Agrigento batte di misura Latina

0

Moncada Energy Agrigento – Benacquista Assicurazioni Latina 89-87 (18-16, 29-21, 19-20, 23-30)

Moncada Energy Agrigento: Lorenzo Ambrosin 26 (5/7, 3/4), Dwayne Cohill 14 (4/9, 2/2), Davide Meluzzi 13 (2/5, 3/8), Jacob Polakovich 10 (5/8, 0/0), Alessandro Sperduto 10 (1/3, 2/4), Emanuele Caiazza 7 (1/3, 1/3), Nicolas Morici 6 (2/4, 0/1), Albano Chiarastella 3 (1/2, 0/4), Mait Peterson 0 (0/0, 0/0), Sadio soumalia Traore 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 14 / 18 – Rimbalzi: 29 7 + 22 (Jacob Polakovich 10) – Assist: 23 (Albano Chiarastella 9)

Benacquista Assicurazioni Latina: Demario Mayfield 28 (4/7, 5/9), Gabriele Romeo 18 (2/4, 2/4), Jacopo Borra 17 (7/8, 0/0), Samuele Moretti 13 (6/11, 0/0), Ivan Alipiev 6 (3/5, 0/2), Felix Amo 4 (1/2, 0/4), Lorenzo Zangheri 1 (0/0, 0/0), Jacopo Rapetti 0 (0/0, 0/1), Salvatore Parrillo 0 (0/0, 0/0), Borislav georgiev Mladenov 0 (0/0, 0/0), Alexander Cicchetti 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 20 / 27 – Rimbalzi: 33 7 + 26 (Samuele Moretti 12) – Assist: 10 (Gabriele Romeo 4)

Latina manda in scena una grande reazione di orgoglio nel difficile match disputato sul parquet del PalaMoncada affrontando i padroni di casa di Agrigento. Il risultato finale (89-87) non premia i nerazzurri che sono scesi in campo in formazione ridotta, ma che hanno provato fino alla fine a conquistare i due punti. Sugli scudi Mayfield con 28 punti, seguito da Romeo con 18 e 4 assist, Borra con 17 e 8 rimbalzi e Moretti con 13 e 12 rimbalzi.

Il prossimo appuntamento è per domenica 19 maggio alle ore 18:00  al Palasport Cisterna di Latina, dove i nerazzurri, riceveranno la Luiss Roma in occasione della quinta giornata della Fase Salvezza.

Primi quattro punti del match firmati da Samuele Moretti, cui risponde Agrigento con la tripla del 3-4 al 1′. Ancora protagonista Moretti per la schiacciata affibbiata a Cohill e per l’assist fornito ad Alipiev per il 3-6 al 2′. Replica ancora Agrigento con 4 punti in fila per il sorpasso dei padroni di casa (7-6 al 3′). Si iscrive a referto Romeo per il controsorpasso nerazzurro, ma è immediata la reazione della Fortitudo per la parità a quota 9 al 4′. Il ritmo è elevato, Latina perde qualche palla di troppo, ma la tripla di Mayfield consente ai pontini di rimettere la testa avanti (12-9 al 5′). L’Energy riesce a riconquistare il vantaggio, ma Borra, entrato al posto di Mayfield, realizza il canestro del 13-14 all’8′. Romeo concretizza due liberi che valgono il 13-16, ma Meluzzi ristabilire la parità a 16. Al 9′ Agrigento sorpassa nuovamente (18-16). Latina non concretizza i due liberi che avrebbero ristabilito la parità e il primo periodo si conclude sul 18-16.

