Verona e Brindisi sono già alle Final Four , stasera le altre due qualificate

0

Si completa questa sera (fischio d’inizio delle gare ore 18:15) il quadro dei quarti di finale di ritorno della Coppa Italia di Legadue con i match tra Givova Scafati-Trenkwalder Reggio Emila e Fileni Bpa Jesi-Aget Service Imola. La Tezenis Verona e l’Enel Brindisi si sono già assicurate la qualificazione  alle Final Four della manifestazione che si svolgeranno il prossimo 3-4 Marzo 2012 a Bari. I veronesi si sono guadagnati la qualificazione già dallo scorso 22 Novembre quando vinsero in quel di Veroli per 86-80, e bissarono il successo ottenuto tra le mura amiche per 83-79 all’andata. Veroli, quindi, la regina delle ultime tre edizione della Coppa Italia di Legadue sarà la grande assente alle prossime Final Four di Marzo; le difficoltà evidenziate nel pessimo inizio campionato sono state rimarcate anche in Coppa dalla squadra del presidente Zeppieri. La capolista in condominio in campionato l’ Enel Brindisi di coach Piero Bucchi ha rimarcato il proprio ruolo di protagonista nella seconda lega nazionale di basket con la conquista del pass all’epilogo finale della coppa, ma non senza faticare contro la Morpho Piacenza. Infatti dopo la sconfitta all’andata in terra emiliana per 82-79, i brindisini sono riusciti ad avere la meglio sulla squadra di coach Corbani solo nel finale con un canestro del play Usa Renfroe che ha fissato il risultato finale sul 74-70 per l’Enel.  Questa sera, come già detto precedentemente toccherà a Scafati, Reggio Emilia, Jesi e Imola definire il quartetto delle magnifiche quattro per Bari. I due match partono, però, da presupposti diversi: il grande equilibrio tra Jesi-Imola, il cospicuo vantaggio di Scafati accumulato nella gara d’andata a Reggio Emilia. Marchigiani e romagnoli nel confronto del PalaTriccoli partiranno dal pareggio della gara d’andata di Imola per 69-69. I padroni di casa di Jesi saranno orfani ancora una volta dell’ala d’origine argentina Migliori, mentre gli uomini di coach Fucà, finalisti della scorsa edizione di Coppa Italia di Legadue,  dovranno fare a meno del play scuola Mens Sana Siena David Cournooh. Nella gara di Scafati, ingresso gratuito per gli abbonati concesso dalla società del presidente Rossano, invece, la formazione del coach senese Giulio Griccioli parte dal + 15 dell’andata al PalaBigi (70-85). Per i campani, già vincitori della coppa nelle finali di Ferrara nell’edizione 2006, la concreta possibilità di tornare a vivere le emozioni della kermesse finale a sei anni di distanza. Nell’altra metà campo gli uomini di coach Menetti proveranno a ribaltare un pronostico che li vede partire fortemente sfavoriti per centrare le qualificazioni alle Final Four, dove i reggiani hanno preso parte nel 2009 a Cremona e nel 2010 a Sassari; in entrambe le circostanze i biancorossi emiliani sono stati sconfitti in semifinale.