UFFICIALE: Torino spara il primo colpo, ecco Davion Berry

0

sincaatourney.files.wordpress.com
Con Giachetti, Rosselli e Fantoni in cascina, è tutto pronto per il primo americano di Torino: per “La Stampa” si tratta di Davion Berry, classe 1991, guardia di 193, cm che può giocare anche playmaker considerato dall’Associated Press uno dei migliori 40 giocatori della stagione Ncaa, subito dietro i primi tre quintetti. Arriva dalla piccola università di Weber State, con la quale la scorsa stagione ha vinto il titolo di Big Sky Conference venendone nominato miglior giocatore dall’alto di 19,2 punti di media (39% da tre), 4,2 rimbalzi e 4 assist in 33′. Coach Bechi lo aveva già visto all’opera in primavera e la recente Summer League -disputata con la maglia di Portland – ha definitivamente fugato i pochi dubbi rimasti: a Torino, che dovrebbe chiudere con un altro esterno americano, Berry potrebbe davvero esplodere.
Di sicuro lo vedremo all’opera, stando all’ufficialità di pochi minuti fa:
“Parte ufficialmente il mercato della PMS Torino, con il primo tassello posato dal Direttore Sportivo Renato Pasquali: Davion Berry, guardia di 193 centimetri in uscita dall’università statunitense di Weber State, è ufficialmente gialloblù.
Nato il 1 novembre 1991 a Oakland, città californiana che, ironia della sorte, è gemellata con Livorno, Berry è una guardia che, all’occorrenza, può svolgere compiti di regia. Ottimo tiratore in sospensione, dotato di meccanica di tiro solida ed eccellente elevazione, sa essere efficace sia nelle situazioni di ricezione e tiro che dal palleggio, sa condurre il pick and roll e non disdegna le soluzioni in isolamento sfruttando le sue doti atletiche.
Nonostante sia un ottimo realizzatore, il nuovo acquisto della Manital Torino è un fine passatore, come dimostrano le cifre messe in campo al college (4 assist a partita).
La carriera universitaria di Berry è partita dalla NCAA Division II, con il college Cal State Monterey Bay, frequentato per due anni; in seguito il passaggio a Weber State, raggiungendo la futura star NBA Damian Lillard, con cui ha formato il reparto esterni dei Wildcats. Quest’anno ha trionfato nella Big Sky Conference, ricevendo anche il premio quale miglior giocatore della stagione e del torneo finale: vittoria che è valsa la partecipazione al torneo NCAA, in cui Weber State ha dovuto cedere il passo ad Arizona, numero 1 del ranking. Nel derby tra Wildcats (entrambe le università hanno come mascotte la lince) Berry ha realizzato 24 punti nel 69-59 in favore di Arizona.
“Ho avuto modo di parlare con lui durante il mio viaggio negli States – spiega l’allenatore della Manital Torino, Luca Bechi – mi ha colpito molto la sua determinazione, la sua fame di vittorie e l’entusiasmo con cui ha aderito al nostro progetto. Nonostante la giovane età si è dimostrato un ragazzo maturo, arriverà in Italia con la moglie, il figlio e la mamma: siamo convinti che abbia le carte in regola per lasciare il segno in Italia”.
DAVION BERRY
Altezza: 193 cm
Ruolo: Guardia
Anno: 1991
College: Weber State
PPG: 18.9
APG: 4.0
RPG: 4.1
2P: 52.1%
3P: 38.0%
TL: 81.9%
All Big Sky Conference 1st team (2013, 2014)
All Big Sky Conference Player of the year (2014)
All Big Sky Conference Finals MVP (2014)”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here