In avvio di secondo quarto Agrigento incrementa il divario dalla lunetta (20-16). I locali allungano ancora, ma è Borra a smuovere il punteggio dei pontini (22-18 al 12′). Zangheri subisce fallo, ma prima che vada in lunetta, c’è il time-out chiamato da Coach Pilot. Al rientro sul parquet il numero 11 di Latina concretizza un solo libero (22-19). Al 13′ viene sanzionato fallo tecnico a Coach Sacco e Agrigento allunga sul 23-19. Latina è sfortunata al tiro ed esaurisce anche il bonus, ne approfitta la Fortitudo per provassi sul 25-19 con 6:32″ da giocare. Nuovamente Borra a centrare la retina per Latina, ma sul fronte opposto Zangheri commette il suo terzo fallo ed è un nuovo giro in lunetta per Agrigento (27-21 al 14′). I padroni di casa realizzano la tripla del +9 (30-21) e arriva il time-out chiesto da Coach Sacco. Alla ripresa del gioco, l’inerzia è ancora dei siciliani che conquistano il vantaggio in doppia cifra (33-21 al 15′). Latina prova a reagire con Borra (33-23) Agrigento esaurisce il bonus e Romeo dalla lunetta porta i suoi sul -8 (33-25). I locali sembrano aver trovato la giusta fluidità in attacco e al 16′ sono avanti 37-25. La Benacquista fatica in attacco e recupera qualche punto con Romeo dalla lunetta (37-27). Latina cerca di rimanere in scia degli avversari (40-31 al 17′) ma la Fortitudo risponde colpo su colpo e con 2:07″ sul cronometro e il punteggio sul 42-31, c’è un nuovo time-out per la panchina ospite. Si torna in campo Amo concretizza due liberi, Agrigento risponde su azione (44-33). La gara è spezzettata dai vari viaggi in lunetta (44-35 a 1:53″ dalla sirena). Romeo cerca di rispondere per le rime alla formazione di casa (47-37 con 37″ sul cronometro). Time-out Energy. Il gioco riprende, ma il punteggio rimane invariato e si va negli spogliatoi sul 47-37. 

Al rientro dal riposo lungo è Agrigento la prima ad andare a segno (49-37). Risponde Moretti per il nuovo -10 (49-39). Scorrono i minuti, entrambe le compagini commettono errori e si segna poco (51-42 al 23′). I siciliani provano a mantenere la doppia cifra di vantaggio, ma Latina accorcia le distanze con Alipiev e Mayfield (54-47 al 24′). Time-out Coach Pilot. Si torna sul rettangolo di gioco, Agrigento allunga sul 56-47, Latina accorcia sul 56-48 con 4:47″ da giocare. La Fortitudo realizza 5 punti consecutivi (61-49 al 26′) e sull’undicesima palla persa dei nerazzurri, arriva il time-out per Coach Sacco. Si torna in campo con i nerazzurri che provano a ricucire parte del divario  (61-55 al 27′). La Benacquista lotta, ma Agrigento con un guizzo riesce a chiudere il terzo quarto sul 66-57.

In apertura di quarta frazione Mayfield firma il canestro del 66-59, Borra i due liberi del 66-61 al 31′. Agrigento reagisce (70-61). La gara acquista vivacità, ma sono sempre i siciliani a condurre (73-66 al 32′). Con 7:01″ sul cronometro viene sanzionato fallo in attacco a Romeo e il secondo fallo tecnico a Coach Sacco, che deve lasciare il campo. Coach Cavazzana prende le redini della squadra. Agrigento concretizza il libero del 74-66. La Fortitudo riesce ad allungare nuovamente sul +10, ma la schiacciata di Borra su assist di Moretti sancisce il 76-68 con 6:10″ da giocare. Latina non demorde (78-70n al 35′). Con 4:22″ da giocare, i padroni di casa esauriscono il bonus, Borra concretizza un solo libero (78-71). Moretti firma il -5 nerazzurro e sul 78-73 con 3:51″ sul cronometro, c’è il time-out chiamato da Coach Pilot. Si torna sul parquet e Mayfield segna la tripla del -2 (78-76). Arriva la parità a quota 78 con 2:46″ da cronometro grazie al canestro di Borra su assist di Mayfield. Mancano 2:17″ alla sirena quando Agrigento segna la tripla dell’81-78. Fallo tecnico ad Alipiev e Agrigento che si porta sul +4 (82-78). Moretti firma il -2 (82-80) Mayfield con 52″ sul cronometro centra la retina dai 6.75 per il vantaggio della Benacquista (82-83). Time-out Coach Pilot. Il gioco riprende e con 25″ alla sirena arriva la tripla di Agrigento per l’85-83. Time-out Coach Cavazzana. Si torna in campo, Latina perde palla sulla rimessa, Agrigento riesce a centrare la retina quando mancano 14″ al termine (87-83). Time-out Coach Cavazzana. Si torna sul parquet e Mayfield su rimessa di Romeo segna la tripla dell’87-86. I nerazzurri si affidano al fallo sistematico quando mancano 8″ alla sirena. Agrigento realizza i due liberi (89-86) e a sua volta commette fallo. Amo realizza il primo libero, sbaglia il secondo, ma il rimbalzo, come la vittoria sull’89-87, è di Agrigento.

uff.stampa latina basket