Assigeco Piacenza a tutto gas, sconfitta la Luiss

0

UCC Assigeco Piacenza – Luiss Roma 95 – 81 (24-15; 19-23; 34-30; 18-13)

Vittoria importante in ottica playoffs per una grande Assigeco Piacenza, che alla prima in casa dopo l’infortunio di Miller esce vittoriosa dal match contro la Luiss Roma. Il primo tempo è equilibrato: Roma si aggrappa alle performance di Cucci e Miska, mentre Piacenza può contare su uno stellare Filoni – massimo stagionale da 19 punti, di cui 15 nel solo primo quarto – e una buona produzione di squadra. Nel secondo tempo i padroni di casa cambiano ritmo, toccano quota +16 sia nel terzo che nel quarto quarto e conducono agevolmente il risultato fino alla sirena finale. Ora gli uomini di coach Salieri potranno godersi un turno di riposo grazie alla pausa per la Coppa Italia, poi riprenderanno la corsa verso la postseason il 24 marzo nella trasferta di Rieti.

PRIMO QUARTO

Buona partenza dei padroni di casa, prima con Skeens e poi con le due incursioni al ferro di Filoni. Miska e Jovovic si fanno vedere per gli ospiti, Sabin firma il sorpasso capitolino e Cucci fa +3 dalla linea della carità. Piacenza torna avanti con un mini-parziale da 6-0, Roma resta attaccata con Cucci (13-12), ma risponde ancora un Filoni letale dal perimetro, poi ai liberi, poi al ferro con una schiacciata da capogiro. A segno anche Cucci e Bonacini, e Piacenza termina il primo quarto avanti per 24-15.

SECONDO QUARTO

Salvioni e l’and-1 di D’Argenzio riavvicinano gli ospiti, ma l’Assigeco risponde con Bonacini dall’arco e Sabatini. Skeens e Salvioni trovano il canestro a centro area, Roma colpisce dal perimetro con Miska, poi Skeens fa ancora la voce grossa sotto canestro (34-28). Gli ospiti non mollano e si rifanno sotto, per Piacenza ci pensa ancora Filoni, ma D’Argenzio brucia la retina per il -2 (37-35). Sul finale del quarto per l’Assigeco salgono nuovamente in cattedra i giovani, con Gallo, Filoni e D’Almeida che consolidano il vantaggio sul 43-38.

TERZO QUARTO

Il gioco riprende coi canestri di Jovovic e Gallo, Cucci va a segno da tre ma ci pensa ancora Gallo a rispondere con la stessa moneta. La partita si accende: Jovovic è letale dall’arco, ma Veronesi e Gallo continuano a far piovere da tre e Piacenza allunga sul 57-46. Dopo l’and-1 di Sabin arriva un’altra tripla di Veronesi – la terza in questo quarto – ma arriva subito un altro canestro con fallo di Sabin. Roma resta agganciata coi viaggi in lunetta di Cucci e Sabin, a segno Skeens e Serpilli e dopo le due triple di Querci il tabellone recita +16 Piacenza. Gli ospiti però non demordono, D’Argenzio e Miska riavvicinano gli ospiti sul 77-68.

QUARTO QUARTO

Subito parziale 7-0 per Piacenza che sotto i colpi di D’Almeida e Serpilli scava il nuovo +16, ma la Luiss non molla e firma cinque punti consecutivi con Sabin e D’Argenzio (84-73). Per i padroni di casa a segno Serpilli in area e dal perimetro, poi i tiri liberi di Querci e Gallo a due minuti dalla fine sembrano ipotecare il risultato. D’Argenzio e Jovovic tentano di propiziare l’ultimo disperato tentativo di rimonta, ma gli ospiti devono arrendersi. Vince Piacenza per 95-81.

DATI STATISTICI

UCC Assigeco Piacenza: Gherardo Sabatini 4 (0/3, 0/1), Lorenzo Querci 8 (2/2 da tre), Giovanni Veronesi 9 (0/2, 3/8), Brady Skeens 12 (5/6 da due), Michele Serpilli 12 (2/3, 2/8), Filippo Gallo 17 (3/6, 2/6), Niccolò Filoni 19 (6/9, 1/2), Federico Bonacini 7 (2/4, 1/3), Ursulo D’Almeida 7 (3/5, 0/1), Milos Joksimovic NE, Matteo Gherardini NE, Umberto Manzo NE

Allenatore: Stefano Salieri (assistenti: Humberto Manzo, Alessandro Susino).

Luiss Roma: Marco Pasqualin 0 (0/0), Ty Sabin 15 (2/4, 2/7), Matija Jovovic 12 (2/3, 1/1), Valerio Cucci 13 (1/5, 1/4), Andrijs Miska 12 (4/8, 1/2), Domenico D’Argenzio 17 (3/4, 2/4), Matteo Fallucca 3 (0/1, 1/2), Riccardo Salvioni 6 (3/4 da due), Riccardo Murri 3 (0/2 da due), Francesco Villa 0 (0/2 da tre), Beniamino Basso NE, Davide Tolino NE

Allenatore: Andrea Paccariè (assistenti: Riccardo Esposito, Alex Righetti)

DICHIARAZIONE ALLENATORE

“C’è molta soddisfazione perché c’è stata una risposta importante da parte di tutto il gruppo. Abbiamo messo in campo carattere, energia e voglia di vincere contro una squadra una squadra rognosa e molto ben organizzata. Mi è piaciuto soprattutto il fatto che non abbiamo mollato, la Luiss in altre partite ha recuperato parziali importanti, ma siamo riusciti a gestirla bene fino alla fine. Inoltre, non potevamo onorare in modo migliore l’assenza di Miller, è una pedina fondamentale per noi e lo ringraziamo per tutto quello che ha fatto finora. Sono molto dispiaciuto per il suo infortunio, ma sono molto contento per la grande risposta sul campo”.

UFF.STAMPA ASSIGECO PIACENZA