A Treviglio non si passa: una grande Remer sconfigge Rieti

Una vittoria di personalità per la Remer Treviglio che nel turno infrasettimanale mantiene l’imbattibilità casalinga in questo 2018 e batte la NPC Rieti per 72-62.

di Adriano Zucchetti

Una vittoria di personalità per la Remer Treviglio che nel turno infrasettimanale mantiene l’imbattibilità casalinga in questo 2018 e batte la NPC Rieti per 72-62. Un match equilibrato per la prima metà in cui i laziali se la sono giocata puntando sul dinamismo del duo Hearst – Olasewere, dal terzo quarto in poi però è prevalsa l’intensità di squadra e la voglia di vincere dei trevigliesi su entrambi i lati del campo che hanno permesso alla formazione di casa di scavare un solco tra sé e gli avversari e mettere in cascina due punti in classifica che valgono oro.

Coach Vertemati schiera il quintetto formato da Marino in regia, Voskuil e Pecchia sugli esterni, Mezzanotte ed Easley sotto canestro; dall’altra parte coach Rossi manda in campo Tommasini in regia, Hearst e Carenza sugli esterni, Olasewere e Gigli sotto canestro.

Il ghiaccio viene rotto da Mezzanotte con un piazzato dall’angolo, Rieti risponde con Carenza e Hearst per il primo vantaggio ospite (4-5) ma Treviglio reagisce immediatamente e riconquista il comando del match con la tripla frontale di Marino (7-5).  La fase centrale del primo quarto scorre in sostanziale equilibrio tra le due formazioni con Rieti che trova punti grazie alle triple di Olasewere mentre Treviglio si mantiene a brevissima distanza grazie alla forza sotto canestro di Easley e ai punti di Pecchia. Ultimi 2’ del parziale in cui i laziali approfittano degli errori al tiro dei biancoblu per scappare nel punteggio con i canestri di Hearst, Olasewere e Carenza e chiude il primo quarto avanti di 7 lunghezze (15-22).

La Remer apre bene il secondo parziale con il 2/2 ai liberi di Dincic e il canestro da sotto di Palumbo ma la tripla di Conti e la palla persa da Voskuil fanno arrabbiare coach Vertemati che decide di chiamare time out per riordinare le idee dei suoi. Casini fa 2/2 dalla lunetta ma Treviglio è tornata in campo con un altro spirito e, trascinata dal duo Palumbo-Pecchia, piazza un parziale di 6-0 che li riporta a -1 (26-27). Dall’altra parte l’attacco della NPC si blocca completamente per diversi minuti, sovrastato dalla difesa asfissiante dei biancoblu che dalla loro hanno il demerito di non riuscire a piazzare il colpo di un sorpasso che meriterebbero ampiamente. Gigli dà respiro ai suoi con un 2/2 ai liberi ma la Remer è padrona del campo e torna finalmente in vantaggio grazie a Dincic e alla schiacciata di Easley che firma il 30-29 a poco meno di 2’ dall’intervallo. I laziali incassano molto bene il colpo piazzando un parziale di 4-0 con Hearst e Casini che li porta sul +3 (30-33), ma l’ultima parola è dei padroni di casa che nella penultima azione trovano dall’angolo la tripla del pareggio con Dincic che firma il 33-33 con cui le due squadre vanno negli spogliatoi.

Si torna in campo per il terzo quarto e Treviglio riparte alla grande con due triple di Voskuil che fanno esplodere il pubblico del PalaFacchetti, Rieti subisce il colpo per i primi 2’ di gioco per poi tornare a muovere il punteggio con Gigli e Olasewere ma la Remer non molla e va a +7 (46-39) grazie alla tripla frontale di Andrea Pecchia. Gran reazione dei laziali che con i cinque punti di Conti si riportano minacciosamente a -2 (46-44) ma Treviglio è in controllo e con cinque punti di un ottimo Nemanja Dincic, sommati alla tripla di Marino, ricaccia indietro gli avversari nonostante il 6/6 dalla lunetta di Hearst. La difesa forte dei biancoblu blocca l’attacco dei laziali che muovono il punteggio solamente dalla lunetta per buona parte del quarto, dall’altra parte la Remer continua a spingere cercando di mettere più punti possibili tra sé e gli avversari e chiude il terzo periodo avanti 58-52.

L’inizio dell’ultimo quarto ricalca quello del precedente con Alan Voskuil che s’impone con cinque punti (pregevole la tripla in faccia a Gigli dopo aver sfidato l’ex Nazionale italiana) e lancia Treviglio sul +9 (63-54), costringendo un infuriato coach Rossi al time out. Altri tre punti di uno scatenato Dincic regalano ai biancoblu la doppia cifra di vantaggio (66-54) mentre Rieti rimane per diversi minuti completamente in balia degli avversari, incapace di scalfire l’arcigna difesa trevigliese e torna a bucare la retina solo dopo parecchi giri di orologio con il solito duo Hearst – Olasewere fino al -6 (66-60). L’attacco della Remer pare fermarsi, attraversa alcune fasi di gioco in cui avrebbe l’opportunità di mettere la firma sulla partita senza però riuscire ad andare a segno, Rieti però ne approfitta solo parzialmente a causa degli errori dalla lunetta di Olasewere e i padroni di casa trovano un rassicurante +9 (70-61) a poco meno di 2’ dal termine grazie ai canestri da sotto di Easley e capitan Rossi. La firma finale la mette Pecchia in penetrazione, i  secondi rimanenti sono solo una passerella in attesa della sirena finale che sancisce il meritato successo di Treviglio per 72-62.

Per Treviglio grandi prestazioni da parte di Pecchia (solito motorino instancabile in attacco così come in difesa, chiude con 11 punti, 9 rimbalzi e 4 assist), Dincic (vero asso nella manica dei biancoblu nella decisiva seconda parte di partita in cui annulla i lunghi avversari e si dimostra molto efficace anche in attacco, chiude da top scorer con 17 punti e 5 rimbalzi) e Voskuil (sornione nei primi due quarti, scocca le triple della casa nei seguenti due in cui somma 13 punti, chiude con 15 punti e 2 assist), positivi Palumbo (9 punti, 3 rimbalzi e 4 palle recuperate) ed Easley (8 punti, 10 rimbalzi e 3 assist).

Dall’altra parte non basta l’ottima partita di Olasewere (doppia doppia da 20 punti e 10 rimbalzi, cui aggiunge anche 4 assist), Hearst (15 punti, 4 rimbalzi e 4 assist) e Gigli (10 punti e 6 rimbalzi).

 

Remer Treviglio 72–62 NPC Rieti (parziali: 15-22, 33-33, 58-52)

Remer Treviglio: Easley 8, Pecchia 11, Dincic 17, Nani n.e., Marino 6, Palumbo 9, D’Almeida n.e., Mezzanotte 2, Rossi 4, Voskuil 15, Planezio. All. Vertemati

NPC Rieti: Tommasini, Hearst 15, Savoldelli, Casini 4, Olasewere 20, Conti 8, Gigli 10, Marini, Carenza 5, Berrettoni n.e.. All. Rossi

StatisticheTreviglio: 22/41 da 2, 8/26 da 3, 30/67 totale, 4/10 ai liberi; Rieti: 13/29 da 2, 6/21 da 3, 19/50 totale, 18/25 ai liberi

Arbitri dell’incontro: Angelo Caforio di Brindisi (BR), Alessio Dionisi di Fabriano (AN) e Simone Patti di Montesilvano (PE)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy