OF-G2 AncorOra Sì!! Ravenna batte Roma e si porta sul 2 a 0

0

Dopo una partita incredibile l’OraSì si porta sul 2 a 0 grazie ad una prova magistrale di tutto il gruppo con ben sei uomini in doppia cifra. Migliore del partita Masciadri autore di 20 punti, ma una menzione particolare va fatta a capitan Raschi che con 16 è il secondo marcatore di Ravenna.Per la squadra della capitale ottime prove di Brown 21 punti per lui ma ottima prova anche di Baldasso che ha messo a segno 15 punti.

Apre gara due dei play off un tiro da tre di Sgorbati, a cui risponde nell’altra metà campo Sandri da sotto. Sempre Sandri imbeccato da Brown subisce fallo, e dalla lunetta fa 0 su 2. Un Brown straripante segna 4 punti consecutivi. La Virtus Roma cerca di mantenere i ritmi alti tenuti in gara 1 ma i tiri dalla lunga distanza (6/7  dopo sei minuti) permettono alla squadra di casa di tenere la Virtus a distanza: 18 a 14 quando mancano 4 minuti alla fine della prima frazione di gioco. La tripla del -1 è la prima per la squadra ospite e la mette a segno Baldasso. Come la prima partita della serie anche questa sarà nel segno dell’equilibrio. E’ il tiro di Baldasso, autore di 11 punti nel primo quarto, a fissare il punteggio sul 27 a 28 per la squadra di Corbani alla fine del primo quarto.

Landi apre il secondo quarto ancora dalla lunga distanza e porta la Virtus al massimo vantaggio di +4; una buona palla recuperata da Sabatini su Chessa premette a Marks di segnare di punti facili da sotto. Entra nel match dopo 12’ 30 anche Smith, segnando un tiro libero su fallo di Vedovato; la squadra ospite cerca sempre la conclusione dalla lunga distanza e grazie a Maresca, autore di 5 punti consecutivi, passa di nuovo avanti con il punteggio di 39 a 41. La partita si accende, gli arbitri sono costretti a fischiare due falli tecnici, il primo alla panchina di Ravenna per una fischiata dubbia su Sgorbati, il secondo a Raffa per proteste dopo aver commesso fallo su Tambone. Sempre un tiro da tre, ma questa volta di Masciadri, permette l’OraSì di riagganciare la Virtus sul 48 pari.La prima metà di gioco vede la squadra romana avanti con 50 a 48.

Ogni volta che l’OraSì cerca di prendere qualche punto di vantaggio, la Virtus riesce sempre a trovare quei canestri, anche frutto di soluzioni personali, che le permettono di tenere la partita in perfetto equilibrio. Con Marks fuori dal campo per una botta rimediata nel secondo periodo è Masciadri a prendere per mano Ravenna; Crusca prima, con una bella penetrazione, e 5 punti consecutivi di capitan Raschi portano la squadra di Martino sul +4. Anche Raschi è un fattore in questo quarto, capace di segnare 9 punti e di dispensare buoni assist per i suoi compagni di squadra. L’Orasì riesce a creare un piccolo margine e il quarto si chiude sul 71 a 67.

Una schiacciata di Smith su assist di Chiumenti apre l’ultimo quarto, la squadra di casa ora  sembra in controllo del match, ma Roma è dura a morire, una canestro tutto cuore di Chiumenti costringe coach Corbani a chiamare time-out. E’ una tripla di Sandri allo scadere dei 24 secondi che tiene la squadra della capitale ancora attaccata al match. Ed ecco ancora parità, quando mancano 4 minuti alla fine della gara è sempre Sandri a mettere dentro il tap-in del 78 pari. Botta e risposta da tre fra Masciadri e Chessa. Quando manca 1’ 20 la Virtus è avanti di 2 lunghezze. Capitan Raschi mette a segno il canestro del 83 pari a 24 dal termine, nell’azione successiva dopo aver preso il rimbalzo Brown, subisce fallo e va in lunetta fallendo tutti e due i tiri liberi a sua disposizione quando mancano 6 secondi alla fine del match. Nell’ultima azione Raffa commette fallo su Tambone, ma la squadra di casa non è in bonus e sarà ancora rimessa. Un tiro fallito allo scadere da parte di Sabatini porta le due squadre all’overtime.

Il primo tempo supplementare lo apre Chessa, mettendo a segno due tiri liberi, e ancora Roma a referto con due punti da sotto di Brown, ma Smith non ci sta e schiaccia un bell’assist di Raschi. I due tiri liberi realizzati da Raschi portano l’OraSì sul -2, ed sempre il capitano che va in lunetta dopo aver subito un fallo da Baldasso. Le due squadre ora sono molto stanche, Tambone in lunetta porta i suoi ancora in vantaggio sul +1, un fallo sotto canestro di Maresca porta ancora Tambone in lunetta e ora Ravenna a 3 punti di vantaggio e mancano 10 secondi alla fine della partita. Il fallo di Brown di fatto chiude il match, l’OraSì vince 97 a 93.

MVP BASKETINSIDE.COM:  MASCIADRI

ORASì RAVENNA-VIRTUS ROMA  97 – 93 dts

ORASI’ RAVENNA:  Sgorbati 9, Chiumenti 4, Marks 11, Raschi 16, Masciadri 20, Tambone 10, Crusca 2, Seck , Sabatini 12, Smith 13. All. Martino.

VIRTUS ROMA : Brown 21, Raffa 12, Piccolo ,Lentini, Maresca 13, Chessa 13, Sandri 11,Baldasso   15,Landi 6, Vedovato. All. Corbani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here