A Pistoia lo spettacolo latita ma la GTG non abbassa la guardia. Il PalaCarrara resta inviolato.

0

PISTOIA – Continua l’imbattibilità casalinga della capolista, è la decima vittoria tra le mura amiche, ma soprattutto la quinta consecutiva negli ultimi turni. Un ottimo biglietto da visita da presentare alle final four della prossima settimana. I biancorossi hanno però stentato fino al terzo quarto, piegando la resistenza degli ospiti solo nel finale, grazie ai guizzi di Cortese (20), Graves (16) e Galanda (16). I ragazzi di Fucà hanno disputato una prova generosa nonostante il gap tecnico e motivazionale. I giovani più Foiera (14) ed il livello mediocre del match, non sono però bastati a violare il fortino toscano.

Palla a due. Moretti preferisce Saccaggi a Cortese per sostituire l’infortunato Hicks. Fucà non rischia Foiera dall’inizio e manda sul parquet un quintetto carente di centimetri. Pistoia parte bene con un gioco da tre punti di Galanda, Maestrello risponde a tono (3-2). L’Aget soffre sotto le plance ma è caparbia. Pistoia non sfrutta al meglio le seconde e terze occasioni concesse dagli ospiti. Il quarto scorre in equilibrio tra tanti errori e pochi sussulti (10-10 dopo 7′). Prova a darne qualcuno la GTG che guidata da Cortese trova il break nel finale di tempino. La reazione imolese è tutta nel giovane Turel, sono suoi i cinque punti che limitano i danni (22-16).

Secondo periodo. Si riprende con ancora meno sprint dell’inizio. Primi minuti avari di emozioni e bel gioco. Galanda e Cortese portano qualche piccolo mattoncino alla causa pistoiese (25-16). Sull’altra sponda la bandiera sembra già ammainata. Foiera smuove la retina dopo 4′ di nulla, per vedere un altro canestro bisogna aspettare quasi due minuti, Valenti porta Imola un po’ più vicina (25-22). Cortese è sicuramente il più in palla dei suoi, è lui che ravviva gli ultimi minuti con sette punti consecutivi. Imola risponde come può, con Chillo e Maestrello (33-29). La capolista non gioca da tale copiando gli errori del fanalino di coda. Il canestro sulla sirena di Meini (35-29) chiude un primo tempo da 18 palle perse complessive e percentuali al tiro sotto il 40%.

Terzo periodo. Le squadre continuano a non onorare le vecchie glorie pistoiesi presenti oggi in tribuna. I primi due punti del quarto arrivano dopo 4′, autore Rullo. Maestrello infila una bomba nel torpore generale (37-32), una tripla che sembra svegliare Pistoia. Graves segna il canestro che avvia il break biacorosso (7-0) , si comincia ad avere qualche accenno di basket. Due liberi di Foiera lanciano il contro break, alimentato dalle bombe di Gay e Turel (44-40). Maestrello sbaglia due liberi, Graves invece li infila, dando ossigeno a Pistoia. Su un fallo di Saccaggi ghiotta occasione per Imola. Moretti rimedia un tecnico per proteste, Gay realizza tre dei quattro liberi concessi (46-43) ma l’Aget non sfrutta il possesso extra. Nell’altra area Graves è freddo nel realizzare i liberi che chiuderanno il quarto. (48-43)

Quarto periodo. Pistoia sembra voler imporre la legge del più forte almeno nel tempino finale. Due triple consecutive firmate Saccaggi e Galanda spingono i biancorossi a +11 (54-43) con 8′ al termine. Anche Graves si unisce al festival della tripla e fa 9-0, prima che Foiera appoggi quattro punti consecutivi (57-47). Imola non trova però motivazioni e forze per lanciare la rimonta. Pistoia continua a gestire la doppia cifra di vantaggio fino al minuto finale. Nell’ultimo giro di lancette gli imolesi ci provano con l’orgoglio riavvicinandosi a sei lunghezze (65-59), ma è troppo tardi e la GTG chiude i conti con la bomba di Cortese (70-61).

 

GTG Pistoia – Aget Imola: 70-61 (22-16, 13-13, 13-14, 22-18)

GTG Pistoia: Meini 4, Saccaggi 5, Cortese 20, Toppo 2, Borra 2, Galanda 16, Rullo 5, Graves 16, Grillini. All. Moretti.

Aget Imola: Turel 10, Chillo 6, Maestrello 12, Valenti 9, Frassinetti, Masoni, Filippini, Riga, Foiera 14, Gay 10. All. Fucà

Foto: Marta Colombo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here