A Treviglio il derby contro Legnano, Roberts e Pecchia in evidenza

0

Nel giorno dell’esordio (positivo) di Charles Thomas con la maglia dei Knights, Legnano non riesce a ribaltare il proprio trend negativo, restando in gara solo per i primi due quarti. Treviglio trova un ottima prestazione molti punti da Pecchia e Roberts e vince con merito, candidandosi per la lotta playoff. Legnano sente invece il fiato di Cassino sul collo nella lotta per evitare l’ultimo posto.

Per la prima giornata del girone di ritorno del campionato di A2 girone ovest la Axpo Legnano ospita al PalaBorsani la Remer BluBasket Treviglio. Coach Mazzetti schiera i Knights padroni di casa con Raffa, Bianchi, Bortolani, il nuovo arrivato Thomas e Bozzetto. Per Treviglio, coach Vertemati risponde con Roberts, Palumbo, Pecchia, Nikolic e Borra. Ottima presenza di pubblico per questo sempre sentitissimo derby lombardo, con anche una folta rappresentanza di tifosi ospiti.
Il match inizia bene per Treviglio, che si porta subito sullo 0-4 coi canestri di Borra (che schiaccia dimenticato dalla difesa di casa) e di Roberts. Gli ospiti allungano fino al 4-11, con altri cinque punti di Roberts e sfruttando i troppi rimbalzi offensivi concessi da Legnano. I padroni di casa però tornano immediatamente a contatto, coi primi punti legnanesi di Thomas e i canestri consecutivi di un ottimo Bortolani, che permettono ai Knights di impattare sul 13-13. Timeout chiamato da Vertemati e primo quarto che procede in equilibrio, senza più parziali, fino al 18-20 finale, con un buon Raffa per Legnano e Tiberti che subentrato dalla panchina segna da sottomisura per Treviglio l’ultimo canestro della frazione..
Il secondo quarto inizia con Legnano molto concentrata e che assesta un parziale di 6-0 che le permette di passare in vantaggio per la prima volta e andare a +4 sul 24-20, con Bortolani ancora protagonista con altri due canestri, uno ad alta percentuale e uno in penetrazione. Legnano arriva fino al +7 sul 29-22 con Raffa sempre molto attivo grazie a penetrazioni efficaci. Treviglio non si perde d’animo e pian piano rientra fino alla parità sul 36-36, trascinata da Nikolic. Al riposo lungo si va con Treviglio in vantaggio 44-46, grazie alla tripla di Roberts proprio sulla sirena di fine quarto. Da segnalare tre triple consecutive di Ferri (autore per altro degli ultimi 11 punti legnanesi) a cui ha fatto eco Pecchia con tre giri dalla lunetta che hanno fruttato un 6/6. Legnano ha seri problemi di falli, con Bianchi, Thomas e Bozzetto a quota 3. Treviglio sta facendo bene a rimbalzo e gode di un Pecchia da 10 punti, 6/6 dalla lunetta e ben otto falli subiti.
Il terzo quarto inizia con una super schiacciata di Borra, che pur marcato segna e subisce anche fallo, non realizzando poi il libero supplementare. Dopo i canestri di Thomas e Borra, lo stesso Thomas segna una gran tripla, che vale il 49-50 e che però corrisponde anche alla fine della luce per Legnano, che subisce un terribile parziale di 0-13. Treviglio vola sul 49-63, grazie soprattutto a Pecchia e Nikolic, e a nulla serve il timeout chiamato da Mazzetti nel mezzo del parziale. Legnano riesce a riavvicinarsi un pò con un miniparziale di 6-0 (due canestri di Raffa, uno di Thomas). I Knights si riportano a -8 sul 55-63, e il timeout lo chiama questa volta Vertemati. Da qui si procede in equilibrio, fino al 64-70 con cui si va all’ultimo riposo. L’ex Frassineti segna 5 punti consecutivi, ma gli rispondono Thomas e uno scatenato Raffa, che permettono a Legnano di tornare a -6.
L’ultimo quarto si apre con la schiacciata di Bozzetto che vale il -4 per Legnano sul 66-70, ma è solo un’illusione per i padroni di casa, perchè Treviglio assesta subito un parziale di 0-8 con le triple di Pecchia e Palumbo, che rispediscono gli ospiti a +12 e costringono Mazzetti a un timeout urgente. Ma Legnano sbaglia troppo in attacco, e a 3′ dalla fine gli ospiti mettono il punto esclamativo sul match con la tripla di Roberts che vale il 71-83 che spegne di fatto le velleità di rimonta di Legnano. Finisce 75-87, con Treviglio che trova un Pecchia super e un sempre ottimo Roberts, e può concretamente coltivare il sogno playoff, mentre Legnano è molto più vicina all’ultimo posto che alla salvezza senza playout. L’innesto di Thomas è stato positivo, ma da solo non può bastare a risolvere i problemi dei Knights, sempre costretti a una rotazione troppo corta.

Legnano-Treviglio 75-87 (18-20, 44-46, 64-70)

Legnano
Raffa 22, Thomas 23, Ferri 13, Bortolani 13, Bozzetto 4

Treviglio
Pecchia 21, Nikolic 12, Caroti 6, Frassineti 7, Palumbo 3, Tibeeti 6, Roberts 20, Borra 12

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here