Punto Napoli: l'Azzurro è salvo grazie a Givova

0

Qualcosina sembra cambiare, sotto il cielo dell’Azzurro. Le ultime due settimane sono state quelle degli infortuni, delle polemiche, delle riunioni con i nulla di fatto, delle frecciatine incrociate, dei timori giustificati e delle tante, troppe incertezze sul futuro. Ora però la palla è passata a chi secondo coach Calvani avrebbe dovuto rispondere con i fatti, senza altri indugi. E i fatti, finalmente, sembrano sbucare all’orizzonte, se non altro per archiviare le voci di mercato, provare a rasserenare il clima interno allo spogliatoio (anche Ganeto verso il rientro), riportare la concentrazione sul campo, e far pensare con cuore, testa e gambe ad una corazzata come Verona, che anche senza il suo pivottone Darryl Monroe, avrà tutte le intenzioni di prendersi il suo bel 10 e lode sul parquet di Fuorigrotta.
Il Corriere del Mezzogiorno svela i piccoli, positivi retroscena nel dietro le quinte partenopeo, con quello che di fatto non sarà un riassetto nella compagine azionaria, quanto piuttosto un impegno economico più consistente da parte di Givova, sufficiente con quello dell’AD Muro (non più dimissionario) per chiudere la stagione senza altri patemi.
Si parla anche di un appoggio proveniente da un altro imprenditore vicino a Dario Boldoni, stando alla ricostruzione emersa questa mattina sull’edizione locale del Corriere della Sera: è la pedina che l’Ingegnere – figura chiave nel discorso nuovo PalaArgento -, potrebbe muovere per tenere vivo il suo interesse nei confronti del progetto Azzurro, inteso da sempre come “volano” per arrivare alla nuova struttura di Viale dei Giochi del Mediterraneo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here