Wonderful Viola:Reggio batte anche Legnano

Nuovo capolavoro difensivo e tattico del team di Marco Calvani che si conferma “ammazza-grandi”. Al PalaCalafiore si sogna

di Giovanni Mafrici

REGGIO CALABRIA – Si ferma a Reggio Calabria nell’accogliente e bellissimo PalaCalafiore(3,200 spettatori) la striscia di tre vittorie dei Legnano Knights, costretti a lasciare spazio ad una Met.Extra Viola Reggio Calabria che, dopo il capolavoro di Scafati, concede uno straordinario bis al PalaCalafiore con un gara preparata alla grande, senza sbavatura e con tanti “migliori in campo” per la compagine nero-arancio.

Nulla da fare per gli uomini di coach Mattia Ferrari, che le hanno provate tutte ma hanno dovuto fare i conti con una prestazione ‘monstre’ dei neroarancio che, mattone dopo mattone, hanno costruito un successo che, anche stavolta, porta a chiare lettere la firma di tutto il gruppo e di uno staff tecnico davvero superlativo: la fotografia del team sotto la Curva Massimo Rappoccio è un motivo chiaro e consecutivo di una stagione che può diventare intrigante e si dimostra sempre più efficiente..

La cronaca -Dopo una partenza sprint dei Knights, che volano sul +9 dopo appena cinque minuti (4-13 con Raivio protagonista), coach Calvani ferma tutto con un timeout e, dopo il minuto di sospensione, i neroarancio ripartono con più fiducia e chiudono la prima frazione sotto di 1 (14-15).

L’inizio di secondo quarto è di marca neroarancio che piazzano un mini-break con Chris Roberts(ritrovato e positivo) e si portano sul +4 (25-21 al 14’) costringendo coach Ferrari al timeout. Inchiodano due belle schiacciate prima Pacher e subito dopo Benvenuti.

Legnano si affida al tiro dall’arco (6/11 a metà gara) e chiude il primo tempo sotto di 3 (40-37). Nel secondo tempo la Viola parte bene e vola sul +9 con Pacher e Baldassarre ma subisce poi un break di 0-7 firmato da Martini, Maiocco e Mosley che riportano Legnano sul -2 (50-48 al 27’). I neroarancio possono, però, contare su un ritrovato Chris Roberts che, in un amen, piazza cinque punti in fila e la Viola chiude la terza frazione sopra di 8 (56-48).

L’ultimo quarto è un monologo Viola che, trascinata da AJ Pacher(ex della sfida) e dalla “garra” dei soliti Fabi, Baldassarre e Rossato, più un positivissimo Benvenuti, vola fino al +20. Negli ultimi due minuti Raivio costruisce un minibreak ma non c’è più tempo ed AJ Pacher chiude la sua gara da ex con canestro e fallo che valgono il +14 finale (75-61), che ribalta anche la differenza canestri della gara d’andata.

Seconda vittoria consecutiva e successo importantissimo per i neroarancio, che tengono così a distanza Treviglio, Siena e Virtus Roma. Da martedì si inizierà a preparare la difficilissima gara che vedrà i neroarancio affrontare la Leonis Eurobasket Roma degli ex Piazza e Deloach sabato 24 alle ore 17 al PalaTiziano.

 

 

SERIE A2 OVEST OLD WILD WEST – 7a GIORNATA GIRONE DI RITORNO

MET.EXTRA VIOLA REGGIO CALABRIA – FCL CONTRACT LEGNANO KNIGHTS 75-61

VIOLA: Pacher 19, Taflaj ne, Caroti 5, Fabi 3, Baldassarre 15, Rossato 9, Carnovali ne, Agbogan, Benvenuti 6, Roberts 18. Coach: Calvani

LEGNANO: Tomasini 3, Zanelli 11, Roveda ne, Maiocco 5, Martini 2, Gazineo , Biraghi , Toscano 7, Raivio 18, Mosley 9, Pullazi 6. Coach: Ferrari

ARBITRI: Angelo Caforio di Brindisi (BR) – Pasquale Pecorella di Trani (BT) – Christian Mottola di Taranto (TA)

PARZIALI: 14-15; 40-37; 56-48;

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy