Angelico vola in alto, asfaltata al Forum la Sigma Barcellona

0

La dura legge del Forum di Biella colpisce ancora. Vittima la Sigma Barcellona in uno scontro di alta classifica. Angelico ribalta ampiamente il -9 subito nel girone di andata e vince o meglio stravince 86-73. Una partita bellissima giocata a viso aperto da entrambi le formazioni ma stasera, con un Voskuil formato Superman, nulla ha potuto resistere. Il danese ha scardinato la difesa avversaria con canestri anche da nove metri. Alla fine il suo personale score riporta 33 punti che gli valgono un 43 di valutazione. Barcellona resiste per 30 minuti ma poi crolla intorpidita dalla foga rossoblu. Partita mai in discussione con l’Angelico sempre con il muso avanti. Collins, ultimo a mollare, le ha tentate tutte e insieme a Young e Ganeto sono stati i migliori per i gialloblu.

Spettacolo puro al BiellaForum e, chi ha pagato il biglietto, ha assistito ad un incontro incredibile tra due roster che meritano i play off. Se dalla parte biellese è filato tutto liscio (62% da due e 46% da tre) nel versante siciliano hanno pesato i troppi tiri sbagliati ( 47% da due e 39 da% da tre). Angelico tocca così i 30 punti in classifica distanziando la Sigma e ribaltando la differenza canestri. Domenica prossima riposo per i gialloblu dove coach Calvani avrà l’opportunità di far rifiatare i suoi ragazzi, per esser pronto poi, per il rush finale. Angelico andrà in trasferta a Rimini per giocarsi, a mente libera, tutte le possibilità di questa Final Six che all’inizio di Campionato nessuno ci avrebbe scommesso in centesimo.

Angelico Biella – Sigma Barcellona 86-73 (23-17, 20-19, 13-17, 30-20)

Angelico Biella: Chillo 4 (2/2), Raspino 6 (1/5, 0/1), Infante 2 (1/1, 0/2), Lombardi 6 (3/4), Berti 7 (2/3, 1/1), Voskuil 33 (3/4, 7/11), De Vico, Hollis 19 (3/5, 4/8), Bloise 9 (3/5, 1/5) N.E.: Murta
Allenatore:Corbani
Tiri Liberi: 11/16 – Rimbalzi: 26 19+7 (Raspino, Lombardi 6) – Assist: 15 (Voskuil 5)

Sigma Barcellona: Young 18 (4/8, 3/10), Toppo, Maresca 6 (3/5), Natali 5 (1/2, 1/3), Collins 21 (2/7, 5/10), Filloy 4 (2/4, 0/2), Ganeto 13 (2/3, 2/3), Pinton 2, Fantoni 4 (1/3) N.E.: Iurato
Allenatore:Ducarello
Tiri Liberi: 10/15 – Rimbalzi: 32 20+12 (Young 6) – Assist: 9 (Collins 5)

La Cronaca (a cura di Giuseppe Rasolo)

E’ una squadra ormai in piena trance agonistica Biella che riesce a travolgere con un ultimo quarto Barcellona, merito di una grinta imposta e soffiata come ha detto lui stesso in sala stampa da Fabio Corbani. Una sfida da vincere a tutti i costi per coltivare per il gruppo il sogno dei play off, un sogno più che mai realizzabile a questo punto e forse anche una segreta speranza, quella di regalare a Marco Laganà forse un trofeo che visto le squadre in campo e l’attuale stato di forma non è proprio così lontano. Ha fatto il suo esordio in campo, molto convinto Giacomo Bloise, il sostituto di Laganà e che Corbani ha lanciato in campo in quintetto base. La fiducia è stata subito ripagata, schemi semplici e basici ma realizzati alla perfezione. Il primo quarto 23 a 17 per Biella, quarto di marca rossoblù. brava molto brava ad attaccare, Bloise ben inserito negli schemi e che dà peso e incisività al reparto offensivo, qualche difficoltà in più in difesa Barcellona trova solo nel finale le triple che le permettono di mantenere una certa vicinanza con Biella. L’Angelico fa suo anche il secondo quarto in virtù di una splendida partita in cui riesce a far girare meglio la palla, tuttavia la prima parte Calvani riesce a trovare le giuste contromosse e riporta sotto Barcellona. Poi comincia a scatenarsi Voskuil da tre e Biella riesce a chiudere con un discreto vantaggio. Ma è nel terzo che la partita sale di tono scintille in campo, Calvani ordina un agonismo a volte esasperato sui portatori di palla che permette a Barcellona di conquistare qualche palla sporca e di arrivare a un incollatura. Biella si innervosisce Voskuil commette un antisportivo soffocato come da una marcatura rigida. Corbani lo toglie, De Vico sfiora la rissa con Fantoni, mentre dall’arco Collins e Young martellano con continuità. Tuttavia si va sul riposo con l’Angelico avanti di tre. Nell’ultimo periodo Biella si scatena, forse Barcellona ha finito la benzina, e soprattutto Voskuil di venta letteralmente immarcabile raddoppia il numero dei punti realizzati, segna da qualunque posizione, persino Hollis comincia a segnare con estrema precisione e a quattro dalla fine in versione assist man Voskuil cede all’altro americano la tripla che da il più dodici. Scorrono così i titoli di coda, Biella ribalta il punteggio dell’andata e vince in scioltezza, ma che prova di tutta la squadra. Calvani in sala stampa fa i complimenti a Biella e se la prende con la mancanza di energia della sua squadra, colpa anche di infortuni e acciacchi. Corbani esalta i suoi dopo un appello per gli affetti per Laganà. Il sogno play off così lontano a inizio stagione è quanto mai realtà ora più che mai e da domani si può sognare per Rimini

Le Pagelle

Angelico Biella

Murta  n.e. 

Chillo 6,5  Fa il suo dovere. Da un assist di Voskuil infila il canestro del 43-36.

Raspino 7 In difesa Raspino il mastino, solo 6 punti in attacco ma 6 rimbalzi e 3 assist. Sempre una sicurezza.

Bloise 7,5 Schierato nello starting five non si lascia intimorire infilando 2 assist e recuperando 1 palla in un amen. personalità da vendere. Un nuovo Di Bella?..why not..

Infante 7  Se sei titubante gioca 5 o gioca Infante. Lotta sotto le plance come sa fare lui. Partita di sostanza difensiva.

Lombardi 7  E’ sempre una sorpresa vederlo volare in alto con la palla. Grandi doti fisiche unite ad una maturazione che all’inizio di campionato forse si sognava.

Berti 6,5 Costante nel rendimento, sempre con la testa accesa.

Voskuil 10 Trasformato dal suo coach da attaccante puro a difensore di razza. Corre, segna e recupera palle. Spettacolo puro! La miglior partita dell’anno. 43 di valutazione non è da tutti i giorni.

De Vico 6 Ha vissuto momenti migliori ma questa sera di fronte aveva giocatori con la “G” maiuscola.

Hollis 8  Le fantastiche 4 stoppate basterebbero per un 7 in pagella “peccato” che oltre a questo ci siano anche 19 punti 4 rimbalzi e 21 di valutazione.

Coach Corbani 8 Primi 8 minuti pazzeschi. Imprime ai suoi ragazzi un’energia stellare e loro rispondono presente. Forse può sembrare un pazzo scatenato nel presentare il nuovo arrivo nello starting five ma i risultati gli danno ragione, eccome!

Pubblico: 9 Grande coreografia pro Laganà. Per il resto Biella è abituata a questo meraviglioso pubblico con a capo la sua Curva.

Barcellona

Young 6  Con Collins un asse terribile. Lo conosciamo da tempo ma è sempre un piacere vederlo giocare.  18 punti e 6 rimbalzi ma troppi errori da tre: solo 3/10.

Toppo 5  Parte in quintetto ma non convince.  Gioca 10 minuti senza incidere.

Maresca 6 E’ sempre il Giuliano che si conosce. Efficace, puntuale, arcigno anche verbalmente. Ha giocato solo 20 minuti, un pò pochi.

Natali 5,5 Ha vissuto serate migliori. Passerebbe da Biella in anonimato se non avesse messo una tripla del 61-63 che in quel momento riaccendeva le speranze barcellonesi.

Collins 7,5  E’ la mente di questa Sigma. Distribuisce palloni d’oro e va a segno con canestri fondamentali. Firma il 32 pari. Ultimo baluardo.

Filloy 5,5  Così cosi i suoi primi 20 minuti poi tenta una timida riscossa ma di lui ricordiamo i 5 assist.

Ganeto 7  Bene. Purtroppo per Biella non si ricorda di esser stato un ex. Mortifero da 3. Dura la sua marcatura su Voskuil ai limiti della regolarità. Con Collins ultimo a crederci fino in fondo.

Iurato n.e.

Pinton 6 Entra nel secondo quarto per far rifiatare il suo compagno numero 11. Tenta di arginare Voskuil con esiti alquanto mediocri.

Fantoni 4,5 Entra nel secondo tempo senza incidere. Ingaggia solo personali battaglie. Beccato dal pubblico. Sbalia da sotto un canestro incredibile. Non in serata.

Coach Calvani  Non si aspetta una partezza al fulmicotone dell’Angelico. Prende le misure e sfrutta i suoi bombardieri. Attacca una personale querelle con il coach biellese. Non ci sta a perdere ma così va la vita. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here