Orlandina: ritorno al Futuro

0

E’ iniziata questo pomeriggio la nuova avventura in Legadue dell’Orlandina Basket, alla presenza di stampa e tifosi, il presidente Enzo Sindoni ha illustrato gli obiettivi a cui la società sarà determinata a raggiungere durante la stagione 2012/2013. L’Orlandina Basket giocherà per la quarta volta il campionato di Legadue “con la quale ci cnfronteremo con realtà più grandi di Capo d’Orlando con la consapevolezza che la competenza che metteremo in campo sia la base per dei risultati concreti” ha affermato il presidente. Il DS Giuseppe Sindoni ha, poi, presentato nel dettaglio gli atleti
che vestiranno la maglia dell’Orlandina, aggiungendo gli ultimi due nomi che saranno ufficiali tra qualche giorno che chiuderanno il roster, Andrea Vignali (classe ’93) e Marco Portannese, che ha fatto parte della Nazionale Under 18: “Oltre all’aspetto tecnico, conta avere il piacere di giocare per questa maglia” ha dichiarato Peppe Sindoni.
E’ stata ufficialmente presentata la campagna abbonamenti che consentiranno all’acquirente di poter assistere alle 15 partite casalinghe della regular season. Oltre alla sede sociale, i tifosi potranno acquistare il proprio abbonamento anche online tramite il circuito tickettando (www.tickettando.it): posto Tribuna 175,00 euro – posto Gradinata 100,00 euro.Già da ieri sera è presente online il nuovissmo sito internet dell’Orlandina Basket (www.orlandinabasket.it) che sarà costantemente aggiornato e curato dal nuovo responsabile web media Raffaele Valentino: da quest’anno sarà possibile iscriversi alla newsletter che terrà i tifosi costantemente aggiornati tramite e-mail o sms sul proprio cellulare.
Domani mattina ci sarà il raduno dei giocatori per la visita medica, dopodiché inizieranno gli allenamenti con il coach Bernardi, l’assistente David Sussi ed il preparatore atletico Walter Allota. La presentazione della squadra ai tifosi, invece, è stata fissata per giovedì 30 agosto alle ore 21.30 in Piazza Ligabue, serata ribattezzata dal presidente Enzo Sindoni “pizza, birra e Orlandina!”