Agrigento batte Napoli e torna al secondo posto in classifica

Agrigento batte Napoli e torna al secondo posto in classifica

La Moncada riscatta la sconfitta di Rieti, trascinata da Pepe ed Easley batte Napoli reduce da quattro successi consecutivi con il punteggio di 83-68.

di La Redazione

A cura di Giuseppe Geraldi

Agrigento riscatta la sconfitta di Rieti, batte Napoli trascinata da Pepe ed Easley con il punteggio di 83-68. Venticinquesima giornata del campionato di Serie A2, girone ovest, Agrigento vuole ritrovare punti “pesanti” per i playoff, Napoli dopo le quattro vittorie consecutive, ha ritrovato l’ottavo posto che le garantirebbe l’accesso alla post-season.

MRinnovabili Agrigento – GeVi Napoli 83-68 (23-19, 14-20, 31-7, 15-22)

MRinnovabili Agrigento: Tony Easley 22 (10/13, 0/0), Simone Pepe 17 (2/4, 2/5), Giovanni De nicolao 15 (5/8, 1/2), Christian James 12 (0/3, 4/10), Lorenzo Ambrosin 11 (2/3, 2/5), Samuele Moretti 5 (2/2, 0/0), Alessandro Moricca 1 (0/0, 0/0), Albano Chiarastella 0 (0/0, 0/2), Giuseppe Cuffaro 0 (0/0, 0/2), Paolo Rotondo 0 (0/0, 0/0), Giovanni Veronesi 0 (0/0, 0/2), Umberto Indelicato 0 (0/1, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 23 – Rimbalzi: 32 7 + 25 (Tony Easley 11) – Assist: 23 (Giovanni De nicolao 7)

GeVi Napoli: Daniele Sandri 19 (6/10, 2/4), Antonio Iannuzzi 18 (8/13, 0/0), Terrence Roderick 7 (1/9, 0/2), Diego Monaldi 7 (1/1, 1/3), Brandon Sherrod 5 (2/3, 0/0), Martino Mastellari 5 (1/2, 1/2), Massimo Chessa 4 (2/3, 0/3), Giga Janelidze 3 (0/1, 1/1), Hugo Erkmaa 0 (0/0, 0/0), Francesco Guarino 0 (0/1, 0/0), Amar Klačar 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 17 – Rimbalzi: 35 8 + 27 (Antonio Iannuzzi 9) – Assist: 15 (Terrence Roderick 6)

Quintetti:
Agrigento: De Nicolao, James, Ambrosin, Chiarastella, Easley.
Napoli: Chessa, Monaldi, Roderick, Sandri, Sherrod.

Primo quarto: Inizio di partita che vede i primi due punti di Easley, su assist di De Nicolao, Chessa sbaglia la prima tripla della gara, Squadre abbastanza imprecise in questo inizio di gara, Sandri sblocca Napoli, dopo tre minuti di gara, ma risponde De Nicolao, fissando il punteggio sul 4-2. Ambrosin e James segnano la prime “bomba” della gara, Easley segna in contropiede il +7 per Agrigento, Davvero ottimo l’impatto per Agrigento in questo inizio di gara, Sandri segna da tre punti, provando a dare una scossa a Napoli. De Nicolao con l’aiuto della tabella mette i primi tre punti della gara, e poi offre un “cioccolatino” ad Easley, per il 18-8, costringendo coach Sacripanti, a chiamare time-out, per provare a fermare l’inerzia della gara. Ottima uscita dal time-out per Napoli con due punti di Mastellari, Easley sbaglia tutti e due i liberi, Roderick prova a trascinare i compagni verso la rimonta. Botta e risposta tra Janelidze e Ambrosin, e vantaggio che rimane sul + 6 per Agrigento, ma un canestro finale di Iannuzzi, fissa il punteggio sul 23-19, per la squadra di casa.

Secondo quarto: Continua l’ottimo momento di Iannuzzi, con quattro punti consecutivi, davvero un “rebus” da risolvere per la squadra di casa, portando la gara in parità, Easley segna due punti facili, ma ancora Iannuzzi fissa il punteggio sul 25-25. Monaldi dà il primo vantaggio della gara, alla squadra ospite, Pepe completa un gioco da tre punti, ma ancora Iannuzzi trova un canestro sul pick and roll. Pepe è glaciale dalla lunetta, trovando la parità sul 30-30 a cinque minuti dalla pausa lunga. Bellissimo assist di Chiarastella per De Nicolao, Roderick è perfetto dalla lunetta, trovando i primi due punti della sua gara, Agrigento è in bonus, ma Roderick stavolta sbaglia il secondo libero, e in contropiede l’americano di Napoli dà un possesso pieno di vantaggio alla squadra Campana. De Nicolao porta a -1, Agrigento, ma Sandri da sottocanestro trova due punti fondamentali. Coach Cagnardi, chiama time-out, sul 34-37 in favore di Napoli, per provare a cambiare l’inerzia della gara. Tripla fondamentale di James che trova il pareggio, ma Sherrod si sblocca e chiude il quarto sul 37-39.

Terzo quarto: Secondo tempo di gioco, che si apre con i liberi di Easley, che ne sbaglia uno, e poi firma il vantaggio per la squadra di casa, ma due penetrazioni di Chessa portano Napoli sul +3. Ottima palla recuperata da De Nicolao, che trasforma in due punti fondamentali, per ridurre lo svantaggio. Moretti sbaglia i liberi, ma Easley con un tap-in ridà, il vantaggio alla squadra di casa, Ambrosin fa impazzire il pubblico di fede biancoazzurra con la sua seconda tripla di giornata, e costringe coach Sacripanti a chiamare time-out, per riordinare un pò le idee. Pepe è perfetto dalla “linea della carità”, e una schiacciata di Moretti e una di Easley fissano il punteggio sul +10, per Agrigento. Napoli sembra aver smarrito le idee, solo quattro i punti segnati in 8 minuti di gioco, Iannuzzi prova a sbloccare la squadra ospite dalla lunetta, ma sbaglia il secondo tiro libero. Ultimo minuto di gara che vede protagonista Pepe, con una tripla “illegale” di tabella che si conclude con un gioco da quattro punti, Roderick dalla lunetta è glacial, James e Moretti con un parziale di 5-0, concludono il quarto sul 68,46.

Quarto quarto: Ultimo quarto che si apre subito con l’ennesima “bomba” di James, Napoli non sembra in partita, Agrigento che si limita ad amministrare il vantaggio. Monaldi prova con orgoglio a ridurre lo svantaggio, ma una tripla da quasi metacampo di Pepe chiude definitivamente la partita. Mancano sei minuti alla fine della gara, Agrigento ha 27 punti di vantaggio, ma Sandri con un parziale di 5 a 0 in favore di Napoli, fa infuriare coach Cagnardi che chiama time-out immediatamente. Pessima uscita dal time-out per Agrigento, ancora Sandri riduce lo scarto sul -20. A tre minuti dalla fine della gara, le squadre sono in bonus, Monaldi è glaciale dalla lunetta, De Nicolao in contropiede ridà il +18 ad Agrigento. Sandri segna la tripla del -17, Easley si “porta a casa” il canestro, con una schiacciata spettacolare. Moricca chiude la partita con un uno su due ai liberi, fissando il punteggio sul 83-68.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy