Anche senza Pepe Torino la spunta e passa a Chiusi

0

Umana Chiusi – Reale Mutua Torino 68-72 (17-24, 16-16, 19-17, 16-15)

Umana Chiusi: Carl Gaddefors 18 (7/10, 0/4), Austin Tilghman 14 (7/12, 0/5), Gabriele Stefanini 9 (3/7, 1/5), Nicolo Dellosto 8 (1/2, 1/3), Mihajlo Jerkovic 7 (1/2, 1/2), Luca Possamai 5 (1/4, 0/0), Alessandro Chapelli 3 (0/1, 1/1), Matteo Visintin 2 (1/2, 0/0), Lorenzo Raffaelli 2 (0/0, 0/3), Davide Bozzetto 0 (0/0, 0/1), Marco Ceron 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 22 – Rimbalzi: 31 11 + 20 (Luca Possamai 8) – Assist: 9 (Carl Gaddefors 4)

Reale Mutua Torino: Federico Poser 14 (6/11, 0/0), Keondre Kennedy 13 (4/8, 1/3), Niccolo De vico 13 (2/2, 2/4), Donte Thomas 12 (1/2, 2/2), Matteo Schina 6 (3/6, 0/2), Luca Vencato 5 (1/4, 0/1), Marco Cusin 5 (2/5, 0/0), Matteo Ghirlanda 4 (1/1, 0/0), Simone Pepe 0 (0/0, 0/0), Kesmor Osatwna 0 (0/0, 0/0), Gianluca Fea 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 26 – Rimbalzi: 31 4 + 27 (Donte Thomas 6) – Assist: 18 (Luca Vencato 6)

Esordio amaro per l’Umana San Giobbe che cede a Torino nella prima partita della fase a orologio. Primi minuti shock per i locali, sotto 0-10 e in affanno contro il fisico dei piemontesi. La scintilla arriva dopo la prima metà del tempino, i Bulls con caparbietà rosicchiano e chiudono all’intervallo 17-24. Al rientro in campo Torino torna a fare la voce grossa, il divario si allarga quasi ai venti punti con la San Giobbe che arranca. Come nel primo quarto dopo la metà del tempino i toscani si destano. In questo casa anche Torino cala rispetto a quanto prodotto fino al quindicesimo. Solo quattro i punti messi in fondo alla retina per la Reale Mutua, undici per i Bulls che chiudono ancora sotto di sette sul 33-40. Secondo tempo, San Giobbe più incisiva, Torino comunque in controllo. Gaddefors si carica sulle spalle i suoi, l’Umana torna anche ad un solo possesso, ma la Reale Mutua è cinica nel colpire e mantiene il gap oltre il possesso. Nel finale la partita si fa sempre più interessante. Ancora Gaddefors, poi Tilghman e il solito Dellosto, tra i migliori nelle ultime uscite. San Giobbe che torna ad un canestro di divario, ma i tanti errori ai liberi non permettono l’aggancio. Nel finale Torino sembra mettere la parola fine al match con De Vico, ma Tilghman in penetrazione e la disattenzione in fase di rimessa dei piemontesi rischiano di trasformare il punteggio da più cinque al pareggio. Il tiro di Raffaelli da tre però si spegne nel vuoto. Torino recupera e con Vencato fissa sul 68-72. 

Ufficio Stampa S.S.D. San Giobbe Basket Etruria a.r.l.