Mantova incerottata, ne approfitterà Casale per restare in alto?

0

Periodo nero che non conosce soste in casa Stings; dopo le due sconfitte con Napoli e Trapani, i ragazzi di Morea si preparano alla difficile trasferta contro Casale Monferrato. Se l’avversario non è per nulla accomodante, ancora meno lo è la situazione infortuni di Mantova, che da qualche settimana perseguita Fultz e compagni. Nell’ultimo turno di campionato per esempio, Morea ha dovuto rinunciare a ben 3/5 del quintetto. La situazione durante questa settimana sembra essere leggermente migliorata: a parte Ryan Amoroso, ancora alle prese con il recupero fisico dall’infortunio muscolare all’inguine, il resto della squadra ha ripreso ad allenarsi seguendo programmi specifici. Dunque per domenica Morea dovrebbe poter contare sull’intero roster, ad eccezione del lungo italo-americano. Rientreranno dunque sia Moraschini, fermato dall’influenza che prima di lui aveva colpito capitan Fultz, sia Jefferson.
Come detto l’avversario non sarà uno dei più semplici da affrontare; la Novipiù Casale Monferrato infatti occupa attualmente la quinta posizione in classifica, frutto di un ottimo inizio di campionato. L’ottimo roster messo a disposizione di coach Ramondino, può vantarsi di essere uno dei più profondi del campionato, con alcune individualità che spiccano. Una su tutte per esempio è la guardia ventiquattrenne Jermaine Marshall, top scorer dei suoi con oltre 19 punti realizzati e 6,3 rimbalzi conquistati. Secondo in termini realizzativi è l’ala grande Niccolò Martinoni (12,8 punti), altro rimbalzista di punta della squadra con 5,3 rimbalzi catturati sotto il ferro. Altri pericoli vicino al canestro arriveranno sicuramente da Samuels Lascells, realizzatore di ben 19 punti nell’ultima vittoria contro Trieste. La regia del gioco è affidata alle mani di Giovanni Tomassini (9 punti e oltre 4 assist di media). Completa il quintetto l’ala piccola Nicola Natali. In panchina la qualità tecnica sicuramente non scarseggia: a spiccare è la guardia Brett Alan Blizzard, giocatore da 9 punti a gara. Altro ottimo elemento è il play classe ’94 Amato, autore di 8,5 punti e ottimo tiratore. Troviamo poi il lungo americano Fall, con 6,4 punti messi a segno e oltre 6 rimbalzi.
Dunque una partita che vede partire avvantaggiata sicuramente la compagine piemontese, che può sfruttare le convalescenze dei giocatori mantovani. Però il basket non smette mai di stupire, e sicuramente Moraschini e compagni non partiranno con l’idea di venire offerti come vittima sacrificale. Palla a due alle ore 18 di domenica al Palasport Paolo Ferraris.