelley 17, Maresca 17)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here