A2 F8 SF -A Roseto Cantù supera Scafati e conquista la finale di Coppa Italia

0

Nella seconda semifinale della Coppa Italia Cantù supera la Givova in una partita molto equilibrata e combattuta. Crocevia della gara è stato sicuramente il timeout di metà terzo quarto, dopo il quale Cantù è riuscita a ristabilire l’equilibrio trovando poi nel finale di partita allungo e pass per la Finale. Per l’Acqua San Bernardo sono 4 i giocatori in doppia cifra, non basta a Scafati una buona prestazione di Monaldi con 18 punti a referto.

Givova Scafati: Diego Monaldi 18 (3/7, 4/8), Valerio Cucci 13 (2/5, 2/4), Riccardo Rossato 13 (3/9, 1/4), Rotnei Clarke 11 (1/1, 3/8), Iris Ikangi 8 (1/2, 2/5), Edward Daniel 6 (3/3, 0/0), Lorenzo Ambrosin 6 (0/1, 1/2), Quirino De laurentis 1 (0/0, 0/1), Davide Raucci 0 (0/0, 0/1), Matteo Parravicini 0 (0/0, 0/0)Tiri liberi: 11 / 13 – Rimbalzi: 34 12 + 22 (Valerio CucciEdward Daniel 7) – Assist: 9 (Diego Monaldi 3)Acqua S.Bernardo Cantù: Matteo Da ros 17 (3/6, 3/4), Trevon Allen 13 (2/5, 2/4), Lorenzo Bucarelli 12 (3/4, 0/2), Zack Bryant 11 (2/3, 1/2), Francesco Stefanelli 9 (0/0, 2/4), Jordan Bayehe 8 (4/5, 0/1), Stefan Nikolic 7 (2/2, 1/1), Marco Cusin 3 (1/1, 0/0), Giovanni Severini 2 (1/3, 0/0), Ilia Boev 0 (0/0, 0/0)Tiri liberi: 19 / 24 – Rimbalzi: 25 0 + 25 (Trevon Allen 6) – Assist: 9 (Zack Bryant 3)

Daniel sblocca la gara del PalaMaggetti, Allen piazza la prima tripla di serata dopo i punti di Monaldi e Bayehe. Allen e Daniel ancora protagonisti in quest’inizio di periodo, Bayehe va in risposta a Monaldi ma Clarke entra in partita e si fa sentire con due triple consecutive. Da Ros e Severini ristabiliscono il perfetto equilibrio, Clarke e Bayehe a segno dall’area. Bucarelli pulito alla prima gita in lunetta, un solo centro invece per De Laurentiis mentre scade il primo quarto sul punteggio di 17-18.

La tripla di Monaldi apre il secondo quarto, con il numero 30 gialloblù che poi realizza anche dall’area. Bucarelli e Stefanelli portano avanti Cantù, Ambrosin realizza liberi e sorpasso. Monaldi trova un nuovo centro da fuori, Cusin e Bucarelli firmano punti importanti nel pitturato, Daniel e Rossato tengono a distanza Cantù. Stefanelli trova il 2/2 in lunetta ma la Givova mantiene il vantaggio con la bella tripla di Ikangi. Allen impeccabile in lunetta avvicina l’Acqua San Bernardo al pareggio prima di una serie di triple firmate Cucci e Ikangi per Scafati, Stefanelli per Cantù. Bayehe a segno prima del 2/2 di Cucci e della tripla di Nikolic che manda le squadre all’intervallo sul risultato di 42-38.

Al rientro dalla pausa lunga Bryant avvicina la Givova prima del break scafatese con Monaldi, Cucci e Clarke che mettono a segno le triple del massimo vantaggio. Da Ros accorcia le distanze, Bryant va a segno prima del gioco da 3 di Rossato, che poi piazza anche una gran tripla. Trova il bersaglio grosso anche Da Ros ma Daniel permette alla Givova di mantenere le 7 distanze di vantaggio. Dopo i punti dall’area di Bryant, la tripla di Ambrosin costringe coach Sodini al timeout. Da qui parte la rimonta Cantù con Bryant e Da Ros che riavvicinano clamorosamente Cantù ad una Givova confusa che ha sprecato 3 possessi di fila. Bryant firma il sorpasso dalla lunetta, sempre dai liberi Da Ros allunga mentre Rossato in extremis trova i punti dall’area che fissano il punteggio sul 61-62.

Cucci completa il gioco da 3, Nikolic colpisce dall’area, Rossato da fuori. Ancora Nikolic tiene il fiato sul collo di Scafati, Bucarelli sorpassa, Allen allunga con una tripla. Cusin risponde a Cucci, Da Ros mantiene la Givova a 6 punti mentre trovano il 2/2 dalla lunetta Rossato e Bucarelli. A 50’’ dal termine Scafati spende sistematicamente il fallo e riesce anche a portarsi sul -4 ma alla fine è Cantù che conquista la finale di questa Coppa Italia con il punteggio di 76-82.