Assigeco Piacenza batte Agrigento con un super Bonacini

0

UCC Assigeco Piacenza – Moncada Energy Agrigento 94-74 (24-18, 29-20, 24-22, 17-14)

UCC Assigeco Piacenza: Federico Bonacini 20 (4/7, 2/5), Brady Skeens 17 (8/10, 0/0), Gherardo Sabatini 17 (5/7, 0/2), Michele Serpilli 12 (3/3, 2/6), Filippo Gallo 10 (2/2, 2/3), Niccolo Filoni 8 (1/5, 1/2), Giovanni Veronesi 4 (0/5, 0/6), Ursulo D’almeida 4 (1/3, 0/1), Matteo Gherardini 2 (1/1, 0/0), Umberto Manzo 0 (0/1, 0/0), Milos Joksimovic 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 23 / 32 – Rimbalzi: 39 12 + 27 (Ursulo D’almeida 10) – Assist: 24 (Gherardo Sabatini 7)

Moncada Energy Agrigento: Albano Chiarastella 14 (3/4, 2/5), Alessandro Sperduto 14 (0/2, 4/8), Davide Meluzzi 13 (1/5, 3/5), Lorenzo Ambrosin 9 (1/1, 1/5), Jacob Polakovich 9 (3/6, 0/0), Emanuele Caiazza 5 (2/4, 0/1), Mait Peterson 4 (2/4, 0/0), Dwayne Cohill 3 (0/4, 1/3), Agustin Fabi 3 (0/0, 1/2), Sadio soumalia Traore 0 (0/0, 0/1)

Tiri liberi: 14 / 20 – Rimbalzi: 27 5 + 22 (Jacob Polakovich 8) – Assist: 18 (Jacob Polakovich 4)

Un’ottima Assigeco Piacenza guadagna altri due punti importanti nell’agevole vittoria casalinga contro la Moncada Energy Agrigento. I biancorossoblu conducono il risultato per la totalità del match, scavando già nel secondo quarto un vantaggio in doppia cifra per poi dilagare nel quarto quarto. Il massimo stagionale di Bonacini – 20 punti per la guardia nativa di Sassuolo – è solo uno delle note positive del sabato sera al PalaBanca, che nei minuti finali vede anche l’ingresso in campo dei giovanissimi Manzo, Gherardini e Joksimovic. Ora i ragazzi di coach Salieri si prepareranno al prossimo incontro stagionale, ovvero la complicata trasferta della prossima settimana contro l’Acqua San Bernardo Cantù di coach Meo Sacchetti.

PRIMO QUARTO

Per l’Assigeco arriva subito un parziale di 5-0 firmato Serpilli, mente per gli ospiti é Polakovich a segnare il primo canestro della serata. Ambrosin risponde a Gallo e Filoni, Veronesi e Polakovic non sbagliano dalla lunetta, poi Filoni appoggia il +6 Piacenza (13-7). Botta e risposta di Sperduto e Gallo dal perimetro, Chiarastella si iscrive al tabellino dei marcatori, poi Sabatini trova per due volte il fondo della retina. Agrigento resta a contatto con un’altra conclusione dal perimetro, stavolta di Fabi, poi Bonacini schiaccia l’ultimo canestro del quarto (24-18).

SECONDO QUARTO

Sabatini converte subito due liberi, risposta di Agrigento con Ambrosin al ferro, ma Bonacini si accende e regala la doppia cifra di vantaggio all’Assigeco (32-20). Tiri liberi di Ambrosin, poi arrivano quattro punti di Sabatini mentre gli ospiti faticano a replicare l’energia di Piacenza. Sperduto si conferma tra i più positivi dei suoi e segna la terza tripla di giornata, ma l’Assigeco continua a spingere con Skeens e Bonacini. Chiarastella prova a tenere a galla i suoi dal perimetro, ma negli ultimi secondi del quarto Serpilli regala il nuovo +15 ai padroni di casa (53-38).

TERZO QUARTO

Buona partenza degli ospiti che ricuciono parte dello svantaggio grazie a Meluzzi e Polakovich, ma per l’Assigeco ci pensano Skeens e Gallo a tenere Agrigento a distanza . Meluzzi dall’arco risponde al jumper di Bonacini, poi la formazione siciliana torna sul -10 col viaggio in lunetta di Ambrosin (60-50). L’Assigeco prova a scappare col parziale di 7-0 targato Skeens e Gallo, ma Chiarastella e il solito Sperduto trascinano gli ospiti con un contro-parziale che riporta gli ospiti in partita. Altra grande giocata di Sabatini che segna e converte il libero supplementare, poi a ridosso della sirena Skeens regala il +17 ai suoi (77-60).

QUARTO QUARTO

Meluzzi prova a riaprire il match andando a bersaglio dal perimetro e in lunetta, ma l’and-1 di Bonacini e l’appoggio di Skeens consolidano il vantaggio piacentino. I padroni di casa toccano quota +21 dopo il viaggio in lunetta di Bonacini, Chiarastella prova a dare un segnale da capitano, ma ormai é già calato il sipario sul match. Negli ultimi minuti fanno il loro ingresso in campo i giovani Joksimovic, Manzo e Gherardini, quest’ultimo mette a referto i primi punti della sua stagione mentre l’Assigeco gestisce con sicurezza il vantaggio fino alla sirena (94-74).

DATI STATISTICI

UCC Assigeco Piacenza: Gherardo Sabatini 17 (5/7, 0/2), Giovanni Veronesi 4 (0/5, 0/6), Brady Skeens 17 (8/10 da due), Michele Serpilli 12 (3/3, 2/6), Filippo Gallo 10 (2/2, 2/3), Niccolò Filoni 8 (1/5, 1/2), Federico Bonacini 20 (4/7, 2/5), Ursulo D’Almeida 4 (1/3, 0/1), Milos Joksimovic 0 (0/0), Matteo Gherardini 2 (1/1 da due), Umberto Manzo 0 (0/1 da due)

Allenatore: Stefano Salieri (assistenti: Humberto Manzo, Alessandro Susino).

Moncada Energy Agrigento: Dwayne Cohill 3 (0/4, 1/3), Lorenzo Ambrosin 9 (1/1, 1/5), Albano Chiarastella 14 (3/4, 2/5), Jakob Polakovich 9 (3/6 da due), Davide Meluzzi 13 (1/5, 3/5), Alessandro Sperduto 14 (0/2, 4/8), Augustin Fabi 3 (1/2 da tre), Mait Peterson 4 (2/4 da due), Emanuele Caiazza 5 (2/4, 0/1), Sadio Toure 0 (0/1 da tre)

Allenatore: Damiano Pilot (assistenti: Marco Morganti, Gianluca Amato)

DICHIARAZIONE ALLENATORE

“Abbiamo avuto un approccio importante alla partita, abbiamo vinto tutti e quattro i tempini tenendo di fatto il match in pugno per tutti e quaranta i minuti. All’interno della partita ci sono stati momenti in cui potevamo avere una gestione più lucida, ma siamo una squadra giovane, per cui ogni tanto è normale farsi prendere dall’entusiasmo. Affrontare Agrigento dopo la grande partita di Rieti poteva avere molte insidie, sia sul piano tecnico che su quello mentale, ma tutti i ragazzi hanno dato il proprio contributo e abbiamo tenuto bene le mani sulla partita”.

UFF.STAMPA ASSIGECO PIACENZA