Adecco Gold, Semifinali Gara2 – Trento impatta la serie e riaccende le speranze del pubblico

0

Trento ritrova in un colpo solo sia Elder che la vittoria, impattando così la serie. Partita diametralmente opposta a quella di sabato, con una Trento quasi chirurgica per 30’ e una Torino che si è affidato al solo Mancinelli, in modalità predicatore nel deserto. Finisce 79 a 66, vittoria trentina maturata grazie alla classica vendetta dell’ex, Filippo Baldi Rossi.

QUINTETTI

Aquila Basket Trento Triche, Forray, Elder, Baldi Rossi, Pascolo
Manital Torino Steele, Evangelisti, Amoroso, Mancinelli, Bowers

PRIMO QUARTO
Dopo venti giorni d’assenza si ripresenta Elder sul parquet e questa è sicuramente una buona notizia per la truppa di Buscaglia. La palla è lanciata in aria e la contesa ha inizio con un PalaTrento fin da subito infuocato; il doppio zero dal tabellone viene sbloccato da due liberi di Baldi Rossi prontamente pareggiati da una percussione di Steele. Torino inizia a cavalcare i centimetri dei suoi lunghi che portano subito avanti i piemontesi per 8 a 4 ma anche i dirimpettai bianconeri non son da meno, mettendo la freccia sul 13 a 10. Torino chiama time out ma l’Aquila dopo una gara 1 in versione vacanziera ha ricominciato a volare, andando sul 17 a 10. Trento è semplicemente indiavolata e dopo 8’ raggiunge la doppia cifra di vantaggio andando sul + 11. Continuano le rotazioni dei cambi e anche coloro che entrano dalla panchina non fanno rimpiangere i titolari, è proprio la bomba di Fiorito a sancire il massimo vantaggio a 60 secondi dal termine. La sirena suona e Trento è sul 31 a 16. Impressionante il primo quarto dell’Aquila, che in 10 minuti ha segnato solo 11 punti in meno di quanto fatto due giorni or sono nell’intera partita.

SECONDO QUARTO
Trento riparte alla grande segnando e stoppando ma anche Torino si sblocca dai 6,75 e torna a -12. Sicuramente i problemi di falli di Amoroso stanno limitando i piemontesi ma l’Aquila sta giocando su livelli forse mai visti, tornando rapidamente sul + 19, a metà periodo si è sul 42 a 23. La truppa di Buscaglia è già andata a segno con quasi tutti i suoi effettivi, mentre Torino si sta affidando solo al duo Mancinelli-Bowers che permettono alla nave di Pillastrini di non affondare definitivamente e grazie ad un ottimo ultimo minuto la PMS torna ad un più accettabile -14. Si va al riposo sul 47 a 33. Ottima prestazione per i due lunghi Baldi Rossi e Mancinelli, entrambi già a quota 13 punti.

TERZO QUARTO
Si riparte con le due bombe di un Fiorito in serata di grazia; a dire il vero le percentuali di Trento sono un po’calate dopo il 60% del primo quarto ma sono aumentati in maniera inversamente proporzionale i rimbalzi d’attacco. Dopo 4’ nella ripresa Trento è tornata ad un più rassicurante + 19. Dopo un buon primo tempo di Bowers ora è l’altro americano, Steele, che sta trascinando quasi da solo la squadra di Pillastrini, già due bombe per lui nel terzo quarto. Dall’altra parte sono però i due giocatori che non ti aspetti a tenere avanti l’Aquila, Fiorito e Santarossa hanno già messo insieme 16 punti. A 2’ dal termine Torino riesce ad arrampicarsi fino al -12 e Buscaglia è così costretto a chiamare time out. Dopo il primo di sospensione lo stallo resta, Trento non allunga e Torino non ricuce ulteriormente. La sirena suona e si è sul 59 a 49.

QUARTO QUARTO
Iniziano gli ultimi e decisivi 10 minuti, ad aprire le marcature è Pascolo che raggiunge così quota 11 a cui risponde dalla linea della carità Amoroso. Il tap in di Mancinelli a 8 dal termine vale il -9 e la partita torna lentamente a riaprirsi. Elder mette la sua prima bomba della serata, 3 punti che sono vero ossigeno per un’Aquila non più brillante come nella prima metà di partita. Entrambi gli attacchi stanno faticando, il vantaggio di Trento comunque si sta pian piano corrodendo, a metà quarto sono solo 8 le lunghezze di vantaggio. Trento riallunga fino al + 12 a 3’ dal termine ma di certo la partita non può ancora definirsi in ghiacciaia, Torino continua però a scheggiare il ferro e a 60’ dal termine il + 14 inizia ad essere un macigno insuperabile. La lancetta gira ed ogni secondo è una sentenza, Trento impatta al serie e venerdì andrà a Torino carica di fiducia dopo quest’ottima prova. Finisce 79 a 66.

RISULTATO
Aquila Basket Trento VS Manital Torino 79-66 (31-16; 47-33; 59-49; 79-69)

TABELLINO
Aquila Basket Trento: Triche 13, Pascolo 13, Baldi Rossi 17, Forray 9, Fiorito 9, Molinaro, Santarossa 7, Elder 5, Lechthaler 2, Spanghero 4.
Manital Torino: Mancinelli 19, Evangelisti 8, Baldasso, Sandri, Amoroso 8, Wojciechowski 6, Steele 14, Bowers 6, Gergati 5, Facchino.

MVP
Filippo Baldi Rossi, per lui 17 punti e 9 rimbalzi, per un complessivo 28 di valutazione.

Fotogallery a cura di Alvise Grancelli