Adecco Gold, Semifinali Gara3 – Manital concreta e decisa, il successo vale già il “match ball”

0

TORINO Il Ruffini saluta gara 3 offrendo ancora una volta un bel colpo d’occhio molto coreografico, un centinaio i tifosi trentini che hanno seguito i bianconeri in trasferta.

I QUINTETTI

Manital Torino : Mancinelli, Amoroso, Bowers, Steele Evangelisti

Aquila Trento : Triche, Baldi Rossi, Forray, Elder, Pascolo,

AVVIO CONTRATTO I big sono subito della partita : Triche è abile ad infilarsi tra le maglie gialloblù, Mancinelli bussa dalla lunga distanza. Si prospetta dalle prime battute un match simile a gara 1 con le difese molto serrate ed attacchi molto ragionati. La Manital saluta il primo sorpasso con una tripla di Amoroso dopo i primi 5’ (8-7), ma Pascolo crea non pochi grattacapi sotto i tabelloni. Wojciechowski e Lecthaler sono le prime due mosse di Buscaglia e Pillastrini, il lungo gialloblù è immediatamente in evidenza con una schiacciata. Molti errori contraddistinguono la fase centrale del quarto, gli ospiti mettono le frecce con la conclusione di Forray (11 – 14), la Manital insiste dal perimetro senza esito. L’azione più bella la costruiscono Steele e Kuba, il play americano libera Wojciechowski  confezionando un lob direttamente dalla rimessa laterale, il lungo appoggia a canestro sulla sirena (13 – 15)

LUNGHI PROTAGONISTI Il primo sussulto del secondo periodo è la conclusione ben costruita di Sandri dall’arco,Pascolo continua ad incidere nel pitturato. L’asse  Kuba Bowers frutta altri due punti ai torinesi, mentre Spangaro trova il piazzato che tiene i bianconeri incollati. Wojciechowski bussa dalla media distanza, il suo rientro aggiunge fiato e grinta ma soprattutto rimbalzi agli attacchi gialloblù, le aquile si affidano al semigancio di Pasolo. Un incursione di Santarossa riporta i trentini a condurre nuovamente le danze al 5’(24 -26). Gialloblù impetuosi nei minuti finali : Amoroso ed Evangelisti infieriscono dalla distanza, Wojciechowski  è infallibile da sotto e coach Buscaglia è costretto al time out (32 – 26). –Al rientro sul parquet il minibreak è subito annullato dalle conclusioni chirurgiche di Pascolo e Triche che impattano nuovamente (32 – 32). Inizia l’ultimo giro di lancette con Amoroso e Evangelisti sugli scudi che firmano il 5-0 che chiude il secondo quarto.

RUGGITO MANITAL Pascolo apre le ostilità dalla media, l’inizio è molto fisico come il primo quarto. Mancinelli e Triche si sfidano dalla lunga, poi il capitano azzurro si incunea nella difesa trentina. La Manital tenta l’allungo con Evangelisti  dal perimetro, Trento resta incollata con Triche, Pascolo e Baldi Rossi. Le mani calde di Mancinelli e Steele trascinano i gialloblù sul +7 (53 -46). Nel finale torinesi a folate, si gioca sull’entusiasmo : Mancinelli regala un numero da manuale di ball handling, mentre Amoroso non sbaglia dalla distanza Steele e Bowers si intendono a meraviglia. L’antisportivo a Triche regala altro fieno in cascina gialloblù, Bowers non trema dalla lunetta e la Manital si porta sul +15 (63 – 48).

TORINO TORNA A CONDURRE  Sono Sandri e Elder ad aprire le danze nell’ultimo periodo, Mancinelli si inventa un canestro sulla sirena dei 24”, le aquile rispondono con un incursione di Pascolo. Trento è ancora viva, Baldi Rossi è prontissimo a intercettare un pallone e proiettarsi in contropiede (67 -55),Mancinelli concretizza un gioco da tre punti. Tra gli ospiti l’ex di turno mostra ancora confidenza con i canestri del Ruffini, mentre Torino si affida a Gergati. Una conclusione chirurgica di Spangaro ed un’incursione di Triche riavvicinano Trento (72 – 62).L’esterno bianconero si ripete da distanza siderale, ma Steele manda a vuoto il difensore e riporta i gialloblù oltre la doppia cifra di vantaggio. Con l’incursione  di Evangelisti   (78 -66 al 19’) la Manital è vicina alla meta la girandola dei falli sistematici  premia Gergati e Triche, si chiude sul 83 -71.

MANITAL TORINO – AQUILA BASKET TRENTO 83-71

PARZIALI: 13-15; 37-32; 63-48

TORINO: Mancinelli 19, Evangelisti 16, Amoroso 11, Steele 6, Bowers 6, Baldasso ne, Sandri 5, Wojicechowski 14, Gergati 6, Bianchi ne. All. Pillastrini.

TRENTO: Triche 18, Pascolo 16, Baldi Rossi 8, Forray 7, Elder 5, Fiorito, Molinaro ne, Santarossa 6, Lechtaler 2, Spanghero 9. All. Buscaglia.

Fotogallery a cura di Marco Magosso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here